Chetoni Esogeni: servono davvero?

Chetoni esogeni: servono a qualcosa?

Chetoni esogeni, integratori alimentari che stanno prendendo piede nel mondo dello sport: scopriamo a cosa servono e se servono davvero

Chetoni esogeni

Chetoni esogeni

Negli ultimi mesi il termine Chetoni Esogeni è diventato quasi di moda e la recente rivelazione dell’uso di integratori di questo genere da parte della nazionale britannica per preparare le Olimpiadi del 2012 ha ulteriormente stimolato questa discussione.

I chetoni sono molecole prodotte dal nostro organismo in caso di digiuno o di una forte riduzione di carboidrati. La dieta chetogenica è ormai comprovato avere effetti migliorativi sulla composizione corporea e, se protratta a vita, può migliorare la qualità della vita di chi ha mal di testa ricorrenti.

L’assunzione di chetoni esogeni consentirebbe i medesimi benefici senza il sacrificio imposto dalle diete e quindi eliminando i problemi legati a nausea e spossatezza tipici dei primi giorni in cui si segue questo regime alimentare. Alcuni studi, però, sottolineano come sia la dieta chetogenica ad innescare il meccanismo positivo e non l’assunzione di chetoni attraverso gli integratori.

Se una dieta chetogenica ha certamente effetti benefici sull’organismo (ma va sempre consultato un medico prima di qualunque dieta!) non altrettanto certo è se l’uso di prodotti esogeni possa avere le stesse variabili positive. La letteratura scientifica si è spesso espressa favorevolmente verso le diete mentre tutto da comprendere è il discorso degli integratori.

L’applicazione in campo sportivo può favorire il risparmio di glicogeno e risultato, evidentemente, funzionali a chi pratica sport di fatica ma, è importante dirlo, non sono ancora noti eventuali effetti collaterali negativi a danno della salute. Ultimamente il dibattito si è acceso attorno a questo prodotto portando molte nubi sull’argomento.

La HVMN di San Francisco ha lanciato una bevanda a base di chetoni, un liquido chiaro e inodore, che fornisce calorie senza grassi, proteine o carboidrati. Da dove arrivano quindi le calorie? Dai chetoni naturalmente! definiti ormai “il quarto macronutriente“.

Quando ingeriamo frutta o pasta o patate o vegetali questi si compongo in glucosio fornendo energia al corpo ma se lo priviamo di carboidrati ecco che questo cercherà energia bruciando grassi e rilasciando, appunto, chetoni.

Le diete prive di carboidrati e ricche di grassi invece di privare il corpo ci cibo lo “ingannano” facendogli credere che stia morendo di fame: potete incrementare l’assunzione come burro e formaggio o carne e perdere comunque peso.

I produttori di integratori di chetoni sottolineano come l’assunzione di questi elementi possa consentire di aumentare ancor di più questa funzione brucia-grassi. L’applicazione nello sport non è però ridotta al solo compito di bruciare i grassi ma quello di aumentare le prestazioni.

In un piccolo studio pubblicato nel luglio del 2016 le distanze percorse da ciclisti che hanno assunto chetoni erano in media maggiori di 400 metri rispetto a atleti che avevano assunto solamente grassi o carboidrati,

Secondo altri studi entro un’ora dal consumo di integratori di chetoni il livello di quest’ultimi sarebbe simile a quello di organismo sottoposto a sette giorni di digiuno!

Va ricordato che dei chetoni esogeni si parla dagli anni 60 ma le luci della ribalta sono arrivate solamente di recente e molti prodotti vengono reclamizzati come “magici” che consentono di dimagrire senza sforzo chi ne assuma quantità elevate.

I chetoni esogeni sono disponibili in due forme diverse:

  • Sali chetonici: gli integratori in commercio forniscono 8-12 g di chetoni e 1 g di sodio per porzione; va prestata attenzione all’impatto del sale
  • Esteri chetonici: non presentano il problema di accumulo di sali.

L’uso elevato di Sali (sodio, calcio o potassio), alterano l’equilibrio dell’organismo cosa che può avere effetti negativi in caso di patologie o di attività sportiva elevata.

Va tenuto bene a mente che se lo stato di chetosi deve essere permanente, sarà indispensabili assumere diverse dosi di integratori al giorno con il rischio di insorgenza di gonfiore e mal di testa.

Ricordiamo che la condizione di “chetosi” è stabilita in base alla concentrazione di chetoni nel sangue e gli integratori possono favorire il rapido aumento della contentrazione plasmatico

Caratteristiche della chetosi con chetoni esogeni

  • concentrazione di acidi grassi liberi ridotta
  • secrezione di insulina ridotta
  • concentrazione di chetoni elevata

Caratteristiche della chetosi naturale

  • concentrazione di acidi grassi liberi elevata
  • secrezione di insulina ridotta
  • concentrazione di chetoni elevata

I chetoni esogeni sono elementi in grado di migliorare la resa energetica e sono una perfetta alternativa al glucosio con risparmio di energia negli sport di endurance ma, attenzione, va ricordato che viene ridotta la capacità del muscolo di utilizzare le riserve di carboidrati durante gli sforzi intensi

La situazione sembra quindi controversa tra effetti certamente positivi e altri necessariamente negativi. Alcuni studi vanno in controtendenza rispetto a quanto riportato in precedenza e, anzi, sottolineano come nel ciclismo i vantaggi dell’assunzione di integratori di chetoni potrebbero essere minimi se non, addirittura, nulli.

Ricordiamo sempre che non si possono ottenere i benefici di una dieta chetogenica seguendo una dieta normale e semplicemente usando integratori. Insomma, soprattutto per dimagrire, non è sufficiente utilizzare chetoni esogeni e fregarsene del regime alimentare personale.

I chetoni esogeni potrebbero quindi essere un prodotto di puro marketing ma è innegabile che abbiano effetti positivi. Sono controversi gli impieghi da parte di molte squadre sportive ciclistiche in quanto la sostanza non è vietata ma, proprio per i tanti aspetti ancora oscuri, sono tante le preoccupazioni che ruotano attorno a questi prodotti.

 

Vitargo cos’è integratore per il ciclismo

Vitargo, integratore alimentare adatto ai ciclisti

Vitargo, integratore alimentare tra i più performanti e particolarmente agli atleti endurance e quindi anche per i ciclisti

vitargo

vitargo

Il Vitargo è un polisaccaride ottenuto attraverso un processo industriale di idrolisi controllata che spicca per le sue capacità di favorire il recupero e l’ottimizzazione energetica degli atleti. Questo polisaccaride, è stato brevettato in Svezia presso il Karolinska Institute di Stoccolma.

Vitargo si ottiene dalla lavorazione dell’amido vegetale (solitamente si ottiene dal mais, dall’orzo o dalle patate). Durante il processo industriale, l’amido viene scomposto in catene di glucosio di lunghezza variabile

Stiamo parlando di un integratore energetico con caratteristiche superiori e dotato di bassa osmolarità, che lo rendono un prodotto ideale per la preparazione di bevande energizzanti da impiegare durante lo sforzo fisico. L’elevato indice glicemico di questo prodotto migliora il passaggi di zuccheri nel sangue (e di conseguenza ai muscoli) accelerando il recupero energetico.

La complessità della catena glucidica conferisce a questo integratore un elevato peso molecolare e una “destrosio equivalenza” inferiore alla media degli altri integratori. Inoltre questo prodotto spicca per la facilità di assorbimento intestinale del carboidrato.

L’uso di Vitargo consente la creazione di bevande ipotoniche ideali per un rapido assorbimento e che non provocano disordini intestinali tipici delle bevande ipertoniche.

E’ interessante considerare che, pur di fronte a una struttura complessa rispetto a molti carboidrati contenuti negli integratori energetici, secondo quando dichiarato dall’azienda produttrice, dopo l’assunzione di questo prodotto i livelli di insulina e glucosio consentono di generare un indice glicemico superiore rispetto alle comuni maltodestrine segno che la struttura di questo prodotto è più ramificata.

Proprio per queste caratteristiche, il vitargo si dimostra essere un integratore perfetto per i ciclisti e per tutti gli atleti di endurance oltre che per i culturisti che ricercano l’aumento della massa muscolare favorendo il recupero post workout.

Disporre di uno zucchero a basso impatto gastro-enterico e elevata digeribilità costituisce un indubbio plus per ogni tipo di atleta.

Le proprietà del Vitargo

  • Bassa Osmolarità;
  • Bassa destrosio equivalenza;
  • Elevato indice glicemico;
  • Struttura ramificata;

 

Controindicazioni del Vitargo

Il Vitargo è chimicamente uno zucchero e quindi sconsigliato a persone in sovrappeso, pazienti cardiopatici o diabetici e, chiaramente, durante la gravidanza, l’allattamento e al di sotto dei 14 anni. Pur essendo, come detto, ben tollerato dall’intestino va evitato se si presentano problemi a carico di quell’organo.

 

Vitargo e work-out

L’assunzione di zuccheri ad alto peso molecolare, nelle fasi pre-allenamento e pre-gara produce un sensibile incremento della potenza e della resistenza durante la successiva attività fisica grazie alla saturazione delle scorte di glicogeno e all’eccezionale supporto ai sistemi antiossidanti muscolari.

Il veloce assorbimento intestinale favorisce la trasformazione in energia utile da consumare durante la competizione sportiva. Maggior durata, ritardo nella comparsa della stanchezza muscolare e innalzamento della soglia anaerobica sono, secondo alcuni studi recenti, gli importanti effetti dell’assunzione di questo integratore.

Va ricordato che questo prodotto ha una marcata capacità di rilascio graduale dell’energia cosa che lo rende ideale per preparare al meglio una gara o un allenamento.

Vitargo nel post work-out

Sappiamo tutti che il post allenamento è uno dei momenti più delicati della vita di uno sportivo per riorganizzare le riserve energetiche e per le attività di generazione e rigenerazione fisiologiche strutturali.

Il ripristino di dette riserve è favorito dall’elevato livello di nutrienti che questo prodotto apporta al fisico facilitando il processo di supercompensazione. Il vitargo contribuisce in modo importante anche al decremento degli ormoni catabolici e all’incrementi, viceversa, delle concentrazioni ematiche di insulina che favorisce il recupero mio-fibrillare.

Come assumerlo il Vitargo

Questo integratore va assunto con abbondante acqua o in succhi di frutta (essendo privo di un sapore caratteristiche). E’ possibile associarlo anche ad altri integratori ma è sempre meglio assumerlo sotto parere medico (come per tutti gli integratori).

Vitargo Pure: assunzione

Miscelare 35 grammi di polvere in 300 ml di acqua o succo di frutta, agitare sino allo scioglimento della polvere

Domane AL Disc la nuova Trek

Domane AL Disc di Trek: la prima bici da corsa

Domane AL Disc, Trek offre la soluzione ideale per chi desidera avvicinarsi al ciclismo e  acquistare la prima bici da corsa

Domane AL

Domane AL Disc la nuova bici da corsa è state presentata da Trek  rafforzando la nota gamma endurance Domane con una serie di modelli ad alto valore progettati per offrire sia ai ciclisti esordienti che ai veterani un’esperienza di guida fluida, veloce e divertente su una varietà di superfici stradali.

Oggi come non mai, sempre più persone guardano con interesse alla guida su strada”, ha dichiarato Jordan Roessingh, direttore dei prodotti stradali Trek. “Per chiunque cerchi la prima bici da corsa, Domane AL è la scelta perfetta. È costruita sulla base dell’eredità di vittorie della pluripremiata famiglia Domane, è sufficientemente comoda per affrontare lunghe pedalate e offre livelli superiori di prestazioni e versatilità per ogni euro investito rispetto a qualsiasi altra bici della gamma”.

La nuovissima Domane AL presenta un leggero telaio in alluminio Alpha 200 Series con geometria Endurance. Il tubo sterzo più alto e il reach più corto offrono al ciclista una postura più eretta che ottimizza comfort, stabilità e controllo.

Saldature levigate e passaggio cavi interno conferiscono alla Domane AL l’aspetto elegante delle più costose bici in carbonio. È equipaggiata con perni passanti anteriori e posteriori che aumentano la rigidità in curva, con forcella IsoSpeed in carbonio che riduce le vibrazioni della parte anteriore e con freni a disco su tutti i modelli per la massima potenza di arresto in qualsiasi condizione atmosferica.

La Domane AL è scattante e reattiva sulla strada, ma anche abbastanza versatile per avventurarsi lontano dall’asfalto. Ogni modello è dotato di pneumatici 32c larghi e di ruote TLR per la massima stabilità anche in condizioni difficili (il telaio offre una spaziatura sufficiente per ospitare pneumatici fino a 35c). A questo si aggiungono i numerosi attacchi utili per semplificare la personalizzazione della bici e per affrontare qualsiasi avventura.

Il telaio è dotato di supporti per portapacchi e parafanghi, per tre portaborraccia e per una bento box da installare sul tubo orizzontale. Domane AL è inoltre dotata di attacco manubrio Blendr per una perfetta integrazione di luci, ciclocomputer e molto altro.

Telaio in lega di alta qualità

Il leggero telaio in alluminio presenta passaggio cavi interno e saldature levigate, offrendo caratteristiche estetiche e prestazionali da gara.

Performance imbattibili

La nuova Domane AL è costruita sulla base dell’eredità di vittorie di Trek, il che significa che è una bici da corsa in grado di rimanere al passo man mano che le uscite diventano più lunghe e veloci.

Comfort a lungo raggio

La geometria endurance, gli pneumatici larghi e la forcella in carbonio assicurano il massimo comfort anche quando si affrontano distanze da record.

Qualsiasi strada, qualsiasi avventura

Freni a disco, spazio extra per gli pneumatici e supporti per portapacchi e parafanghi offrono la versatilità necessaria per affrontare qualsiasi avventura su quasi tutti i fondi stradali.

La nuova Domane AL è già disponibile attraverso la rete nazionale di rivenditori Trek.

Modelli disponibili

Domane AL 5 Disc
Domane AL 4 Disc
Domane AL 3 Disc
Domane AL 2 Disc

FONTE COMUNICATO STAMPA

Sidi Sixty tributo a Ritorno al Futuro

Sidi Sixty come la DeLorean DMC-12

Sidi Sixty una scarpa limited edition ispirata al film Ritorno al Futuro e alla mitica DeLorean DMC-12 di “Doc”

E’ il 1985 quando esce nelle sale cinematografiche il primo episodio della trilogia di “Ritorno al futuro”. Nel film, lo stravagante scienziato “Doc” costruisce una macchina per viaggiare nel tempo, usando una DeLorean DMC-12, automobile semi-sconosciuta e improvvisamente catapultata nell’olimpo degli oggetti di culto.
La nuova limited edition di Sidi Sixty, studiata e prodotta interamente in Italia, si ispira ai suoi interni illuminati da futuristici led blu: la tomaia in Microtech Pro diventa lucente, cangiante in puro stile anni ottanta, elegante e sempre di tendenza, un caposaldo per tutte le generazioni.

Proprio come una avveniristica auto, capace di volare in un tunnel temporale, Sixty è un mix di dettagli e soluzioni innovative firmate Sidi come il sistema di chiusura Tecno-4, capace di una regolazione ultra-precisa. Ispirandosi al suo visionario predecessore realizzato nel 1988 e già applicato ai modelli storici della collezione, oggi come allora continua ad essere proiettato verso il futuro.
A proposito di potenza, invece, la suola ultra-leggera Vent Carbon è stata studiata per trasferire al meglio la forza della pedalata oltre che per garantire massima resistenza e traspirazione, anche in caso di elevate temperature. Le fibre di carbonio, con le quali è realizzata, le conferiscono il giusto grado sia di rigidità che di flessione controllata in particolar modo in punta, alleviando così lo stress ai tendini plantari e favorendo una corretta circolazione durante lo sforzo.
Leggera, performante e resistente. Il look iridescente della nuova Sixty è un biglietto sola andata per un folgorante viaggio nel tempo.

 

 

GARMIN: presentata l’innovativa tecnologia Solar

GARMIN: presentata l’innovativa tecnologia Solar

GARMIN: presentata l’innovativa tecnologia Solar applicata a tre nuove serie di sportwatch rivolte agli appassionati di attività outdoor 

Testo alternativo

Il sole da sempre è fonte di energia e Garmin ne ha preso ispirazione per sviluppare una tecnologia unica ed esclusiva, applicata a tre nuove serie di sportwatch rivolte agli appassionati di attività outdoor in cerca di uno strumento che li segua in tutta la loro voglia di avventura. Ecco, quindi, fēnix 6, Instinct e tacticx Delta nella nuova versione Solar Edition che, così come anticipa il loro nome, prevedono l’innovativa ed esclusiva tecnologia fotovoltaica Solar, in grado di trasformare la luce solare in energia per un’estensione dall’autonomia della batteria.
«Siamo riusciti a integrare nelle più famose serie di prodotti da polso Garmin, una tecnologia innovativa, non invasiva, che sfrutta l’energia solare per prolungarne l’autonomia. Oltretutto senza agire sull’estetica dei prodotti. – commenta Stefano Viganò, Amministratore Delegato di Garmin Italia – Il nostro futuro ora parte da qui».

 

Viviamo un momento storico particolare: tante sono le dinamiche che si sono messe in moto e che stanno cambiando il nostro modo di vivere la quotidianità, il lavoro, ma anche la pratica delle più svariate attività sportive. Il risparmio e una migliore gestione del tempo, ma anche e soprattutto delle risorse energetiche, stanno ridefinendo il nostro approccio alla quotidianità.

 

Garmin ha scelto di farsi “ambasciatrice” di questa filosofia e oggi dà ancora più forza a questo messaggio, adottando un’innovativa tecnologia di ricarica solare per i nuovi device in collezione. Apparsa per la prima volta nell’agosto 2019 con il modello Garmin fēnix 6X – Pro Solar, la funzione Solar è un’esclusiva che l’azienda americana estende da oggi anche a tre iconiche serie di prodotti multisport: fēnix 6, Instinct e tacticx DeltaLa ricarica è garantita da una lente speciale trasparente studiata per non inficiare in modo alcuno l’estetica del prodotto.

 

«Garmin offre una tecnologia innovativa di ricarica solare nei suoi dispositivi indossabili. I nuovi modelli Solar Edition sono il risultato del continuo impegno dei nostri ingegneri, che si dedicano in ricerche e studi per migliorare sempre di più l’esperienza di utilizzo dei nostri sportwatch – ha dichiarato Stefano Viganò, Amministratore Delegato di Garmin Italia – Oggi più che mai dobbiamo prenderci cura di energie e risorse, crediamo che questa evoluzione possa essere l’inizio di una nuova strada nello sviluppo di strumenti sempre più evoluti dedicati alla pratica sportiva e al proprio benessere».

 

L’introduzione della nuova tecnologia sui modelli della serie fēnix 6, Instinct e tacticx Delta ha un valore importante, in termini di innovazione. Grazie a questa tecnologia, agli utenti Garmin è offerta un’esperienza di utilizzo prolungata, in grado di garantire più tempo per le proprie attività: dall’utilizzo delle mappe a colori all’ascolto della musica e molto altro ancora. In ogni momento, e direttamente dallo sportwatch, è possibile avere accesso alla schermata di monitoraggio dell’accumulatore di carica, in modo da avere un immediato riscontro sull’estensione dell’autonomia.

 

Un plus unico nel suo genere, dunque, che guarda molto lontano e che si rivolge al mondo outdoor e non solo: Garmin dimostra di essere votata ad un’evoluzione continua, che punta a studiare prodotti sempre più vicini alle tante esigenze dei propri utenti: sollevarli dalla paura di rimanere senza carica è sicuramente una di quelle.

 

GARMIN INSTINCT SOLAR: IL LATO URBAN DELL’AVVENTURA
I nuovi Garmin Instinct Solar, con il loro design audace e fuori dagli schemi, sono concepiti per chi vive l’emozione di esperienze adrenaliniche, anche in ambiente urban.
Il risultato della combinazione tra la ricarica solare e la nuova modalità di Risparmio Energetico garantisce una durata della batteria impareggiabile. Instinct Solar, in condizioni di utilizzo standard come smartwatch, garantisce fino a 24 giorni senza ricarica; autonomia che raddoppia nel caso di esposizione al sole.

 

Testo alternativo

Oltre alle funzioni già note, i modelli Garmin Instinct includono anche la rilevazione Pulse Ox, per monitorare il livello di ossigenazione del sangue, e la funzione Body Battery™, per rilevare il livello energetico dell’utente attraverso il controllo del sonno, dell’intensità dell’allenamento e molto altro.
Instinct Solar – Surf Edition è la novità progettata per gli amanti della tavola e delle onde. Permette di conoscere i dati delle maree e l’analisi automatica di onde, velocità e distanze percorse dai surfisti. È stato progettato avvalendosi della collaborazione degli atleti più esperti di questo sport.

I nuovi Instinct Solar e Instinct Solar – Surf Edition sono disponibili a partire da un prezzo consigliato al pubblico di 399,99 Euro.

 

GARMIN FĒNIX 6 – SOLAR EDITION: TECNOLOGIA E DESIGN PER UN’ESPERIENZA SENZA LIMITI

Dopo il successo del modello fēnix 6X – Pro Solar, la famiglia degli iconici smart sportwatch Garmin si amplia con i modelli fēnix 6 – Pro Solar e fēnix 6S – Pro Solar che, integrando la tecnologia Power Glass™, permettono un utilizzo ancora più prolungato, non solo per la navigazione terrestre e la pratica sportiva, ma anche per attività quotidiane in modalità smartwatch, come l’ascoltare musica o fare acquisti tramite la nostra soluzione di pagamento contactless Garmin Pay™.

Testo alternativo

fēnix 6S – Pro Solar (con cassa da 42 millimetri) ha un’autonomia garantita fino a 9 giorni che si estende con l’esposizione al sole del display. La batteria di fēnix 6 – Pro Solar (con cassa da 47 millimetri), invece, in modalità smartwatch garantisce un uso fino a 16 giorni se adeguatamente ricaricato con la luce solare. È disponibile anche la versione fēnix 6 e 6S Solar, che fornisce tutte le funzioni della serie PRO ma senza caratteristiche avanzate come la mappa e la possibilità di caricare musica: un prodotto perfetto per chi desidera allenarsi e fare sport.

Oltre alla tecnologia Solar, i fēnix 6 – Pro Solar e fēnix 6S – Pro Solar prevedono nuovi profili sport dedicati al surf, alla mountain bike e all’arrampicata indoor. Un’evoluzione che apre ancora più vie all’avventura.

 

– Profilo surf: i surfisti potranno tracciare la linea di ogni onda affrontata, il tempo dell’attività, la velocità massima raggiunta e l’onda più lunga cavalcata. Inoltre, durante una uscita con la tavola nelle zone “sorvegliate” dal servizio di webcam Surfline®, sarà possibile caricare l’attività sul proprio account Surfline e successivamente visualizzarne il video tramite Surfline Session™.
– Profilo mountain bike: grazie alla nuova funzione “Grit and Flow” i bikers potranno tenere traccia di dati specifici per il mondo off-road, tra cui il GRIT, che analizza la tipologia delle caratteristiche del tracciato, e il FLOW, che analizza la fluidità del tracciato.
– Arrampicata indoor: i climber saranno in grado di monitorare il numero di “vie” effettuate, la distanza verticale percorsa, il tempo di salita, il grado di difficoltà di ogni percorso e molto altro.

La gamma Garmin fēnix 6 – Solar Edition prevede tutte le funzioni più apprezzate della serie esistente, come il monitoraggio completo del riposo, che fornisce una analisi dettagliata delle fasi di sonno leggero, profondo e REM, il livello di ossigenazione del sangue tramite Pulse Ox, Smart Notification e Garmin Pay.
I nuovi Garmin fēnix 6 – Solar Edition sono disponibili a partire da un prezzo consigliato al pubblico di 749,99 Euro.

 

GARMIN TACTIX DELTA – SOLAR EDITION: STANDARD MILITARI
Il modello tactix Delta – Solar Edition e la sua versione Ballistics rappresentano la quarta generazione della serie di sportwatch tattici firmati Garmin: progettati secondo lo standard militare MIL-STD-810, utilizzano la ricarica solare per prolungare la batteria del dispositivo fino a 24 giorni grazie all’ esposizione alla luce del sole.
La speciale lente Power Glass™ protegge un display da 1,4 pollici (36% in più rispetto agli altri modelli della gamma tactix) per il massimo della visibilità in ogni situazione.
La cura del design e dei dettagli dona a questo prodotto un fascino unico, ma è il cuore tecnologico di Garmin tactix Delta – Solar Edition a ridefinire i confini dell’esperienza tattica. Tra le funzioni innovative la modalità Stealth, che consente di seguire un’attività disabilitando in automatico qualsiasi condivisione di segnale esterno, e la funzione Kill Switch, per eliminare in modo immediato tutti i dati utente, compresi i percorsi e i waypoint, tramite la semplice pressione di un pulsante. Inoltre, al suo interno troviamo mappe TopoActive Europee precaricate e funzionalità di navigazione avanzate, tra cui altimetro barometrico, bussola e la compatibilità di più sistemi di navigazione satellitare globale.
Il Garmin tactix Delta – Solar Edition e Garmin tactix Delta – Solar Edition Ballistics sono disponibili a partire da un prezzo consigliato al pubblico di 1.099,99 Euro.

 

Le nuove serie Solar Edition sono disponibili con una distribuzione selezionata delle referenze presso i rivenditori autorizzati Garmin del canale sport, outdoor, consumer electronics e watchstore.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Gaerne presenta le nuove calzature per e-bike!

Gaerne: ecco le nuove calzature per e-bike!

Gaenre presenta tre modelli di scarpe per l’e-bike: G.ARC, G.RAY, G-TASER scopriamo caratteristiche, dettagli e prezzi

G.ARC ANTRACITE

G.ARC ANTRACITE

Il mondo della e-bike sta vivendo un vero e proprio boom, utilizzabile in città, in campagna e in montagna, sui percorsi pianeggianti e sui saliscendi collinari, sull’asfalto e nell’off-road; un universo con tante sfumature e Gaerne presenta una varietà di modelli che si adatta a ciascun utilizzo.

 

G.ARC è una scarpa pensata per il cicloturismo ed il tempo libero. La tomaia realizzata in nylon è traspirante e dotata di un rinforzo supplementare integrato alla grafica che protegge dall’abrasione. Sistema di chiusura con comodi lacci, suoletta interna traspirante e antibatterica.

La suola G.Tourer Vibram, è realizzata con un compound ed un disegno atti a massimizzare il grip. Efficace nella pedalata grazie all’inserto nell’intersuola che garantisce sostegno e stabilità sui pedali, è inoltre adatta per camminare una volta scesi dalla bici grazie all’inserto shock absorbing in EVA.

Taglie: EU 37/47

Colore: Anthracite

G.RAY

G.RAY GREY ORANGE

G.RAY GREY ORANGE

La scarpa si avvale del sistema di chiusura Boa L6 che conferisce un ottima stabilità al piede. La tomaia realizzata in nylon, assicura un’ottima ventilazione, rinforzi nei punti di maggior usura proteggono contro l’abrasione e dagli urti. Il tallone è rinforzato e il tirante posteriore facilita la calzata. La suoletta interna traspirante e antibatterica.

La suola G.Tourer Vibram, è realizzata con un compound ed un disegno atti a massimizzare il grip. Efficace nella pedalata grazie all’inserto nell’intersuola che garantisce sostegno e stabilità sui pedali, è inoltre adatta per camminare una volta scesi dalla bici grazie all’inserto shock absorbing in EVA.

Taglie: EU 39/47

Colore: Grey/Orange

G-TASER

G.TASER GREY BLACK

G.TASER GREY BLACK

Affronta ogni avventura con G.Taser: una nuova scarpa All Terrain con suola G.Explorer Vibram e l’esclusiva chiusura BOA L6, l’ideale per percorsi epici su terreni sconosciuti!

La tomaia in nylon si adegua perfettamente alla forma del piede e assicura un’ottima ventilazione, rinforzi nei punti di maggior usura proteggono contro l’abrasione. Il sistema di chiusura con rotore BOA L6 assicura una presa sicura e una perfetta regolazione anche in corsa. Il tallone è rinforzato ed equipaggiato da un tirante posteriore che agevola la calzata. La suoletta interna traspirante, contribuisce alla perfetta vestibilità della scarpa e all’ottima trasmissione dell’energia.

La suola G.Explorer Vibram è studiata per ottenere il massimo nella pedalata, garantisce anche un’ottima aderenza su tutte le superfici e un grip eccezionale sull’asciutto e sul bagnato. Il battistrata è dotato di rinforzi laterali per incrementare trazione e stabilità, area dell’attacco rimuovibile. Suola compatibile con tutti i pedali a sgancio rapido.

Taglie: EU 39/47

Colori: grey/orange e grey/black

 

I prezzi consigliati al pubblico:

G.ARC : Euro 129,90

G.RAY : Euro 149,90

G.TASER: Euro 159,90

FONTE COMUNICATO STAMPA

Un’estate in sella a una bici Liv

Un’estate in sella a una bici Liv

Per le cicliste più competitive Liv propone modelli ideali per gli allenamenti su strada, ma pensa anche alle ragazze che vogliono pedalare off-road

L’estate 2020 sarà un’occasione per tutti di riscoperta dei luoghi più spettacolari del nostro paese, della natura e delle città. Liv Cycling, l’unico marchio ciclistico al mondo dedicato esclusivamente alle donne, sarà al fianco di tutte le appassionate delle due ruote per un’estate che resterà indelebile nei nostri ricordi. La possibilità di scegliere tra i vari modelli (elettrici, muscolari, da strada o mountain bike) è così ampia da accontentare tutte le esigenze e i desideri. Inoltre, è possibile avvalersi di incentivi e contributi statali volti a incentivare la mobilità sostenibile e moderna. Un bonus sarà valido fino al 31 dicembre 2020 e coprirà fino al 60% del prezzo del mezzo acquistato per un rimborso di massimo 500 euro. Non ci sono più scuse: è ora di saltare in sella alla vostra Liv!

Per le gite in città
Pavé, piste ciclabili, asfalto o tratti leggermente sconnessi: in sella al modello Thrive E+ EX Pro potrete pedalare in sicurezza ovunque, con l’unica preoccupazione di godervi il panorama. Costruita a partire da un leggerissimo telaio in alluminio ALUXX SL, con un motore innovativo e batterie potenti, questa e-bike è la scelta ideale per le escursioni urbane, sia che andiate alla ricerca di punti d’interesse culturale sia che vogliate rilassarvi con una passeggiata in un parco cittadino. La Thrive E+ EX Pro è dotata di tecnologia Hybrid, un sistema che combina energia elettrica e potenza muscolare al fine di ottenere un movimento efficace e un feeling naturale: la sua forza è generata dal motore SyncDrive Pro, che sfruttando la tecnologia Smart Assist valuta le condizioni del terreno, misura l’input della pedalata ed emana il giusto livello di potenza per una guida stabile e affidabile in ogni contesto. La bici è inoltre provvista di una batteria integrata Energy Pak Smart da 375 Wh di energia, freni a disco idraulici Shimano e ruote ottimizzate per le e-bike. Infine, dispone di un comodo display posto sul manubrio e dei comandi RideControl EVO, che consentono di visualizzare facilmente informazioni utili come velocità, autonomia stimata, distanza percorsa e capacità residua della batteria.

Prezzo consigliato al pubblico: 3.299€

Per chi cerca velocità e leggerezza   

Per le amanti delle due ruote che non vogliono rinunciare all’allenamento nemmeno in vacanza, Liv propone la Langma Avanced Pro 1 Disc, una bici da corsa leggera e performante: l’alleata migliore per le performance e per training estivi. Ogni dettaglio di questa bicicletta è stato progettato per affrontare la strada in sicurezza, con una guida precisa e aggressiva al punto giusto: dai potenti freni a disco Shimano alla forcella realizzata in materiale composito, ogni componente assicura l’equilibrio ideale tra leggerezza e stabilità durante la pedalata. L’eccezionale rigidità del telaio, che agisce in sintonia con il movimento centrale PowerCore, permette di mantenere alte velocità anche nelle curve e nelle discese più tortuose, senza mai perdere il ritmo. La struttura calibrata ad hoc per il pubblico femminile e la costruzione intelligente dei suoi vari componenti donano alla Langma Avanced Pro 1 Disc un vantaggio aerodinamico senza pari, che ad ogni scatto, cambio di direzione e salita vi permetterà di sentirvi delle cicliste professioniste, pronte a sfidare voi stesse.

Prezzo consigliato al pubblico: 4.799€

 

Per le cicliste più avventurose

Per le donne alla ricerca di esperienze sportive dall’elevato coefficiente di adrenalina, la scelta non può che ricadere sulla Liv Intrigue E+ Pro 1: una mountain bike elettrica biammortizzata, il mezzo ideale per affrontare in sicurezza i percorsi fuoristrada e i tracciati sconnessi. Equipaggiata con motore SyncDrive Pro, che aiuta le cicliste ad affrontare al meglio le salite e a percorrere distanze più lunghe, sfrutta il supporto della tecnologia Liv Hybrid Cycling Technology, combinando la potenza generata dal motore a quella della ciclista e offrendo una pedalata efficiente e fluida. Progettata con il sistema 3F di Liv “Fit, Form and Function”, la Intrigue E+ Pro 1 è dotata di batteria EnergyPak Smart 500 Wh integrata, ruote da 27,5” e sospensioni Maestro: elementi di altissimo livello che la rendono la compagna d’avventura definitiva per divertirsi nei percorsi di montagna e in mezzo ai boschi. La centralina di controllo RideControl One posizionata sul manubrio consente di visualizzare facilmente i dati di guida come velocità, distanza percorsa, carica della batteria e autonomia stimata: così potrete avere una visione comoda e completa di tutte le informazioni utili mentre pedalate, senza dovervi fermare per controllarle. Stabile e precisa, la Liv Intrigue E+ Pro 1 vi accompagnerà sulle salite dai panorami più belli, facendovi godere di esperienze senza paragoni.

Prezzo consigliato al pubblico: 4.499€

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

MSC TIRES – ROAD SLICK: nuovi copertoni da strada

MSC TIRES – ROAD SLICK: nuovi copertoni da strada

MSC TIRES – ROAD SLICK: nuovi copertoni da strada, un nuovo modello dalle prestazioni esaltanti che offre il massimo contatto possibile con l’asfalto 

La gamma di copertoncini da corsa di MSC TIRES si arricchisce di un nuovo modello dalle prestazioni esaltanti. La nuova mescola di gomma 2C Road ha permesso di progettare un pneumatico che mantiene il massimo contatto possibile con l’asfalto sia in condizioni di asciutto che di pioggia, e quel pneumatico non potrebbe essere diverso dal nostro Road Slick!
La mescola laterale ultra morbida offre una grande sicurezza in curva, evitando rallentamenti e perdita di velocità, mentre la mescola centrale è più resistente e scorrevole per sfruttare ogni watt che esce dalle gambe.
La sezione centrale in gomma è stata incrementata per aumentare la durata del copertoncino e ridurre le forature.

 

ROAD SLICK 25mm 120tpi

Il copertoncino ha la carcassa da 120tpi e quindi, in virtù dell’elevato numero di tele, risulta essere estremamente confortevole. A questo si aggiunge la sua ottimale sezione da 25mm, che permette di ottenere una grande tenuta di strada ed un volume d’aria sufficiente ad affrontare anche gli asfalti più rovinati. Sebbene il battistrada sia liscio, come suggerisce il nome stesso, grazie alla doppia mescola 2C la tenuta di strada è ottimale anche in condizioni di bagnato.

Non da ultimo uno degli elementi maggiormente richiesti dagli amanti delle bici da corsa è il peso. Ebbene il ROAD SLICK 25mm 120tpi di MSC TIRES, con i suoi soli 210gr, soddisfa anche i corridori più esigenti.

 

 

Anche per la versione da 60tpi valgono le stesse considerazioni fatte per la versione da 120tpi. Grazie alla doppia mescola 2C si avrà così una fantastica tenuta quanto sull’asfalto asciutto quanto su quello bagnato. Consumo e scorrevolezza, abbinati al maggiore volume della sezione 25mm faranno godere tantissimi chilometri in sicurezza e comfort.

Il peso dell’MSC SLICK 25mm 60tpi raggiunge i 230gr consentendo di beneficiare anche di una piacevole leggerezza, caratteristica sempre gradita quando le pendenze si fanno positive ed a doppia cifra.

Altro aspetto particolarmente caro ad MSC TIRES è il prezzo, che, come da consuetudine dell’azienda, offre un rapporto costo/qualità estremamente favorevole ed interessante.

Il ROAD SLICK 120tpi 25mm costa € 31,00, mentre il ROAD SLICK 60tpi 25mm costa € 28,30 (€ 29,00 in versione skinwall).

Entrambi i modelli sono già disponibili ed acquistabili presso i migliori rivenditori specializzati.

La gamma Road di Lapierre sotto i raggi X

Gamma Road di Lapierre sotto i raggi X

Le tipologie, le caratteristiche, la destinazione d’uso e curiosità sulle bici da strada del brand francese, spiegate da Alan Kalja di R11 – Lapierre Italia

Partendo dalla storia fino all’Abc della bici da strada, in questo articolo parleremo a 360° delle varie tipologie, senza farci mancare curiosità e anticipazioni su LapierreAlan Kalja, di Releven-Lapierre Italia, racconta com’è costruita una gamma di biciclette da strada, le differenze tra i vari modelli e gli utilizzi.

 

Un po’ di storia

La storia della bici da corsa affonda le sue radici agli inizi del 1800 quando l’inventore tedesco Karl Von Drais brevettò il primo modello rudimentale di bicicletta, chiamato draisina, privo di freni e di pedali che rappresentava l’evoluzione di una forma più primitiva, perfezionata con l’aggiunta del manubrio e della sella. Nel 1861 Ernest Michaux introdusse i pedali e successivamente Eugene Meyen creò il biciclo, un velocipede che aveva la ruota anteriore più grande di quella posteriore. E proprio in questo periodo la bicicletta cominciò ad assomigliare sempre più a quella attuale, per efficienza e geometrie: vennero infatti sviluppati studi specifici al fine di garantire comfort e prestazioni.

Arrivò poi il 1885, anno in cui John Starley creò la prima vera bicicletta, chiamata Rover Safety Bicycle, con ruote dello stesso diametro, con ruota posteriore con trasmissione a catena, cuscinetti, pneumatici, freni. La prima bicicletta da corsa, nata alla fine del XIX secolo, è quindi pronta per le gare, ma anche per allenarsi e viaggiare.

Facciamo un salto in Francia, da Lapierre

Lapierre è una storica azienda francese che dagli albori della sua attività si è occupata di biciclette da strada. Fondata nel 1946 da Gaston Lapierre e tramandata di padre in figlio prima a Jacky e poi a Gilles, per oltre 70 anni Cycles Lapierre ha combinato innovazione tecnologica, estetica, attenzione al dettaglio e la sua esperienza nelle competizioni più importanti – sia road che mtb – per offrire agli appassionati le più belle ed efficienti bici possibili. Le bici Lapierre sono concepite e assemblate a mano da tecnici esperti nella sede storica di Digione, in Francia. Un processo impegnativo, per assicurare la migliore qualità e la migliore prestazione per i ciclisti e i rider, qualunque sia il loro livello o il tipo di percorso.

Da anni Lapierre è un leader a livello mondiale del segmento strada, per il quale prosegue da diciotto anni, una solida collaborazione con l’UCI pro team GROUPAMA-FDJ, protagonista sulle strade più importanti del Giro, Tour e Vuelta, così come nelle Classiche internazionali. Lo stesso impegno Lapierre lo mette nello sviluppo della gamma ebike e mtb. Un successo legato anche a testimonial d’eccezione come il 10 volte campione mondiale Nicolas Vouilloz, tutt’oggi impegnato non solo come atleta, ma anche come sviluppatore e tester dei modelli off road, per i quali si avvale della collaborazione del team Lapierre

Intervista ad Alan Kalja

Sul mercato esistono moltissime tipologie di biciclette da strada, con geometrie, componentistica, tecnologie di costruzione differenti. Come fare allora per conoscere e capire quella che fa per noi? Come distinguere un modello dall’altro? Con Alan Kalja di Releven-Lapierre Italia, abbiamo fatto una lunga chiacchierata e siamo entrati nel mondo delle bici da corsa scoprendo di più sulla completa gamma road del brand francese, leader di mercato.

Quali tipologie di bici da strada esistono e sono presenti sul mercato e quali, per esempio, commercializza Lapierre?
“Lapierre ha una vastissima gamma di biciclette, adatte a ogni esigenza. Del segmento road ci sono le endurance, le perfomance, le sport, le fitness, le timetrial (da crono/triathlon). Dall’anno prossimo ci saranno alcune novità che renderanno la gamma ancora più completa”.

Lapierre dispone di biciclette destinate al pubblico femminile. Hanno geometrie studiate ad hoc?

“La differenza delle geometrie tra le bici da donna e quelle da uomo è data dalla misura. Sono presenti infatti misure specifiche e intermedie. Le taglie intermedie presenti nella gamma Woman si traducono così in geometrie specifiche adatte alla diversa morfologia femminile”.

Ci racconti le caratteristiche delle bici sport?

“Nel settore sport abbiamo le biciclette Sensium Alu che vengono considerate entry level, sia come geometrie che come prezzi. Sono dotate di telaio in alluminio con forcella in carbonio, montaggi medi, prezzi molto contenuti. La Sensium è adatta a chiunque voglia usare una bici da strada ma in posizione più comfortevole. Infatti in questo modello, la differenza in centimetri di dislivello tra il manubrio e la sella, è minore rispetto ad altre biciclette, consentendo una posizione più eretta, quindi più comoda”.

Come sono fatte e a cosa servono le bici da strada endurance?

“Facciamo una premessa: il carbonio, a differenza di quanto si crede, permette di essere più flessibile in determinati punti. Per variare la rigidità di un telaio in alluminio bisogna differenziare lo spessore. Questo però, su tubi lunghi 30/40 cm non si può fare eccessivamente, altrimenti ne uscirebbero prodotti ancora più costosi di quelli in carbonio. Il carbonio con determinate tecniche può essere lavorato senza difficoltà per ottenere più o meno rigidità.
In linea di massima, nelle bici più performanti, la zona dei pedali deve essere estremamente rigida, mentre, studiando per favorire e ottenere maggiore comfort, si può lavorare sulle geometrie dei foderi alti e dei foderi bassi. Sono questi gli obiettivi delle bici endurance di Lapierre: performance ai massimi livelli senza rinunciare al comfort durante lunghe pedalate e tante ore in sella.

Il fiore all’occhiello di questa categoria è la bicicletta Pulsium, nata pochi anni fa. La particolarità di questo telaio, con le stesse geometrie delle biciclette performance, è la tecnologia SAT (Shock Absorbtion Technology), ovvero un elastormero nel top tube, quindi un elemento elastico, che garantisce assorbimento delle vibrazioni. La Pulsium è la bici preferita dei professionisti nelle Grandi Classiche del Nord, nella Parigi- Rubaix, sul pavè…”.

In questo segmento ci sono poi le Sensium carbon, con un ottimo rapporto qualità- prezzo”.

Che caratteristiche hanno le biciclette performance?

“La gamma performance di Lapierre comprende due grandi sotto categorie: le Xelius SL (super light) e la Aircode SL.
Queste bici votate alle alte prestazioni, hanno caratteristiche differenti, date dalla rigidità e dal coefficente di penetrazione dell’aria.

La Xelius XL, con solo 890 grammi del telaio, è una bici bici leggerissima. L’attacco dei foderi alti sul carro posteriore è situato davanti al tubo sella: i due foderi obliqui, che passano lateralmente al tubo sella non lo toccano. Ciò consente due vantaggi: il carro posteriore diventa più flessibile e nello stesso tempo otteniamo un telaio più rigido perchè il tubo orizzontale si accorcia. La Xelius XL è una bici da scalatori, è la regina della montagna.

La Aircode SL è stata concepita nella galleria del vento per ottenere massima rigidità e incrementare al  massimo l’indice di penetrazione dell’aria. La Aircode SL è una bicicletta da passista, per chi vuole spingere forte in pianura, da sprint.

Xelius SL e Aircode SL, così come la Pulsium, sono caratterizzate dalla Power Box Technology, studiata per aumentare la rigidità laterale e garantire la massima risposta alle accelerate sui pedali”.

Per chi sono indicate le biciclette Fitness?

“Le fitness sono bici da strada per chi vuole fare lunghe percorrenze, senza usare il manubrio basso tipico (è dotata infatti di un manubrio flat, ovvero dritto) e quindi avere una posizione in sella più comoda ma non rinunciare ai vantaggi dell’utilizzo di una bicicletta road. Di questa famiglia fanno parte le Shaper“.

Il team Groupama-FDJ quali biciclette usa?

“Il team Groupama-FDJ ha contribuito allo sviluppo dei modelli Xelius SL, Pulsium, Aircode SL che utilizza in base alle necessità, al tipo di gara, al percorso, ai propri obiettivi. Inoltre per le gare a cronometro usano la Aerostorm”.

Quali sono i progetti di Lapierre per l’utilizzo della pedalata assistita nella gamma road?

“Da alcuni anni Lapierre è impegnata anche nel segmento e-road. Eventualmente ne parleremo in un’altra occasione…”

FONTE COMUNICATO STAMPA

Vacanze in bici? Ecco le proposte di Giant per ogni avventura

Vacanze in bici? Ecco le proposte di Giant

Che abbiate in programma delle avvincenti uscite in mountain bike o un tranquillo weekend fuori porta, i modelli Giant saranno i vostri migliori compagni di viaggio

Quella del 2020 sarà sicuramente un’estate all’insegna della riscoperta della natura che ci circonda: mai come in questo periodo si percepisce la necessità di godere degli spazi aperti e delle bellezze naturali che il nostro Paese sa offrirci. Giant, leader mondiale nelle tecnologie ciclistiche, propone un’ampia gamma di biciclette ideali per soddisfare le esigenze di tutti: dalle MTB alle gravel, fino ad arrivare ai modelli pensati per le esplorazioni cittadine.
Per chi è alla ricerca di esperienze adrenaliniche, la mountain bike è il mezzo su cui puntare: che si organizzino escursioni alla ricerca di panorami mozzafiato o uscite alla conquista delle salite più ripide, queste bici garantiscono la migliore maneggevolezza e il massimo controllo sui percorsi tecnici. Progettata per l’enduro, la Giant Reign E+ 0 Pro può contare su un leggerissimo telaio in lega ALUXX SL, dalla resistenza e rigidità ai massimi livelli e dal peso ottimizzato, perfetto per affrontare in sicurezza le salite più ripide e le discese più tecniche. È dotata di motore SyncDrive Pro e batteria EnergyPak Smart da 500W (con possibilità di integrazione con Energypak Plus da ulteriori 250W), che regalano un’esperienza di guida naturale ed efficiente. La sospensione posteriore Maestro da 160mm di escursione, unita alle ruote da 27,5” con tecnologia Tubeless, assicura un controllo totale sui terreni accidentati tipici dell’offroad. Performance di alto livello, geometrie accattivanti e grande affidabilità: la Reign E+ 0 Pro è il mix perfetto per regalarvi un’esperienza all-mountain senza paragoni, immersi nella natura inesplorata.

Prezzo consigliato al pubblico: 7.599€ 

Gli amanti dei viaggi in bicicletta lo sanno bene: le condizioni del terreno che si percorre possono fare la differenza. Adatte a percorrere distanze più lunghe, le biciclette gravel rappresentano un eccellente equilibrio tra la potenza delle bici stradali e la sicurezza dei telai progettati per affrontare senza timori anche strade sterrate e tratti sconnessi. La Giant Revolt E+ Pro corrisponde esattamente a queste caratteristiche: questa versatile e-bike è progettata per le uscite più avventurose, in cui i ciclisti necessitano del massimo controllo di guida su una gran varietà di terreni, dall’asfalto ai sentieri in ghiaia. Progettata a partire da un telaio in alluminio ALUXX SL, la bici è dotata della Hybrid Cycling Technology  e della tecnologia Smart Assist, che misurano l’input di pedalata, valutano le condizioni del terreno da percorrere e determinano l’esatta quantità di potenza da erogare per una pedalata fluida e sicura. La Revolt E+ Pro è inoltre equipaggiata con un reggisella D-Fuse in materiale composito, che migliora il comfort e riduce al minimo l’affaticamento dovuto alle vibrazioni del terreno.

Prezzo consigliato al pubblico: 3.999€

Per coloro che aspirano a delle mete cittadine, il periodo estivo rappresenta un’ottima opportunità per scoprire le città d’arte e i borghi italiani, conoscere le loro meraviglie architettoniche e la lunga storia del nostro Paese. Per le escursioni in città, la Giant Fastroad E+ EX Pro è la scelta ideale: è anch’essa dotata della tecnologia Hybrid e di un motore SyncDrive Pro, che combina l’energia elettrica a quella muscolare e aiuta i ciclisti a mantenere velocità più elevate e percorrere distanze più lunghe senza troppa fatica, tutti elementi chiave durante le passeggiate urbane. Il nuovo display posto sul manubrio e i comandi RideControl EVO, inoltre, consentono di visualizzare facilmente informazioni utili come velocità, autonomia stimata, distanza percorsa e capacità residua della batteria. La FastRoad E+ EX Pro è progettata con un telaio e una forcella in alluminio ALUXX SL abbinati a gomme di ampia sezione, che garantiscono la giusta stabilità anche su tratti di strada irregolari come i pavé cittadini: infine, è equipaggiata con freni a disco idraulici Shimano e ruote Giant WheelSystems con il sistema Tubeless Ready.

Prezzo consigliato al pubblico: 3.299€

FONTE COMUNICATO STAMPA