Kettlebell allenamento, la guida completa per ciclisti

Kettlebell allenamento: la guida completa per ciclisti

Kettlebell allenamento di origine russa che sta spopolando anche tra i ciclisti, guida completa a pesi, esercizi: tutto quello che serve sapere

Kettlebell allenamento

Kettlebell allenamento

Che cos’è il kettlebell?

Il Kettlebell è un attrezzo ginnico che ha avuto un grande sviluppo negli ultimi anni. La sua forma ricorca un campanaccio per vacche con una maniglia per la presa e una forma sferica (la parte inferiore). il peso è misurato in PUD (circa 16 kg). Il più famoso allenatore è il russo Pavel Tsatsouline. Proprio in Russia i Girya erano l’unico strumento di allenamento sia nelle scuole che nelle palestre.

Nel nostro paese sono arrivati da relativamente poco ma hanno subito trovato riscontri favorevoli in preparatori atletici e bodybuilder. I kettlebell risultano essere un attrezzo ideale per chi vuole lavorare sulla forza, sull’esplosività o anche solamente perdere peso.

Questi attrezzi presentano come delle palle di cannone, nere o colorate con una maniglia

 

Kettlebell quanto pesa?

Attualmente in commercio si possono trovare diverse pezzature di Kettlebell, da 4 kg sino ad un massimo di 54 kg ma non è raro trovare anche di più pesanti. Se volete allenarvi con questi attrezzi suggerimento:

  • 12kg per soggetti fuori forma,
  • 16kg per soggetti in forma
  • 24kg per soggetti molto allenati.

ATTENZIONE: Per chi si avvicina a questo attrezzo è meglio che  il peso non superi il 10% del vostro peso corporeo.

Kettlebell e Girevoy

Il “campanaccio” non è solo un attrezzo generico da palestra ma esiste anche un vero e proprio sport di sollevamento delle kettlebell: la sfida è sollevare, con due movimenti (slancio e strappo) il peso sopra la testa dell’atleta nel maggior numero possibile di ripetizioni.

Kettlebell workout

Questi strumenti favoriscono i lavori con i muscoli del core garantendo stabilità e compensando i movimenti delle altre parti del corpo garantendo anche un effetto di post-combustione.

Pur trattandosi di esercizi semplici suggeriamo, soprattutto all’inizio, di utilizzare un peso ridotto e di passare gradualmente a attrezzi più pesanti: è importante eseguire gli esercizi in sicurezza e in modo corretto, senza esagerare con i pesi, per evitare infortuni.

Esercizi classici

  • Around the body
  • Hand switch
  • Russian twist
  • Deadlift
  • Otto
  • Russian swing
  • Goblet squat
  • Single arm military press

I principali benefici

Con questa tipologia di allenamento si potranno avere importante  benefici che interesseranno:

  • sistema endocrino e metabolismo
  • sistema endocrino
  • capacità coordinative
  • capacità condizionali
  • sistema tendineo e articolare

Un attrezzo per tutti? No!

No se soffrite di dolori articolari e alla schiena meglio chiedere parere al vostro medico curante prima di iniziare allenamenti con questo strumento. Per ottenere risultati con questo attrezzo bisogna avere una base di partenza e procedere, come per ogni sport, per gradi ricordando che i movimenti pliometrici e repentini tipici dell’attrezzo non sono l’ideale per utenti inesperti.

Kettlebell i vantaggi per i ciclisti:

Questo attrezzo presenta importanti vantaggi per chi pratica il ciclismo. Anzitutto permette di svolgere esercizi dinamici consentendo di lavorare sia sulla muscolatura che sulla parte cardio. Gli esercizi sono essenziali e di facile apprendimento ma nonostante ciò consentono di lavorare su diverse articolazioni stimolando anche il movimento della pedalata. 

Trattandosi di allenamenti dinamici evitano la noia tipica della ripetitività dell’uso dei macchinari da palestra. Questri attrezzi richiedono molta stabilità del “core” e degli arti inferiori offrendo un modo per migliorare la stabilità pelvica utile nel ciclismo.

Questi attrezzi sono attimi nelle fasi centrali e finali della stagione, nella  fase preagonistica e agonistica quando il nostro corpo è adeguatamente allenato e sono suggeriti per i lavori sulla forza esplosiva.

 

 

 

Il piano di allenamento per il ciclismo: la guida

Piano di allenamento per il ciclismo: guida

Il piano di allenamento per il ciclismo deve avere un obiettivo ed essere ponderato su di esso, la nostra guida

Piano di allenamento per il ciclismo

Piano di allenamento per il ciclismo

Piano di allenamento per il ciclismo come studiarlo, quale impostare, che obiettivi darsi? Sono queste le principali domande che molti ciclo amatori si pongono quando vogliono pianificare la propria annata sui pedali.

Partiamo da un punto fermo: nessuno di noi vuole puntare a vincere il Giro d’Italia, il Tour de France o una medaglia olimpiaca, viceversa avremmo un team con una schiera di esperti al vostro seguito. Va detto, però, che anche un ciclo amatore ha diritto di sognare e provare a crearsi un piano di allenamento per raggiungere i propri obiettivi, siano il perdere peso, il tenere il ritmo degli amici o partecipare ad una granfondo.

Definire l’obiettivo del proprio programma di allenamenti è essenziali per la buona riuscita dello stesso.  Il lavoro consiste nella creazione di una tabella che possa riepilogare le uscite di un’intera stagione finalizzati, appunto, all’ottenimento dell’obiettivo prescelto. Sapere con esattezza lo sforzo e il numero di impegni che settimanalmente, mensilmente o annualmente dobbiamo affrontare ci consentirà di affrontare le uscite con maggior serenità d’animo e ci offrirà il modo per analizzare anche i nostri progressi ed eventualmente aggiustare la mira sull’obiettivo nel caso questo appaia effettivamente irrealistico.

Non vogliamo arrivare a creare tabelle di allenamento degne di un “pro” ma cominciare a muovere qualche passo verso la razionalizzazione delle nostre uscite evitando cali di forma o, peggio ancora, periodi di sovrallenamento.

Spesso i ciclo amatori scaricano da internet tabelle di allenamento (spesso dei professionisti) e pretendono di seguirle acriticamente ottenendo delle inesorabili delusioni: inutile prendere i piani di altri! Bisogna modellare il piano sulle proprie capacità. Spesso si scaricano tabelle che presentano obiettivi finali irraggiungibili che hanno come unico risultato quello di generare frustrazione e performance negative soprattutto a livello mentale.

 

Un buon piano di allenamento andrebbe suddiviso in quattro fasi:

  • periodo base
  • periodo di costruzione
  • periodo di intensità
  • periodo di mantenimento

Il PERIODO BASE rappresenta il passaggio da una stagione all’altra e viene caratterizzato dal recupero delle energie usate attraverso il cosiddetto “scarico”. Bassa intensità e lunghe uscite sono il pane quotidiano di questa fase che viene considerata necessitare di un mese di durata.

Il PERIODO DI COSTRUZIONE dura circa un paio di mesi e serve per allenare il tono muscolare e la parte aerobica (anche in palestra) in modo propedeutico alla successiva fase di INTENSITA’ in cui si va a lavorare sulla Soglia Lattacida attraverso le ripetute. Con l’avvicinarsi dell’inizio della stagione vera e propria ecco partire la fase del MANTENIMENTO in cui l’obiettivo è conservare il livello raggiunto.

Attenzione: un piano non è un vincolo inscindibile, spesso ci si può accorgere che questo non viene rispettato e non vi è nulla di male se questo accade così come non vi è vergogna se rimodelliamo obiettivi e programmi. Lo ripetiamo all’infinito: non siete dei professionisti legati a traguardi e vincoli contrattuali, la bicicletta è soprattutto un sano divertimento!

Avere un piano non è un dogma, non è una fede che non deve vacillare, è semplicemente una guida organizzata dei nostri impegni sportivi.

Piano di allenamento: come scegliere l’obiettivo

Se pedalate da qualche anno la scelta del vostro obiettivo potrebbe essere più semplice se avviene analizzando quanto fatto l’anno precedente: conoscere i vostri successi, le vostre insoddisfazioni, le “crisi” e i momenti buoni vi può aiutare a ponderare COSA VOLETE OTTENERE.

Trovare l’obiettivo del vostro allenamento è di per se il piano di allenamento stesso: se volete correre una granfondo, o fare un viaggio in estate o ancora uscire con amici più allenati sarà il primo parametro per determinare COSA FARE QUANDO VI ALLENATE.

Il piano di allenamento per il ciclismo: dalla teoria alla pratica

Definito l’obiettivo (teorico) capiremo, come detto, quale allenamento seguire ponderandolo alla condizione di partenza e alle ore a disposizione per allenarsi. Inutile sperare di fare uscite tutti i giorni se fate i pendolari, inutile puntare al Giro se andiamo ancora con le rotelle!

Se siamo bravi a sezionare l’anno nei periodi sopra indicati potremo monitorare l’evoluzione del nostro stato di forma e l’evoluzione dei nostri allenamenti per ottenere gli obiettivi intermedi desiderati che potranno essere anche degli efficaci stimoli per non calare la guardia: se voglio andare ad agosto a fare un viaggio in bicicletta non posso deprimermi se a marzo sono ancora in alto mare, quello è l’OBIETTIVO FINALE, io devo guardare ALL’OBBIETTIVO DELLA FASE DI RIFERIMENTO!.

E’ importante avere una agenda o un foglio elettronico (perfetto excell) dove annotare i nostri allenamenti, i nostri progressi ma anche i nostri peggioramenti (può accadere non vi è nulla di male!) con riferimento al programma di allenamento.

 

 

 

Ciclismo, come migliorare in salita: 10 suggerimenti

Ciclismo, come migliorare in salita?

Come migliorare in salita nel ciclismo? Dieci suggerimenti per migliorare in uno degli aspetti più importanti per ogni ciclista

Ciclismo migliorare in salita (fonte Pixabay)

Ciclismo migliorare in salita (fonte Pixabay)

Come migliorare in salita? E’ una delle domande più ricorrente tra i ciclisti e i cicloamatori. Premesso che non ci sono formule magiche per migliorare, non crediamo nelle scorciatoie ma nella costanza dell’allenamento, però esistono comportamenti che possono realmente far migliorare la pedalata nei tratti in pendenza.

Dieci suggerimenti per migliorare in salita

  1. Allenare la FORZA: detto che la POTENZA è data dalla forza applicata  moltiplicata per la cadenza di pedalata è importante effettuare un lavoro mirato in sella ed in palestra. L’allenamento sulla forza va fatto per tutto l’anno e non solo nella stagione invernale (come alcuni sostengono). L’assenza di allenamento sulla forza fa decadere l’abilità rapidamente: l’obiettivo è guadagnare qualche dente per spingere di più appena la strada sale.
  2. Controllare il peso: lo spiegano i professionisti, il peso è importante. Certo non deve diventare una ossessione per i cicloamatori ma è innegabile che il rapporto tra peso e salita dice: più si è leggeri meno fatica si farà quando la strada sale.
  3. Pedalare in salita: pare una cosa scontata ma per migliorare in salita la strada deve essere… in pendenza. Scegliere allenamenti specifici con pendenze adeguate sarà fontamentale per migliorare la pedalata nei tratti in pendenza.
  4. Allenare la soglia: consente di sostenere un passo a maggiore intensità per durata sempre maggiore. Non serve la “sparata” ma la capacità di mantenere una andatura costante per un periodo lungo
  5. Scegliere la giusta cadenza: per chi soffre particolarmente la salita non ha senso dare tutto subito bruciandosi le gambe ma è fondamentale pedalare ascoltando il proprio corpo usando la giusta cadenza.
  6. Questione di rapporto: è importante che la vostra bicicletta sia equipaggiata con rapporti sostenibili e in grado di migliorare le vostre performance.
  7. Alimentazione e idratazione: affrontare le salite con il giusto apporto calorico e di liquidi alimentandosi almeno 10/20 minuti prima dell’ascesa da affrontare.
  8. Allenare il CORE e non solo le gambe: più il nostro corpo è allentato meglio reagirà alla salita. Pedalare quando la strada sale non è solo questione di gambe: un bravo ciclista è prima di tutto un bravo atleta.
  9. Non spaccarti le gambe: uscire con ciclisti forti è uno stimolo, cercare a tutti i costi di tenere ritmi troppo alti può portare a crisi e a demotivazione.
  10. Respirare bene: affrontare le salite è questione di gambe, alimentazione, allenamento ma anche di ritmo della respirazione, prestaci molta attenzione.

Gaerne Carbon G.Chron: la scheda tecnica

Gaerne Carbon G.Chrono: recensione

 

Gaerne Carbon G.Chron nuova calzatura da ciclismo, è stata studiata per esaudire le aspettative del ciclista più esigente

Gaerne CARBON G.CHRONO

Gaerne CARBON G.CHRONO

 

comfort: è una calzatura senza alcun punto di pressione, grazie all’innovativo sistema di chiusura Boa, garanzia di precisione, resistenza e praticità.

Il Sistema di Chiusura è composto da due avvolgitori micro regolabili BOA IP1 e un cavo in acciaio inox inossidabile. La combinazione di questi elementi permette di ottenere una chiusura uniforme e veloce e permette una maggior circolazione dell’aria sulla parte anteriore del piede.

Boa Technology garantisce l’avvolgitore e i cavi del sistema di chiusura Boa per tutta la vita utile del prodotto.

Traspirabilità: La tomaia in microfibra, con foratura a laser, unitamente alla linguetta anatomica garantisce un’ottima traspirabilità e un microclima ottimale.

Questa calzatura è progettata con la tecnologia TSS “Tarsal Support System” per garantire la posizione perfetta del piede all’interno della calzatura, ottenendo una pedalata rotonda senza dispersioni di energia.

Gaerne CARBON G.CHRONO

INTEGRATED ANTI SLIP CUP: un tallone di nuova concezione integrato alla tomaia, con prese d’aria esterne, dalla forma anatomica e realizzato in materiale plastico iniettato per essere indeformabile. Il cupolino è antiscalzante e antitendinite. Esclusivo materiale interno anti-slip, garantisce la corretta posizione del tallone durante la corsa, evitando che la calzatura scalzi. Nella parte posteriore alta, gli inserti reflex consentono un’ottima visibilità in scarse condizioni di luce.

EPS LIGHTWEIGHT TRANSPIRTANT INSOLE: Suoletta interna anatomica con supporto nella zona tarsale per garantire comfort ed efficienza nella pedalata. La suoletta è forata per un microclima ottimale all’interno della calzatura.

Suole:

GAERNE EPS LIGHT WEIGHT FULL CARBON SOLE 12.0 in fibra di carbonio intrecciato, leggera e ultra sottile, garantisce il trasferimento di ogni watt di potenza sui pedali. Il piede risulta altresì più stabile grazie alla conformazione della suola nella zona dell’arco plantare. Quattro prese d’aria garantiscono l’aerazione all’interno della calzatura. La suola presenta un  inserto antiscivolo nella punta e un tacchetto intercambiabile nella zona posteriore E’ possibile arretrare la posizione della tacchetta di 9 mm rispetto allo standard precedente. Una scala di allineamento stampata sulla suola consente di memorizzare la posizione della tacchetta. Indice di rigidità della suola pari a 12.

Disponibile anche con suola “Carbon Speedplay” sviluppata in collaborazione con l’azienda americana Speedplay. I centri Ricerca e Sviluppo di entrambi le aziende hanno studiato il perfetto posizionamento dei fori, consentendo alla tacchetta una gamma più ampia di regolazione e un arretramento maggiore rispetto alle altre suole attualmente in commercio. A risultato di questo, la nuova suola Gaerne ha ricevuto l’approvazione Speedplay come indicato sulla suola stessa (Speedplay Approved).

Il prezzo consigliato al pubblico è di Euro 309,90

ElliptiGO biciclette per pedalare in piedi!

ElliptiGO la novità made in Toscana

ElliptiGO biciclette ellittiche per pedalare su strada stando in piedi ideate da un podista americano e realizzate

ElliptiGO

ElliptiGO

Sono approdate in Italia le nuove biciclette ElliptiGO. Il nome già fa capire che si stratta di bici ellittiche, ma queste sono da strada. Sono delle bici davvero diverse. Il movimento non è circolare, ma ellittico e si sta in piedi. Queste specie di bici sono state inventate da un podista Americano che è rimasto infortunato e voleva in qualche modo continuare a correre all’aria aperta. Dopo anni di prove e prototipi è nata la ElliptiGO, circa dieci anni fa.

In America è un grande successo, con tanti atleti che usano la bici ellittica da strada per fare gli allenamenti incrociati. Il movimento assomiglia a quello delle biciclette da corsa ma è ideale perché non ha l’impatto della corsa. Anche podisti infortunati spesso riescono a continuare ad allenarsi con le ellittiche da strada e così non perdono quasi la forma fisica anche se non possono correre per un po’.

ElliptiGO

ElliptiGO

L’anno scorso la stessa ditta ElliptiGO ha sviluppato delle bici normali, ma senza sella. Le Stand Up Bike (Bici in Piedi). La bici senza sella è stata disegnata in modo tale da starci in piedi comodamente.

Sono tre i modelli ideati: la SUB, ha le ruote piccole ed è leggera e ideale per la città; la RSUB è fatta per fare dei percorsi più lunghi in campagna, con 8 rapporti (RSUB è la sigla di Road Stand Up Bike) e la MSUB è la versione Mountain Bike, con 10 rapporti.

Perché uno dovrebbe andare in bici stando in piedi? Nessun obbligo ovviamente! Chi si trova bene in sella, fa bene a continuare in quel modo. Invece per chi la posizione in bici da noia o causa dolori alla schiena o il collo, la Stand Up Bike è ideale. Tante donne hanno problemi con la sella a lungo andare ed allenarsi su una Bici in Piedi risolve questo problema, e poi è anche molto divertente.

Gli uomini che devono smettere di andare in bici per problemi di prostata, potrebbero usare le Stand Up Bike per continuare il loro sport preferito senza alcun rischio di farsi male.

Un altro vantaggio è che un allenamento su una Stand Up Bike o ElliptiGO è più intenso, di circa il 30%. Perciò chi ha poco tempo per allenarsi, potrebbe fare un giro su una bici in piedi per raggiungere gli stessi obbiettivi. Anzi, il movimento è un po’ diverso da quello della bicicletta “classiche” e si allena tutto il corpo, con particolare attenzione alle gambe ed ai glutei, ma anche il core, le spalle e le braccia sono interessate.

Chi è curioso può  fare una prova di queste bici nuove e diverse, come? La ElliptiGO è in toscana, nella campagna nei pressi di Firenze. Ecco i contatti del nostro amico Willemijn:


www.biciinpiedi.com
Siamo già seduti abbastanza!
Willemijn Lindeboom

Cell: 3395021007

Fulcrum Racing Zero CMPTZN DB

Fulcrum presenta la Racing Zero CMPTZN DB

Fulcrum: La famiglia Racing Zero, fiore all’occhiello del marchio Fulcrum, si arricchisce del modello CMPTZN DB.

Lanciata nel 2007 come la prima ruota ad usare raggi in alluminio, il concetto Racing Zero si è fin da subito fatto apprezzare dagli appassionati più esigenti per le sue qualità sorprendenti: un mix sapiente di reattività, leggerezza e affidabilità.

Negli anni la gamma è stata aggiornata e rivista e l’ultima novità riguarda la Racing Zero CMPTZN DB: si tratta della variante in alluminio più leggera e dal look più minimalista della linea Fulcrum, destinata alle bici con freno a disco. Il miglioramento di una delle ruote più solide e reattive del mercato è stato raggiunto grazie all’utilizzo di cuscinetti CULT e alla classica raggiatura 2:1 con elementi oversize a doppio spessore in alluminio.

Disponibile presso tutti i migliori rivenditori da Febbraio 2020.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Accessori per la bici da regalare a Natale

Accessori per la bici: Giant per  Natale

Accessori per la bici: I must have di Giant e Liv per chi cerca il giusto accessorio da poter regalare agli appassionati di bici per Natale

BORSE DA VIAGGIO GIANT SCOUT

La nuova borsa da manubrio Giant Scout ha una struttura impermeabile ed è estremamente spaziosa grazie alle chiusure a scomparsa regolabili. Realizzata in nylon 210d, è dotata della possibilità di separare la borsa impermeabile vera e propria dalla parte di fissaggio, in modo da poterla portare sempre con te.
Oltre alla versione da manubrio, la linea di borse Scout propone anche due modelli (Small e Large) da fissare direttamente al telaio.

Prezzo consigliato al pubblico modello Giant Scout Handlebar Bag: 59,95€
Prezzo consigliato al pubblico modello Giant Scout Frame S: 49,95€
Prezzo consigliato al pubblico modello Giant Scout Frame L: 54,95€

CASCO GIANT REV 
Versatile, comodo e sicuro. Il casco Rev è ideale per qualsiasi tipo di pedalata su strada e perfetto per ogni spostamento quotidiano. Offre la massima ventilazione e leggerezza senza rinunciare a dettagli taglienti e accattivanti.

Prezzo consigliato al pubblico: 99,99€

 

LUCE FRONTALE GIANT RECON 
Versatile ed elegante, la Recon HL 500 e’ una luce multi-funzione che può essere posizionato sia sul manubrio che sul casco. Fornisce un fascio luminoso molto intenso senza rinunciare ad un design raffinato e ad un case in alluminio resistente agli urti. Inoltre, un indicatore led ti informa su quanto tempo rimane prima che la batteria si scarichi.
Brighter, longer and smarter.

Prezzo consigliato al pubblico: 43,99€

 

 

GIANT TOOLSHED 13
Poco spazio, tante funzionalità. Shed 13 è la nuova generazione di multi tool Giant racchiusi in un accessorio dal profilo elegante e da una cromatura resistente in vanadio. Ideale per qualsiasi tipo di riparazione improvvisa su strada o mentre percorri il tuo sentiero preferito.

Prezzo consigliato al pubblico: 26,95€

ACCESSORI LIV

 

CASCO LIV INFINITA SX
Il casco Infinita SX MIPS ha uno stile sportivo ed è fornito di tutte le ultime funzionalità, come la visiera regolabile e rimovibile, un cinturino per occhiali integrato utile a mantenerli fermi nelle discese e predisposizione per il montaggio GoPro sulla parte anteriore e superiore.

 

Sia che tu stia viaggiando lentamente o che tu stia andando veloce, i 20 canali di raffreddamento a flusso diretto sono progettati per attirare aria per raffreddare la testa. La fascia a 360 ° ti consente di modificare perfettamente le dimensioni e l’altezza per creare la vestibilità perfetta per te. L’imbottitura LiteForm ™, comoda e leggera, aggiunge anche un comfort avvolgente che consente alla testa di muoversi in modo naturale mentre rimane sempre protetta.

Prezzo consigliato al pubblico: 135,99€
 

ZAINO LIV FRESCA
Lo zaino idrico LIV Fresca ha una capienza di 2 litri e lo spazio necessario per trasportare l’essenziale per le tue attivita’ all’aria aperta, le dimensioni 38x21x12 lo rendono compatto e leggero. Il tessuto TPU impermeabile e resistente unito alle spalline ventilate e regolabili lo rendono uno zaino multifunzionale ideale per qualsiasi attività sportiva.

Prezzo consigliato al pubblico: 69,95€

 

LUCCHETTO LIV SURELOCK
Un lucchetto antifurto stiloso e facile da usare grazie alla chiusura a chiave ed alla staffa per il fissaggio al telaio della bici. La serratura del lucchetto SureLock garantisce una perfetta tenuta agli agenti atmosferici che unita al rivestimento in silicone del cavo lo rendono ideale per l’utilizzo urbano e per assicurare la bici durante ogni commissione giornaliera.
È disponibile anche nel colore giallo pastello.

Prezzo consigliato al pubblico: 29,95€

 

 

MULTI-TOOL LIV LEVERA 13
Con 13 funzionalità ed una resistente cromatura, il multi tool Liv Levera 13 ha la maggior parte degli strumenti necessari per fare la manutenzione base alla tua bici. Piccolo e leggero per la tua borsa da sella o per essere riposto comodamente nelle tasche, viene inoltre fornito di una custodia morbida e ordinata per riporlo.

Prezzo consigliato al pubblico: 27,95€

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

 

Granadilla: cos’è e perché ci fa bene

Granadilla frutto dalle tante proprietà

Granadilla cos’è e perché ci fa bene questo frutto originario del sud america che sta spopolando anche da noi, caratteristiche e benefici 

Granadilla (fonte pixabay)

Granadilla (fonte pixabay)

Granadilla (passiflora ligularis) appartiene al frutto della passione (passiflora edulis) viene coltivato in Messico ed Argentina (e in tutti i paesi andini), richiede un clima mite. Le condizioni ottimali per la coltivazione sono simili a quelle della pianta del caffè, la pianta presenta dei fiori assolutamente spettacolari con tonalità che vanno dal fucsia al lilla con inserti bianchi (a volte predominanti).

Quando è matura il frutto ha un colore arancione intenso con la buccia dura ma facile da spezzare e una polpa trasparente che contiene i semi della pianta. Il gusto è acidulo con spiccata intensità e dolcezza.

Il nome del frutto è di origine spagnola (granadilla ovvero melograno) infatti furono i conquistatori spagnoli, giunti nelle Americhe, a “battezzare” questo frutto.

Raccolta: ottobre-novembre
Conservabilità: La temperatura ideale è tra 6 e 12°C.

Granadilla Benefici

Grande fonte di polifenoli ha poteri rilassanti ed è indicato per ridurre gli stati di insonnia o quelli ansiosi. La presenza elevata di vitamina C conferisce poteri antiossidanti suggeriti per combattere i radicali liberi rallentando i sintomi dell’invecchiamento.

Essendo ricco di ferro viene suggerito a soggetti anemici. Il frutto contiene inoltre potassio, calcio e zinco oltre a molte vitamine (A, B, C, E, K).

Il fiore è utilizzato dalla medicina popolare per la cura dell’insonnia grazie alle proprietà sedative.

La polpa è ricca di zuccheri, acqua e, naturalmente, fibra (i semi) che ha effetto saziante contribuendo a mantenere il peso sotto controllo per soggetti che seguono una dieta ipocalorica. Le fibre, e l’elevata presenza di antiossidanti, aiutano ad abbassare il tasso di colesterolo “cattivo”.

Va ricordato che, agendo sulle pareti dei vasi sanguigni e riducendo lo stress vascolare, i benefici della Granadilla riguardano anche la salute del cuore e del sistema cardiovascolare.

Granadilla: due ricette

Macedonia con Granadilla

1 ARANCIA
1 GRANDILLA
SUCCO DI MEZZO LIMONE
ZUCCHERO A VELO Q.B.
PANNA Q.B.
CIOCCOLATO BIANCO

Tagliare a metà la grandilla ottenendone la polpa (ma conservando le due estremità), tagliare a cubetti l’arancia. Unire alla polpa dei due frutti il succo di un limone (o a piacimento). Prendere le estremità private della polpa e riempitele con la panna; adagiare il mix di frutta. Far fondere a bagnomaria il cioccolato bianco versandolo sulla frutta.

Insalata con Granadilla

VALERIANA
GRANDILLA
AVOCADO
ERBA CIPOLLINA
DRESSING MIX

Preparare un’insalata esotica è semplice aggiungendo alla valeriana dei pezzi di Avocato e la polpa di una Granadilla. Creato il giusto mix aggiungere l’erba cipollina e il dressing che preferite (per un tocco particolare aggiungere dello yogourt greco). Possibile aggiungere anche delle noci per rendere il tutto croccante.

Granadilla Valori Nutrizionali per 100 gr

Proteine:2.200
Carboidrati:23.380
Grassi:0.700
Ferro 1.600
Calcio 12.000
Magnesio 29.000
Fosforo 68.000
Potassio 348.000
Sodio 28.000
Zinco 0.100
Rame  0.100
Manganese 0.000
Selenio0.600

Guida ai guanti Fox Racing per la Mountain Bike

Guida ai guanti Fox Racing per la Mountain Bike

Guida ai guanti invernali per le vostre uscite in Mountain Bike, una carrellata sui prodotti proposti da Fox Racing

FOX-Racing

Per poter assumere il controllo totale della tua mountain bike devi avere i guanti giusti. Sviluppati con diverse misure, livelli di imbottitura e tecnologie specifiche pensate per essere perfetti in ogni situazione, i guanti firmati Fox Racing sono progettati pensando ad ogni tipo di guida. Che tu sia appassionato di corse veloci dopo il lavoro o di lunghe giornate fra i boschi, con Fox potrai dire di avere “le mani coperte”. Un regalo perfetto visto che si avvicina il Natale!

Dirtpaw Gloves
Un modello di guanti ad alte prestazioni a un prezzo accessibile. I guanti da Dirtpaw, con palmo imbottito e notevole flessibilità per il massimo comfort, si confermano la scelta ideale anche per i principianti. La chiusura a strappo offre una regolazione sicura, il tessuto elasticizzato garantisce la massima agilità e il tessuto Clarino sul dito, compatibile con touch screen, permette di controllare il telefono al volo.

Disponibili nelle misure S, M, L, XL, XXL
Prezzo al pubblico: € 30,00

FOX Racing

Ranger Fire Gloves
I guanti Ranger Fire completano il modello di guanti più venduto con la versatilità che permette di affrontare qualunque condizione meteorologica. Grazie al palmo impermeabile in AX Suede, un materiale robusto che si è dimostrato eccellente senza compromettere la mobilità, puoi vivere le tue uscite anche nelle condizioni più difficili. L’aderenza eccellente dell’AX Suede è ulteriormente migliorata grazie alle applicazioni in silicone sul pollice e sulle dita. Inoltre, il polsino più lungo, in combinazione con le nostre giacche del sistema All Weather, crea una barriera che blocca gli agenti atmosferici durante le tue uscite invernali epiche.

Disponibili nelle misure S, M, L, XL, XXL
Prezzo al pubblico: € 30,00

FOX Racing

Defend Pro Fire Gloves
I guanti Defend Pro Fire riprendono la resistenza e le prestazioni da trail molto elevate della serie Defend, completandole con le funzionalità da MTB in grado affrontare qualunque condizione meteorologica. Il palmo impermeabile in AX Suede, leggero e resistente, fornisce una sensibilità eccellente sul manubrio, in qualunque condizione. La parte superiore, realizzata utilizzando il tessuto softshell a tre strati molto performante, permette di coniugare in modo straordinario impermeabilità e agilità. I polsini stampati a compressione offrono una vestibilità sicura anche durante le discese più aggressive. Inoltre, il modello più lungo permette di indossarli sotto le maniche delle giacche del nostro sistema All Weather, tenendo alla larga dai guanti tutto ciò che ti troverai ad affrontare durante la tua uscita epica.

Disponibili nelle misure S, M, L, XL, XXL
Prezzo al pubblico: € 40,00

Ranger Water Gloves
I guanti Ranger Water sono un elemento dell’attrezzatura essenziale, dalle ottime prestazioni per le uscite in mountain bike. La parte superiore è in tessuto 100% impermeabile e palmo impermeabile grazie allo straordinario AX Suede: i guanti Ranger Water offrono infatti un’impermeabilità eccellente in condizioni di freddo e umidità. Il trattamento DWR, idrorepellente a lunga durata, allontana l’acqua mentre la compatibilità con il touch screen permette di restare sempre connessi.

Disponibili nelle misure S, M, L, XL, XXL
Prezzo al pubblico: € 45,00

FOX Racing

 

About FOX Racing

Da 4 decenni Fox Racing è leader globale nel settore degli action sport creando prodotti dal design innovativo. Il logo Fox Head è riconosciuto come un marchio sinonimo di qualità e innovazione in molti settori, rimanendo comunque fedele al motocross. Attraverso il supporto e i suggerimenti dei propri riders ed avvalendosi delle più avanzate tecnologie disponibili, Fox Racing stagione dopo stagione incrementa e ottimizza la qualità, il comfort e le performances delle proprie collezioni MX, MTB e Lifestyle. Sito ufficiale: www.foxracing.it


About California Sports

Nel lontano 1988, quando ben pochi distinguevano uno snowboard da un monosci, nasceva California Sports, col preciso obiettivo di diffondere in Italia gli articoli sportivi specifici per quelli che oggi vengono comunemente definiti “action sports”, ovvero tutti gli sports estremi e adrenalinici. Abbigliamento ed equipaggiamento per snowboard, skate e surf, tipici sport d’impronta californiana, sono da sempre il pane quotidiano dell’azienda. Contagiato dalla passione per il riding, California Sports ha iniziato la distribuzione di grandi marchi del settore motocross e mountain bike, forte del solido posizionamento conquistato tra i migliori distributori italiani grazie a oltre 30 anni di intensa attività.

 

FOX Racing è importata e distribuita in Italia da California Sport srl: Via Brunetto, 102 – Fraz. Ceretta – 10077 S. Maurizio (TO) – tel. +39 011.9277943 – www.californiasport.info.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Peaty’s annuncia la collaborazione con Chris King

Peaty’s per Chris King, la collaborazione

Peaty’s marchio di Steve Peat, ex campione di downhill,  annuncia la collaborazione con Chris King per il lacio di valvole tubeless

Dopo essersi ritirato dal circuito di Coppa del Mondo alla fine del 2016, il campione di downhill Steve Peat non si è fermato e ha continuato a spingersi oltre i propri limiti. Lavorando a stretto contatto con un team di pro-rider, designer e ingegneri ha realizzato prodotti rivoluzionari ed eco-friendly, dando vita al brand Peaty’s.

Oggi Peaty’s è orgogliosa di annunciare la collaborazione con Chris King per il lancio di valvole tubeless, customizzate con dieci colorazioni differenti. Realizzate in alluminio anodizzato 7075, le valvole sono dotate di cappuccio di rimozione del nucleo della valvola integrato, per facilitarene l’utilizzo durante il rabbocco del sigillante tubeless. Design, sostenibilità e altissima qualità per un prodotto garantito a vita.

Steve Peat ha dichiarato: “Sono così felice di questa collaborazione! Sono un atleta Chris King di lunga data, ho vinto molte gare e campionati con i prodotti Chris King. Credo che siano i migliori del settore, quindi quando abbiamo avuto l’opportunità di collaborare con loro è stata una decisione facile. Sono entusiasta che ora i prodotti Chris King e le valvole Peaty’s abbiano un look unico“.

Le valvole tubeless Peaty x Chris King sono disponibili in 10 colorazioni, nelle dimensioni 42 mm e 60 mm e si adattano alla maggior parte dei cerchi tubeless, inclusi quelli in carbonio, da enduro e da DH. L’ampia base in morbida gomma crea una tenuta ermetica sui fori delle valvole, fino a 8 mm di diametro.

Le valvole Peaty’s x Chris King sono disponibili in Italia tramite il distributore Releven.

FONTE COMUNICATO STAMPA