TSG knee-sleeve dermis pro A

TSG KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A: sicurezza ultra-flessibile

KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A: La protezione ideale per il freerider bike sia in montagna che in città, disponibile anche in versione young

KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A

KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A è un parastinchi leggero e compatto per ginocchia e tibie indicato per ciclisti più adrenalinici: trail ed enduro, oltre che BMX.
La composizione della manica in Lycra, con inserto in schiuma protettiva, presenta un design compatto e leggero che è facilmente removibile durante le salite e, allo stesso modo, rapidamente indossabile per avere una protezione maggiore nelle discese. Una stampa interna in silicone antiscivolo offre ulteriore supporto.
Il pad protettivo che copre il ginocchio e la tibia senza lasciare spazi vuoti è ergonomico e realizzato in softshell ACF (Arti-Lage Foam) con rivestimento in Kevlar elasticizzato, che consente un facile scorrimento attraverso le barre e protegge la schiuma.
ACF è una particolare schiuma progettata per imitare la struttura fisica della cartilagine umana con tecnologia a flusso libero molecolare. Flessibile e morbida allo stato normale, ma quando le molecole in ACF incontrano una collisione formano un guscio duro e protettivo. L’energia di impatto rimanente viene convertita in calore appena percettibile prima che possa raggiungere il corpo. La schiuma ACF, essendo molto elastica, si comprime all’impatto e assorbe innumerevoli shock prima di raggiungere le articolazioni del ciclista.
La schiuma protettiva di KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A è volutamente leggera, flessibile e confortevole durante la pedalata, per soddisfare sia i ciclisti di trail che quelli di BMX.
KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A offre una protezione contro abrasioni e urti leggeri tipici dei fuori pista.
La maglia elastica e traspirante assicura la migliore ventilazione possibile. Il tessuto leggero ed elastico permette una maggiore libertà di movimento Inoltre, per una migliore ventilazione, le protezioni in Lycra sono dotate di rete a flusso d’aria sul retro. Ed un’apertura nella parte posteriore del ginocchio ne migliora la mobilità e amplifica il comfort.
In poche parole: KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A è comodo, flessibile e fornisce protezione certificata anche nelle condizioni di guida più difficili.

KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A è certificato CE in base alla norma EN 1621-1

YOUTH KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A

è la ginocchiera in versione young che offre tutti i vantaggi della protezione del modello per adulti, ma è progettato per adattarsi ai giovani principianti e ai ciclisti di mountain bike. La costruzione delle maniche in spandex con spacchi in mesh fresco rende il pad facile da indossare e massimizza il comfort e la flessibilità, mentre la schiuma ACF laminata e la copertura Tough Stretch sono leggere, dalla linea sottile e offrono una protezione certificata contro gli urtu di una giornata intera di guida. Aggiungi a questa suprema capacità di protezione e avrai un’armatura completa per le gambe da far indossare ai bambini.

KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A, I prezzi:

KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A colore nero – Prezzo €99,95
Disponibile nelle taglie:
– S/M lunghezza stinco 28 cm; polpaccio 32-38 cm
– L/XL lunghezza stinco 32 cm; polpaccio 38-44 cm

YOUTH KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A colore nero – Prezzo €69,95
Disponibile nelle taglie:
– S/M lunghezza stinco 22 cm; polpaccio 27-30 cm
– L/XL lunghezza stinco 24 cm; polpaccio 30-33 cm

YOUTH KNEE-SLEEVE DERMIS PRO A

fonte comunicato stampa

 

Trek Emonda SLR di Vincenzo Nibali

Trek Emonda SLR il nuovo sapore della salita

Trek Emonda SLR di Vincenzo Nibali, il punto più alto in fatto di tecnologia e aerodinamica applicata alla passione per la bicicletta

Testo alternativo

Sarà la bici di Vincenzo Nibali e Lizzie Deignan, un concentrato di tecnologia e aerodinamica applicate al ciclismo. La nuova Trek Émonda SLR rappresenta il punto di sviluppo più alto in termini di attenzione al dettaglio: dal telaio in carbonio OCLV 800 all’innovativo manubrio Bontrager Aeolus RSL.
Una bicicletta per gli amanti della salita dal design fortemente aerodinamico: la nuova Trek Émonda SLR, disponibile anche nel programma Project One per customizzarla secondo il proprio gusto, è tutta da pedalare.

Una bicicletta nata per una missione: accompagnare ogni ciclista in un’esperienza sportiva all’insegna dell’evoluzione tecnologica.
È la nuova Trek Émonda SLR, la bici da “arrampicata” del marchio americano più leggera e aerodinamica di sempre.

 

Due anni di ricerca: il più alto livello tecnologico in fatto di materiali
Ogni dettaglio della nuova Émonda SLR è stato progettato per affrontare la salita con un nuovo approccio, quello votato all’aerodinamica e alla prestazione. A partire dal telaio, infatti, la nuova Émonda SLR è realizzata con il nuovissimo carbonio OCLV 800 Series che, grazie a una innovativa stratificazione delle fibre, consente di ottenere un peso inferiore ai 700 grammi. Inoltre, dai laboratori di Trek è stato concepito un design estremamente aerodinamico a tutto favore della velocità: gli studi dei tecnici di Waterloo, Wisconsin evidenziano che, se paragonata alla versione precedente, Émonda SLR è più veloce di 60 secondi l’ora sui tratti pianeggianti e di 18 secondi l’ora su pendenze dell’8%.
Il carbonio OCLV 800 Series rappresenta la stratificazione Trek attualmente più leggera e performante. Essendo più resistente del 30% rispetto ai precedenti laminati in carbonio OCLV ma conservando la stessa rigidità, tale stratificazione ha consentito agli ingegneri di sviluppare le forme aerodinamiche alla base della Émonda SLR senza aggiungere peso.

Testo alternativo

Il nuovo manubrio Bontrager: un’esperienza di guida inesplorata
Il manubrio con attacco integrato Aeolus RSL di Bontrager (marchio della galassia Trek) è stato sviluppato parallelamente alla nuovissima versione aero del modello Émonda e proprio per questo è concepito per ottenere la massima velocità. Tra le caratteristiche principali spiccano il profilo aerodinamico e la struttura in carbonio OCLV ultraleggero.
Da tempo si ripete che sono i ‘marginal gains’ a fare la differenza, e in tal senso gli studi effettuati sul nuovo manubrio Bontrager evidenziano come questo sia il 10% più aerodinamico rispetto al suo predecessore e, sulla base dei calcoli ricavati dai test in galleria del vento, consente ai ciclisti di risparmiare ben sette watt di sforzo. In aggiunta all’elegante aspetto aerodinamico e alle prestazioni del design, il manubrio con attacco integrato Aeolus prevede un sistema di gestione delle guaine che consente di instradare tutti i cavi in modo pulito, semplice e protetto.
Infine, avendo allungato i valori di reach e drop (le curve terminali del manubrio da corsa), il profilo del manubrio a raggio variabile (VR-C) offre la possibilità di collocare le mani in varie posizioni: i ciclisti possono trovare la propria posizione ideale grazie alla scelta tra diverse opzioni di lunghezza e larghezza che il manubrio Bontrager offre.

Testo alternativo

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Santini: la nuova collezione dedicata a MTB e gravel

 Santini presenta a nuova collezione dedicata a MTB e gravel

Santini Cycling Wear è pronta a vestire l’avventura su due ruote off-road: ecco la collezione per appassionati di sentieri, fango, strade bianche e sterrate

Image

 

Per chi ama pedalare nella natura, Santini propone una collezione dedicata con capi specifici per la mountain bike e il gravel. La proposta per gli amanti delle ruote grasse è il completo Selva e Sasso, disponibile sia nella versione maschile e femminile, realizzato con tessuti resistenti alle abrasioni e caratterizzato da una ampia e comoda vestibilità così da non limitare i movimenti del biker. Per chi sceglie di pedalare su strade bianche con la propria gravel, Santini lancia un calzoncino specifico da abbinare a una jersey con zip. Completano l’offerta due capi pensati per il ciclocross, disciplina che vede il suo apice tra l’autunno e l’inverno: un body a manica lunga e un pantalone da indossare prima delle gare per tenere le gambe al caldo sono i prodotti highlight della collezione, che si fregia anche di una linea di accessori dedicati.

Linea MTB

Image

SANTINI SASSO jersey

La maglia Sasso è specificatamente disegnata per la mountain bike. Capo leggerissimo realizzato in un tessuto resistente alle abrasioni, per evitare che si rovini con lo sfregamento dello zaino o dei rami, è caratterizzato dal colletto tondo e da una vestibilità comoda, in grado di non limitare i movimenti del biker. Sasso presenta un taglio allungato sul retro ed è disponibile con vestibilità e colori diversi per uomo che per donna. Per lui cinque varianti colore: arancio, turchese, nero, blu nautica e verde fluo; per lei la maglia Sasso è proposta in azzurro, in nero con dettagli azzurri e in nero con dettaglio rosa.

Prezzo consigliato al pubblico: € 59.00

 

SANTINI SELVA shorts

Calzoncini da mountain bike della nuova collezione Santini Cycling Wear per l’off-road: gli shorts Selva sono realizzati con un tessuto elastico e anti-abrasione con trattamenti water-repellent e anti-dirt. Questo trattamento permette di far scivolare il fango dal tessuto.

Presentano una chiusura in velcro in vita, per una veloce e facile regolazione, e sono pensati per essere indossati con dei sotto-calzoncini dotati di fondello. Disponibili nella linea uomo in cinque varianti colore, in abbinamento con la maglia Sasso: arancio, turchese, nero, blu nautica e verde fluo. Tre le colorazioni disponibili per la donna: azzurro, nero con dettagli azzurri e nero con dettaglio rosa.

Prezzo consigliato al pubblico: € 79,00

 

SANTINI ADAMO pants

Sotto-calzoncini con elastico jacquard in vita realizzati in una leggera micro-rete traspirante che permette l’evaporazione del calore prodotto dal corpo e mantiene la pelle asciutta. Dotati di fondello GITevo con cuore in gel Twist che assorbe le vibrazioni, sono pensati per essere indossati sotto i calzoncini Selva.

Prezzo consigliato al pubblico: 49,00 euro

 

SANTINI MTB gloves

Guanti Santini pensati per proteggere le mani durante le uscite in mountain bike. Modello realizzato con inserti colorati e grippanti in silicone sul palmo e sulle dita, per una presa ottimale del manubrio, e con logo Santini iridescente sul dorso, nell’area del polso. I guanti MTB di Santini sono realizzati in materiale anti-abrasione.

Prezzo consigliato al pubblico: 35,00 euro

Linea Gravel

Image

SANTINI GRAVEL bibshorts

Per le lunghe pedalate in sella a una bici gravel, Santini propone i nuovi calzoncini Gravel realizzati con il tessuto Gabardin del Maglificio Corno di Bernareggio. Un tessuto che resiste alle abrasioni rimanendo morbido sulla pelle e che regala un leggero effetto compressivo. Questi calzoncini, adatti sia per lui che per lei, presentano due tasche in mesh sui lati e altre due sul retro, appena sotto alle bretelle. Dotati di fondello C3 con superficie ergonomica 3D a densità differenziata per un comfort totale in sella, rimangono in perfetta posizione grazie agli elastici con grip a fondo gamba.

Prezzo consigliato al pubblico: 169,00 euro

 

SANTINI GRAVEL jersey

La nuova maglia Gravel di Santini è disegnata per le pedalate su sterrati e strade bianche. Confezionata con tessuto leggero mélange abbinato al Bodyfit su collo e maniche per una perfetta vestibilità, è rifinita con zip rovesciata colorata. Presenta tre tasche sul retro ed è disponibile nella versione maschile in nero con dettagli verdi, in blu nautica con dettagli arancio e in verde militare, e nella linea donna in azzurro con dettagli blu o in nero con dettagli rosa.

Prezzo consigliato al pubblico: 85,00 euro

FONTE COMUNICATO STAMPA

Garmin Edge 1030 Plus e Edge 130

Garmin Edge 1030 Plus e Edge 130: eccoli!

Garmin Edge 1030 Plus e Edge 130 Plus navigazione, monitoraggio della performance e funzioni per la sicurezza del ciclista senza precedenti 

Testo alternativo

Non ci sono dubbi: l’estate è la stagione della bicicletta vissuta in tutte le sue forme e Garmin non poteva che presentare proprio in questo momento i due nuovi ciclocomputer GPS che segneranno, in modo nuovo, performante e sicuro, la via da seguire per ciclisti e biker.

Navigazione immediata e intuiva all’avanguardia, approfondimenti sulle prestazioni con piani di allenamento personalizzati e funzionalità di sicurezza e tracciamento: i nuovi Garmin Edge 1030 Plus ed Edge 130 Plus non solo indicheranno il percorso corretto da seguire, su e fuori strada, ma monitoreranno ogni singola pedalata, fornendo utili indicazioni per migliorare sempre di più.

Garmin Edge 1030 Plus ed Edge 130 Plus consentono ai ciclisti di sincronizzare automaticamente gli allenamenti indoor e outdoor da Garmin Connect™ o altre app di allenamento, tra cui TrainingPeaks® e TrainerRoad, direttamente sul dispositivo. Durante una pedalata, inoltre, i nuovi dispositivi Garmin utilizzano i dati rilevati per fornire ai ciclisti le informazioni principali sulle loro prestazioni, tra cui VO2 max e frequenza cardiaca, mentre la funzione ClimbPro indica lo sviluppo di ogni salita presente sul percorso precaricato che si sta seguendo e il relativo livello di pendenza.

Da non dimenticare la sicurezza, fattore fondamentale per Garmin, tanto che l’azienda ha sviluppato tecnologie dedicate tra cui il rilevamento degli incidenti Incident Detectionl’opzione LiveTrack per consentire ai propri cari di seguire la posizione in tempo reale dell’utente e visualizzare l’intero percorso pianificato per vedere dove si stanno dirigendo, oltre alla serie di radar retrovisori Varia con il nuovo modello Varia RTL515.

GARMIN EDGE 1030 PLUS: CONSAPEVOLEZZA, PERFORMANCE E SICUREZZA SUI PEDALI

Il nuovo bike computer Edge 1030 Plus è il punto più alto che Garmin abbia mai raggiunto in termini di navigazione, analisi delle prestazioni e sicurezza per gli amanti del ciclismo. Con Cycle Maps di Europa, Africa e Nord America integrata, consente al ciclista di avere indicazioni precise, svolta dopo svolta, anche lungo percorsi fatti per la prima volta, per un’esperienza di navigazione completa e accurata. Consente di creare itinerari, in base alle proprie esigenze e caratteristiche, direttamente dal device, oppure scegliere tra quelli proposti dalla funzione Trendline™ Popularity RoutingStava o Komoot. La funzione ClimbPro fornisce lo sviluppo altimetrico di ogni salita presente sull’itinerario. Edge 1030 Plus consente di sincronizzare automaticamente gli allenamenti indoor e outdoor da Garmin Connect™ o altre app di allenamento, tra cui TrainingPeaks® e TrainerRoad. Durante una pedalata, fornisce informazioni principali sulle prestazioni, tra cui VO2 max e frequenza cardiaca. La funzione LiveTrack, per esempio, permette di comunicare a chi è a casa, in tempo reale, la propria posizione, la distanza pedalata e quanto ancora manca per raggiungere la destinazione prefissata. Confermati il sistema di messaggistica di gruppo, il rilevamento degli incidenti, e la compatibilità con i dispositivi della rinnovata serie radar Garmin Varia, come Varia RTL 515, e anche con i dispositivi di comunicazione bidirezionale inReach.
Garmin Edge 1030 Plus è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico a partire da 599,99 euro.

Testo alternativo

GARMIN EDGE 130 PLUS: LA TECNOLOGIA A SERVIZIO DELLE RUOTE GRASSE
Il nuovo bike computer Garmin Edge 130 Plus è ideale per gli appassionati di mountain bike che cercano uno strumento essenziale ma altamente performante. Con ricezione multisatellitare GPS, GLONASS e Galileo e altimetro incorporato, fornisce le informazioni necessarie sui percorsi da affrontare, precedentemente impostati e caricati dall’app di Garmin Connect, ma anche da Strava o Komoot. Sul display i bikers potranno visualizzare la distanza dalla cima e l’ascesa rimanente e, con la funzione ClimbPro, la pendenza di ogni salita presente sul percorso. Prevede dinamiche di analisi specifiche per il mondo off-road: il GRIT, che analizza la tipologia delle caratteristiche del tracciato, il FLOW, che analizza la conducibilità della bicicletta e il conteggio dei salti, il tempo di volo e la lunghezza degli stessi. Edge 130 Plus prevede infine piani di allenamento specifici, tra cui Time Trial e MTB. Per la sicurezza del biker la funzione LiveTrack permette di comunicare a chi è a casa, in tempo reale, la propria posizione e tutti i dettagli relativi al percorso che si è pedalato e a quello che ancora manca per raggiungere l’arrivo. Tramite l’innovativa funzionalità Incident Detection il dispositivo è in grado di rilevare uno sfortunato incidente e condividere in modo automatico la posizione del biker con i contatti di emergenza precedentemente salvati.
Garmin Edge 130 Plus è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico a partire da 199,99 euro.

Testo alternativo

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Ciclismo ci si può allenare tutti i giorni?

Ciclismo ci si può allenare tutti i giorni? La guida!

Ciclismo ci si può allenare tutti i giorni? La nostra guida a questo quesito tra superconpensazione e performance

ciclismo ci si può allenare tutti i giorni? (fonte pixabay FabricioMacedoPhotos)

ciclismo ci si può allenare tutti i giorni? (fonte pixabay FabricioMacedoPhotos)

Ciclismo ci si può allenare tutti i giorni? Partiamo da una cosa: l’attività fisica ha certamente un grande valore, il motto “mens sana in corpore sano” non è un modo di dire. Fare sport aiuta il rilascio di endorfine che collaborano al nostro benessere tanto da diventare, a volte, quasi una droga.

E’ importante ricordare che, essendo il nostro corpo adattivo, sottoponendolo a situazioni di stress si può innescare il meccanismo che genera miglioramento e modifiche strutturali. E’ indispensabile, però, tenere a mente che queste migliorie non avvengono “mentre ci alleniamo” ma durante la fase di recupero con la cosiddetta supercompensazione.

Se allenarci è indispensabile, riposare e recuperare è altrettanto importante: insomma per migliorare ci si può allenare tutti i giorni ma con ogni probabilità non è la scelta migliore.

Il processo della supercompensazione è del tutto soggettivo, non vi è una regola “jolly” che vale per tutti gli atleti e per tutti i fisici ma quello che è certo è che, oltre al carico di allenamento, intervengono altri fattori come:

  • Alimentazione
  • Situazione fisica generale
  • Livello di Stress
  • Qualità del riposo
  • Attività di recupero (massaggi, stretching, sauna, ecc).

Secondo recenti studi l’attività di supercompensazione impiega diversi livelli temporali per essere correttamente compiuta:

  • 48 ore allenamento sulla forza
  • 36 per allenamento aerobico
  • 12 per allenamento tecnico.

Il nostro corpo trova più facile recuperare da allenamenti a basso volume ed alta intensità piuttosto che da allenamenti ad alto volume e bassa intensità: sedute da trenta minuti con intervalli sono più facili da recuperare da 5 ore di pedalata ad intensità medio-bassa.

Ma quindi ci si può allenare in bicicletta tutti i giorni?

Dipende! Da cosa? Dipende dalla intensità degli allenamenti.

Va tenuto bene a mente che nel caso in cui il carico di allenamento sia eccessivo e non viene compensato da un adeguato periodo di recupero vi è il rischio del sovrallenamento. Durante l’allenamento il nostro fisico raggiunge un certo livello di affaticamento che crea la cosidetta alterazione dell’ OMEOSTASI ovvero dell’equilibrio in cui ci si trova. Questo può ridurre la voglia e la capacità di allenarsi ulteriormente.

Proprio per questo motivo, dopo sessioni di allenamento e durante il riposo è importante dare il giusto periodo di compensazione ovvero di “ricarica” delle riserve energetiche che richiederanno un tempo variabile in base ai fattori sopracitati (durata, intensità, ecc).

Se il tempo di riposo viene ridotto si rischia di interrompere il processo di supercompensazione così come è deleterio aumentare troppo il tempo di riposo.
Se ci si vuole allenare in bicicletta tutti i giorni sarà importante trovare il corretto equilibrio tra tutte le variabili chiamate in causa.

Ricordiamo, però, che non siamo né dei robot né dei ciclisti professionisti, in sostanza allenarsi tutti i giorni è possibile ma è sconsigliato: non dobbiamo “per forza” percorrere un tot di chilometri all’anno, al mese o alla settimana; il nostro obiettivo è migliorare fisicamente, meglio attraverso “stimoli multilaterali” che possono aiutare a crescere e migliorare e pedalare.

In molti prediligono il “pedalare ad ogni costo e sempre” ma pensiamo che possa aver più senso programmare un’attività organizzata alternando le uscire in bicicletta con allenamenti, magari per il core o con attività specifica per migliorare la forza nelle gambe.

 

Ciclismo ci si può allenare tutti i giorni? Meglio altre scelte!

Secondo alcune analisi si è constatato che:

un allenamento ogni 15 giorni= decremento della forza;
un allenamento ogni 7 giorni=mantenimento della forza
due allenamenti ogni 7 giorni= discreto incremento della forza muscolare;
tre allenamenti ogni 7 giorni=buon incremento della forza muscolare;
 

 

 

Reign E+ Pro: biciclette elettriche da enduro di casa Giant

Reign E+ Pro, bici elettriche da enduro di Giant

Reign E+ Pro, adrenalina pura con le bici elettriche di casa Giant 3: e-bike full-suspended progettate per l’enduro

Per le avventure in mezzo alla natura e alla scoperta di sentieri inesplorati, Giant propone la gamma 2020 Reign E+ Pro. La gamma si compone di 3 e-bike full-suspended progettate per l’enduro, ideali per vivere un’esperienza all-mountain senza paragoni: sviluppate per avere la migliore maneggevolezza e il massimo controllo sui percorsi tecnici, queste biciclette garantiscono ai biker una guida fluida e scattante su ogni tipo di terreno, comprese le salite più difficili. Il cuore di queste bici, il motore SyncDrive Pro di Giant, è accompagnato dalla Hybrid Cycling Technology di Giant, che combina la sua potenza con l’energia derivante dalla pedalata, per produrre un’esperienza di guida naturale ed efficiente. Il tutto affiancato dall’unità di controllo al manubrio RideControl One e dal sistema di batteria EnergyPak, che migliorano ancor di più le prestazioni finali della bici.

Le nuove Reign E+ Pro possono contare su un leggerissimo telaio in lega ALUXX SL, che offre una resistenza e una rigidità ai massimi livelli e ottimizza il peso totale, e da un’efficiente batteria EnergyPak Smart da 500W (ai quali si possono aggiungere ulteriori 250W con la batteria supplementare EnergyPak Plus). Sono equipaggiate con una sospensione posteriore Maestro da 160mm di escursione, che unita al sistema di ruote da 27,5” con tecnologia Tubeless, permette un controllo totale sui terreni accidentati sia sulle salite sia sulle discese più tecniche. Le linee sinuose e le geometrie moderne, unite ad una componentistica di prima classe, rendono le Giant Reign E+ Pro delle compagne di avventure affidabili, performanti e stilose.

 

La gamma comprende 3 modelli: la Reign E+ 0 Pro (€7.599), la Reign E+ 1 Pro (€5.499) e la Reign E+ 2 Pro (€4.799).

FONTE COMUNICATO STAMPA

Liv Embolden E+1, MTB Elettrica per le donne

Liv Embolden E+1 per le amanti dell’offroad

Liv Embolden E+1, la MTB elettrica 2020 dedicata alle donne amanti dell’offroad, per pedalare più lontano, più veloce e con più divertimento che mai

Liv Embolden E+ 1 è il mix perfetto tra la potenza di un’agile MTB equipaggiata con tecnologie di alto livello e l’affidabilità di una bici a pedalata assistita, che offre il massimo supporto in ogni situazione.

Progettata a partire da un telaio disegnato esclusivamente per le cicliste e costruito secondo la filosofia 3F di Liv (Fit, Form and Function), la Embolden E+ 1 integra alcune caratteristiche tecniche di rilievo: la forcella da 130 mm e la sospensione posteriore da 120 mm, per esempio, assicurano l’ammortizzazione ideale nei percorsi più tecnici. L’altezza di stand-over contenuta assicura una guida stabile anche nelle sezioni più impegnative, mentre le ruote Tubeless Ready Boost da 27,5” – compatibili con pneumatici di dimensioni maggiori – abbinate all’efficiente sistema di sospensione FlexPoint, permettono di affrontare le discese in velocità e con una sicurezza in più. La bici è dotata di un motore SyncDrive Sport, che assieme alla batteria integrata EnergyPak Smart da 500Wh dona alla Embolden E+ 1 una pedalata potente e dal feeling naturale. Oltre a questo, la tecnologia Pedal Plus 6-Sensor attutisce gli urti e le vibrazioni e lascia spazio ad una corsa più fluida e precisa. Da un punto di vista dell’accesibilità, alla Liv Embolden E+ 1 non manca nulla: vanta infatti un comodo comando RideControl One, posizionato sul manubrio, che è compatibile con la RideControl App.

La Embolden E+ 1 non è solo una bici dalle performance elevate: dettagli come il passaggio interno dei cavi e il design dalle forme accattivanti le donano anche un’estetica pulita e moderna: la possibilità di equipaggiare anche un parafanghi e il cavalletto, infine, fanno di questa bicicletta il mezzo perfetto per per qualsiasi percorso. Che si tratti di uscite in solitaria o pedalate con gli amici, la Embolden E+ 1 è la scelta ideale per le cicliste che vogliono godersi il momento e divertirsi nella natura.

E per tutto il mese di Giugno, grazie alla campagna di finanziamento in accordo con Santander Consumer Bank, si può acquistare la Embolden E+ 1 pagandola in comode rate e TAN 0%, TAEG 1,43%.
Scopri di più qui.

Prezzo consigliato al pubblico: €3.599

FONTE COMUNICATO STAMPA

Bianchi Lif-E accende la nuova era della mobilità

Bianchi Lif-E per la mobilità sostenibile

Bianchi Lif-E è il primo programma al mondo di mobilità elettrica intelligente applicata al ciclismo 

Bianchi Lif-E

Tra qualche anno, il mondo guarderà al 2020 e al Covid-19 come ad uno snodo decisivo per la nostra generazione. Con la fase di progressiva ripartenza che sta coinvolgendo tutte le nazioni, è sempre più evidente come questo momento sia destinato a lasciare tracce profonde sul modo in cui le persone conducono le proprie vite – con il tema della mobilità in primissimo piano.

Nel 2019, attraverso il lancio del primo programma al mondo di mobilità elettrica intelligente applicata al ciclismo – Lif-E, Bianchi ha introdotto una visione innovativa della mobilità e dello stile di vita. Le e-Bike come mezzo di trasporto rappresentano un elemento centrale della visione di Bianchi, costruita su tre pilastri: sostenibilità, benessere ed innovazione. A meno di un anno di distanza, questo scenario è diventato molto di più di un semplice obiettivo virtuoso ma piuttosto una prospettiva imminente per una società che va ridefinendosi su nuovi presupposti.

Siamo convinti – spiega Fabrizio ScalzottoCEO di Bianchi – che la bike economy possa svolgere un ruolo fondamentale in questa fase di ripresa e Bianchi vuole essere protagonista di un momento di cambiamenti profondi. Il progetto Lif-E mette al centro la persona con l’obiettivo di approfondire l’interazione uomo-macchina e migliorare lo stile di vita, rendendolo più sostenibile, in particolare a vantaggio dell’ambiente. Questo concetto ha raggiunto una nuova dimensione nel modello e-SUV”.

e-SUV

Una delle sfide centrali della fase che ci attende sarà quella di rileggere le città e le abitudini delle persone, rispondendo a nuovi ritmi e dinamiche. Un processo che necessita di pensiero strategico ed una chiara visione del futuro improntata su mobilità e benessere.

Le e-bikes sono parte integrante del nostro futuroGià prima, molte persone stavano riscoprendo la bici come mezzo di trasporto, in città e non solo, e questo processo subirà un’accelerazione nei prossimi mesi. Bianchi Lif-E si pone come la soluzione alle nuove esigenze di mobilità, affiancando ad una visione umanistica una gamma di e-bike ideale per la strada, la città e la montagna”.

Scalzotto

In questa fase di ripartenza, Bianchi ha scelto di dare ulteriore impulso alla mobilità sostenibile con la promozione “Bianchi Raddoppia legata all’acquisto del modello T-Tronik PerformerDal 30 maggio e fino ad esaurimento scorte (non oltre il 31 agosto 2020), Bianchi offre infatti ulteriori 500 euro di sconto sul prezzo di listino di T-Tronik Performer, presso i rivenditori autorizzati Bianchi aderenti all’iniziativa. La promozione permette al cliente, nel caso di ottenimento dei 500 euro del “bonus mobilità” previsto dal Decreto Legge “Rilancio”, di ottenere un risparmio complessivo fino a 1.000 euro su una delle e-MTB più innovative e performanti sul mercato.

T-Tronik Performer

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

 

E-Bag VAUDE per pedalare rilassati

E-Bag VAUDE per l’estate 2020

E-Bag VAUDE tre modelli di nuove borse dedicate solo all’e-bike che spiccano per la produzione sostenibile, lo spazio ponderato in modo intelligente 

VAUDE-eBag

Per l’estate 2020 sono previsti comfort e velocità per lunghe passeggiate in bici con la collezione Bike di VAUDE, che si arricchisce di nuove borse dedicate solo all’e-bike. Sono tre i modelli che spiccano per la produzione sostenibile, lo spazio ponderato in modo intelligente – destinato alla batteria di ricambio e allo smartphone – e un robusto sistema di supporto per gli amanti della velocità.

Da tempo le e-bike sono diventate le compagne ideali sia per lo sport all’aria aperta che per la mobilità sostenibile: il percorso per il lavoro, per le gite di un giorno o per i tour più lunghi – con il vento alle spalle, tutti viaggiano in modo più rilassato, veloce, fresco e più a lungo. Ora diventa ancora più semplice con i tre modelli eBack Single, eBox e eSilkroad Plus, le nuove borse da bici VAUDE pensate in modo specifico per le esigenze degli e-biker.

VAUDE-eBack-Single

eBack Single: andare al lavoro non è mai stato così semplice

Le e-bike rappresentano una soluzione particolarmente pratica per raggiungere il posto di lavoro. Pedalare faticosamente e in modo nervoso ed arrivare esausti e sudati alla riunione è una storia del passato. Con la borsa da bici eBack Single VAUDE fa un passo in avanti per garantire una pedalata rilassata. Grazie al sistema di fissaggio robusto e chiudibile QMR 2.0, tutti gli attrezzi di lavoro arrivano alla meta in modo sicuro anche in caso di velocità elevate. Una volta che l’e-bike è parcheggiata, basta afferrare la borsa e ogni cosa viene riposta in modo ordinato e semplice per essere rapidamente a portata di mano. Per il laptop è previsto uno scomparto dedicato separato in grado di contenere dispositivi fino a 15,6″. Anche per la massiccia batteria di ricambio è previsto uno scomparto. Se prima della riunione c’è ancora tempo per farsi una doccia, è possibile portarsi dietro lo scomparto estraibile per la biancheria.

VAUDE-eSilkroad-Plus

eSilkroad Plus, la capiente borsa sottosella per e-bike per lunghi tour

Per le abbondanti provviste per i tour più lunghi in bici è possibile utilizzare la capiente borsa da portapacchi eSilkroad Plus. Questa borsa dispone di una grande tasca con cerniera nella parte superiore e di due tasche laterali molto capienti per i vestiti di ricambio e uno spuntino abbondante. Una tracolla staccabile, un dispositivo di fissaggio per la luce posteriore ed elementi riflettenti completano in modo ottimale la dotazione della borsa da bici eSilkroad Plus per affrontare le escursioni più lunghe.

VAUDE-eBox

eBox, la borsa da manubrio per e-bike

La eBack Single non si limita solo a garantire un buon inizio della giornata lavorativa. Per le escursioni di un giorno con l’e-bike può essere abbinata ad esempio con l’eBox. Questa borsa da manubrio può essere fissata con semplici mosse al manubrio e offre lo spazio per riporre tutti i piccoli oggetti garantendo inoltre un buon orientamento. Particolarmente pratico è lo scomparto per smartphone compatibile con i touchscreen, che permette di utilizzare i dispositivi anche durante il viaggio. Per le pause occasionali è possibile riporre nello scomparto principale della eBox piccoli snack, mentre nello scomparto imbottito attiguo trova posto la borraccia. Sono subito a portata di mano anche gli oggetti di valore come occhiali da sole, portamonete e altro, che possono essere conservati comodamente negli scomparti esterni laterali. Grazie agli spallacci removibili, è possibile staccare la eBox dalla bici per portarsela dietro durante le escursioni a piedi.

Bottiglie in PET riciclate ed Eco Finish

Oltre a rappresentare un’alternativa ecocompatibile all’automobile, le e-bike possono conferire un tocco ancora più sostenibile in combinazione con le borse per e-bike VAUDE. Le borse sono prodotte secondo criteri severi e trasparenti Green Shape. A tale scopo sono state utilizzate vecchie bottiglie in PET, inoltre grazie all’Eco Finish vantano proprietà idrorepellenti e sono totalmente prive dei nocivi fluorocarburi (PFC).

FONTE COMUNICATO STAMPA

TREK e ORACLE partnership per la mobilità

TREK e ORACLE partnership per la mobilità in bicicletta

TREK e ORACLE: siglata la partnership che fornirà alla società informatica otto e-bike Trek per monitorare gli effetti della mobilità in bicicletta

Image

Quattro city e-bike nella sede di Milano e altrettante in quella di Roma saranno a disposizione dei dipendenti Oracle Italia per incentivare l’utilizzo della bicicletta nella quotidianità e valutare il risparmio economico e di emissioni di CO2 generato. Questi i termini della partnership resa nota oggi tra Trek Italia e Oracle Italia: i dati sull’utilizzo delle otto biciclette a pedalata assistita verranno raccolti da una specifica app sviluppata da Oracle e saranno oggetto di analisi per sottolineare i vantaggi della mobilità a pedali.

Il mondo è cambiato, e la vita, lavorativa e non, delle persone dovrà misurarsi con strumenti nuovi e scelte innovative. Prendiamo ad esempio il settore dei trasporti: la capacità di metrò, autobus e tram è stata dimezzata per permettere il rispetto delle norme di distanziamento fisico ed è facile prevedere che gli spostamenti individuali in auto non saranno una soluzione sostenibile nel lungo periodo. La nostra società è quindi chiamata a una riorganizzazione generale per far fronte a questa nuova normalità.

In un mondo quindi che vedrà la sostenibilità come principio fondamentale per lo sviluppo e la salute personale, ecco che nasce la partnership fra Trek Italia, brand di riferimento nel campo delle biciclette, e Oracle Italia, la filiale italiana della multinazionale americana specializzata nello sviluppo di software aziendale. In Italia Oracle conta cinque sedi operative, tra cui le due principali sono a Milano (Cinisello Balsamo) e a Roma zona EUR: ed è proprio su queste due sedi che da oggi partirà un progetto che promuove l’e-biking.

«Siamo molto orgogliosi di annunciare questa nuova partnership con un’azienda leader quale Oracle, e questo progetto si colloca esattamente nella nostra mission che vuole cambiare il mondo portando più persone possibili a usare la bicicletta – dichiara Davide Brambillaamministratore delegato di Trek Italia – e il fatto che Oracle, da sempre sensibile ai temi della sostenibilità e del green, abbia abbracciato questo nostro obiettivo non fa che dare un impulso ancora più forte all’azione di una mobilità realmente alternativa».

Fino al maggio 2021 Trek fornirà a Oracle otto city e-bike, quattro presso la sede di Milano e quattro nella sede di Roma, biciclette a pedalata assistita in stile urban che saranno messe a disposizione dei dipendenti per promuovere gli spostamenti in sella.

Come Oracle Italia ci stiamo impegnando sul fronte della sostenibilità con tanti progetti che hanno come obiettivo principale quello di sensibilizzare tutti alle tematiche di rispetto dell’ambiente e non solo. Questo con Trek è un tassello che non poteva mancare.” afferma Maria Teresa Sica, HR Director e responsabile del progetto Oracle Green Cloud.

«Quello del bike sharing è un esperimento che stiamo portando all’interno della nostra azienda e che sta già riscuotendo grande interesse e attesa tra i nostri colleghi – afferma Simone Marchetti, Business Development Manager e promotore dell’iniziativa Bike Sharing in Oracle Italia – Stiamo anche lavorando allo sviluppo di una app che permetterà di gestire le prenotazioni delle otto biciclette e monitorarne gli spostamenti. Grazie a questi dati potremo quindi stabilire il risparmio in termini di inquinamento che i nostri “ciclisti” avranno contribuito a realizzare e dimostrare la nostra capacità di fare innvoazione».

Quali e-bike? Ecco le protagoniste: Trek Allant+ 8, Allant+ 7.
Le Trek Allant+ 8 e Allant+ 7 sono state concepite per gli appassionati di e-bike che apprezzano alte prestazioni, stile ed efficienza. Rappresentano la scelta ideale per i pendolari che preferiscono la potenza e l’affidabilità di un sistema di pedalata assistita Bosch, per i ciclisti che cercano un design pulito e per chiunque sia stanco di languire nel traffico e di pagare per il parcheggio.
Questi modelli dispongono di un leggero telaio in alluminio idroformato ad alte prestazioni con Bosch Performance PowerTube da 625Wh nella Allant+ 8 e da 500Wh nella Allant+ 7, un potente sistema di azionamento Bosch Performance Line CX (250W, 75Nm) per sostenere velocità di crociera fino a 25km/h. A tutto questo si aggiungono la trasmissione Shimano a 10 rapporti (Allant+ 8) e a 9 rapporti (Allant+ 7), freni a disco idraulici per la massima potenza di arresto con qualsiasi condizione atmosferica, sistema di illuminazione anteriore e posteriore integrato, parafanghi e portapacchi posteriore e rigide ruote da 27.5″ con perno passante. Infine, entrambi i modelli sono compatibili con la tecnologia Range Boost: una batteria aggiuntiva che raddoppia la portata delle e-bike per consentire agli utenti di pedalare più a lungo e spingersi ogni giorno più lontano.
La Trek Allant+ 8 è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico di 4.099,00 Euro mentre la Trek Allant+ 7 è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico di 3.499,00 Euro.

Image

E c’è anche il modello Trek Verve+ 1

La city e-bike Trek Verve+ 1 è la bicicletta a pedalata assistita che viene scelta da chi non si accontenta del solo tragitto casa – ufficio. La Verve+ 1 presenta un telaio in alluminio Alpha, trasmissione Shimano a 8 velocità, motore Bosch Active Line (250W, 40Nm) per velocità di crociera fino a 25km/h, controller Purion e batteria a scelta da 300Wh, 400Wh o 500Wh. A queste componenti i tecnici Trek hanno aggiunto un equipaggiamento che mette al primo posto il comfort e la sicurezza:

Image

la sospensione anteriore Suntour NEX da 50mm garantisce l’assorbimento delle asperità del tracciato, i freni a disco idraulici offrono una potenza di arresto superiore in tutte condizioni meteo e pneumatici extra large 50c permettono un maggior livello di stabilità e trazione. Infine, le manopole ergonomiche, parafanghi, luci, portapacchi e lucchetto risultano ideali per affrontare qualunque tipologia di tragitto in qualunque condizione.
La Trek Verve+ 1 è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico a partire da 2.039,00 Euro.