Kate Courtney e Mathias Flückiger trionfano

Kate Courtney e Mathias Flückiger trionfano in Coppa

Kate Courtney e Mathias Flückiger trionfano nel fango di Albstadt la prima tappa della Coppa del mondo XCO su Red Bull TV

Non ha deluso le aspettative il primo week end dedicato alla Mercedes Benz UCI World Cup XCO. I tifosi presenti sul tracciato tedesco di Albstadt e quelli collegati da tutto il mondo grazie a Red Bull TV hanno assistito a un cambio generazionale ai vertici del cross country mondiale. Se ve lo foste persi, correte subito a rivedere il replay su www.redbull.com. Ne vale assolutamente la pena.
La gara femminile è stata un assolo della campionessa del mondo Kate Courtney, che ha centrato la sua prima vittoria in Coppa del mondo. La giovane californiana in forza allo Scott Sram Racing Team ha iniziato il 2019 come aveva finito il 2018: alla grande. Venerdì ha colto il primo successo della sua carriera nello short track, oggiinvece per la prima volta ha fatto sua una gara di Coppa del Mondo tra le Elite.
Alle sue spalle secondo posto a 49″ per la campionessa d’Europa Jolanda Neff che nel finale ha avuto la meglio sull’olandese Anne Tauber, tagliata fuori dai giochi da una caduta in cui è incappata su una delle nuove passerelle in legno. Completa il podio a 1’31” una ritrovata Yana Belomoina. La campionessa italiana Eva Lechner invece non è riuscita ad andare oltre alla 21a piazza.
La pioggia che aveva graziato le ragazze, è scesa copiosa sulla prova maschile rendendo il percorso viscido e impegnativo. Il duello annunciato tra l’iridato Nino Schurter e l’emergente fuoriclasse Mathieu Van der Poel, dominatore dello short track, è iniziato appena è stato dato lo start. Il ritmo forsennato delle prime tornate e l’acquazzone che ha colpito Albstadt ha però riaperto i giochi e fatto pagare il conto al dominatore delle ultime stagioni.  Mentre gli altri finiscono a terra (su tutti Lars Forster, caduto due volte e costretto al ritiro) o sono ormai a corto di energie dopo un avvio “a tutta”, lo svizzero Mathias Flückiger al quinto dei sette giri riesce a fare la differenza e ad andare a prendersi la sua seconda tappa di World Cup, dopo quella del 2018 a Mont Sainte Anne. Van der Poel coglie il secondo posto a 32” dall’elvetico del Thömus RN Swiss Bike Team, precedendo allo sprint il francese Jordan Sarrou. Schurter, in difficoltà come non mai, termina solo sesto e a oltre un minuto e mezzo dal vincitore. Il campione d’Italia Gerhard Kerschbaumer chiude in 14a posizione. Nella top 20 anche il giovane Nadir Colledani, 17°.
Nino Schurter come chiunque altro sia tornato a casa da Albstadt con l’amaro in bocca, avrà presto l’occasione di rifarsi. Il prossimo week end la Coppa del mondo XCC e XCO prosegue a Nové Mesto, in Repubblica Ceca. Appuntamento venerdì 24 e domenica 26 maggio, sempre in diretta su Red Bull TV.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Torna la Coppa del Mondo di XCO

Torna la Coppa del Mondo di XCO, live da Albstadt

Torna la Coppa del Mondo di XCO, live da Albstadt a la Mercedes Benz UCI World Cup XCO su Red Bull TV

Dopo il combattuto esordio a Maribor della Coppa del mondo di DH a fine aprile, tocca ora agli specialisti del cross country scendere in “pista” sull’ormai storico tracciato di Albstadt.
Questo fine settimana la Mercedes Benz UCI World Cup XCO ricomincia dal noto circuito tedesco old style, con il fondo rinnovato in alcune parti, che ha fatto storcere il naso a più di uno dei biker in gara. 464 gli iscritti provenienti da 48 nazioni, tra i quali spiccano 30 nostri connazionali.

Torna la Coppa del Mondo di XCO

Torna la Coppa del Mondo di XCO

L’Italia parte con ben due rider tra i primi 5 Elite al mondo: assente dopo anni il Prorider Marco Aurelio Fontana, il tifo azzurro sarà tutto per il campione d’Italia Gerhard Kerschbaumer e Luca Braidot. Sarà lo short track di questo pomeriggio (il via è fissato alle 17.20) a stabilire chi entrerà nelle prima griglia delle gare di domenica in programma alle 11.00 per le donne e alle 14.15 per gli uomini. Tutte le prove, come ormai d’abitudine, saranno trasmesse in diretta su www.redbull.com.
Proprio da non perdere il primo confronto stagionale dell’anno tra i migliori rider del pianeta, che si prospetta bagnato visto quanto annunciato dalle previsioni meteo. Ci permetterà di scoprire se Nino Schurter continuerà il suo dominio dopo quasi sette mesi di stop o se i numerosi giovani talenti emergenti, Mathieu Van der Poel su tutti, riusciranno a dargli filo da torcere; e se in campo femminile sarà ancora un duello tra Jolanda Neff Annika Langvad oppure Kate Courtney, dopo la vittoria nel mondiale di Lenzerheide, riuscirà a cogliere il suo primo successo in Coppa del Mondo. Tra poche ore troveremo tutte le risposte sugli schermi di Red Bull Tv.

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Debutto positivo a Madeira per il Team CMC

Debutto mondiale positivo per il Team CMC

Debutto positivo a Madeira per il Team CMC, la vittoria è andata a Martin Maes su Jose Borges e Jesse Melamed 

Mirco Vendemmia

Mirco Vendemmia

Debutto mondiale incoraggiante per il Team CMC. Sull’isola di Madeira, in Portogallo, nel round 3 dell’ Enduro World Series, il primo in Europa dopo l’inizio della stagione tra Nuova Zelanda e Australia, Mirco Vendemmia ha ottenuto il 32° posto assoluto, affermandosi come il migliore degli italiani in gara; davvero buona la prestazione di Vendemmia che nelle ultime 2PS è addirittura riuscito a classificarsi nella Top15. Appena più indietro 37°, e terzo degli italiani in gara, troviamo Erwin Ronzon.
Per la cronaca la vittoria è andata al belga Martin Maes (GT Factory Racing) sul portoghese Jose Borges (Miranda Racing Team) e il canadese Jesse Melamed (Rocky Mountain)

“Sono abbastanza soddisfatto, il primo giorno ho avuto qualche difficoltà poi domenica è andata meglio e ho chiuso le ultime due PS molto bene in crescita. Comunque in gara ho avuto delle ottime sensazioni, direi che la condizione è buona e già questo week-end nella gara del Superenduro a Punta Ala cercherò di ottenere un buon risultato” dice Mirco Vendemmia, rider dell’ Emilia Romagna, di Borgo Tossignano (BO), classe 1998.

“Io invece il primo giorno, il sabato, sono andato nettamente meglio, domenica poi ho fatto diversi errorini che hanno un po’ penalizzato il mio risultato finale. Complessivamete però sono abbastanza contento visto che questa era la nostra prima gara iridata 2019. Adeso guardiao al Superenduro dove, anche se arriviamo da questa lunga trasferta cercheremo di dare il massimo” dice Erwin Ronzon, rider bellunese classe 1997 di Mel (BL), che è il più esperto della crew del Team CMC.

Erwin Ronzon

Erwin Ronzon

Tra gli under21 c’è da sottolineare invece il 15° posto ottenuto da Matteo Saccon, rider classe 2000 di Imola (BO). Il prossimo appuntamento con l’enduro World Series sarà in Italia, sulle montagne della Val di Fassa, il 29 giugno. Il Team CMC però sarà in gara con una nutrita pattugli di atleti anche questo week-end a Punta Ala (Grosseto) per prendere parte alla gara del circuito Superenduro.

“Direi che è stata una prova incoraggiante, il mondiale dei nostri è iniziato qui in Portogallo, poi prenderemo parte a tutte le prove EWS che si svolgono in Europa. Già nella prossima, che sarà proprio qui in Italia, in Val di Fassa, cercheremo di migliorare e fare qualche piccolo passo in avanti” conclude il team manager Davide Geronazzo.

FONTE COMUNICATO STAMPA

SCOTT Contessa Experience 2019

SCOTT Contessa Experience 2019

SCOTT Contessa Experience 2019 evento in mtb dedicato alle donne organizzato da SCOTT Italia in collaborazione Paola Brazioli

SCOTT Contessa Experience 2019

SCOTT Contessa Experience 2019

Per l’occasione oltre venti ragazze si sono date appuntamento presso l’Agriturismo La Cassinazza a Orsenigo (CO) per vivere un’esperienza attiva in mountain bike sui sentieri della brughiera briantea fino a toccare la Riserva Naturale del lago di Montorfano. 

Superate ampiamente le aspettative in quanto a partecipazione con adesioni che sono andate ben oltre i quindici posti inizialmente disponibili, l’evento ha permesso alle ragazze presenti di vivere un’esperienza in mountain bike. A partire dall’accoglienza presso l’Agriturismo, dove è stato loro consegnato il welcome kit e offerta la colazione, fino al momento clou della giornata: il tour di 22 km guidate da Paola Brazioli di Bike Habits  su un percorso, che oltre a mettere in risalto la bellezza del territorio, ha fatto vivere alle partecipanti il vero spirito di un giro in mountain bike, tra sentieri sterrati e piccole difficoltà tipiche dell’ambiente naturale. Un’esperienza che alcune hanno vissuto in sella a una bici SCOTT Contessa della serie Scale, messa a disposizione su richiesta per l’occasione. L’evento si è concluso col pranzo facoltativo presso l’agriturismo. L’impressione è che anche questa volta l’obiettivo di offrire un’esperienza attiva con la propria mountain bike in mezzo alla natura sia stato ampiamente raggiunto. Appuntamento con la prossima SCOTT Contessa Experience sabato 8 giugno a Manerba del Garda (BS). Sarà sempre in mtb, ma questa volta alla scoperta della Valtenesi, tra lago e colline.

SCOTT Contessa collezione dedicata alle donne

Poliedrica, coloratissima e superleggera, la nuova linea di mtb Contessa della famiglia SCOTT è pensata e realizzata esclusivamente per le “quote rosa”. La collezione è estremamente versatile: ogni linea è stata specificamente progettata per offrire le migliori prestazioni in qualsiasi condizione. Gli eventi SCOTT Contessa Experience sono dedicati alle donne con l’obiettivo di entrare in contatto sempre di più col mondo femminile, favorendo un approccio al mondo bike con un occhio di riguardo alla femminilità. Un’opportunità per tutte quelle donne che con coraggio, ambizione, dedizione e passione trovano nella bicicletta un momento da dedicare a sé stesse,

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Colledani terzo alla XCO Kamnik in Slovenia

Colledani sul podio nella XCO Kamnik

Colledani friulano del Team Bianchi Countervail sul podio con Methanol 29 FS dopo un braccio di ferro con i gemelli Braidot. Teocchi sesta

Colledani (fonte comunicato stampa)

Colledani (fonte comunicato stampa)

Colledani del Team Bianchi Countervail è salito sul podio con Methanol 29 FS nella XCO Kamnik, terza prova di SloXcup, disputata a Kamnik (Slovenia) domenica 12 maggio. Il 24enne friulano si è piazzato terzo in un’ora, 27 minuti e 14 secondi, alle spalle dei connazionali Luca Braidot e Daniele Braidot.

Su un percorso di 4,2 km con un dislivello di 208 metri, reso pesante e ancor più impegnativo dalla pioggia caduta copiosamente nella notte e nella mattinata precedenti la gara, Colledani si è inserito subito nel terzetto di testa tutto italiano. Al terzo giro Luca Braidot ha allungato sul suo gemello, con Colledani che ha proseguito del suo passo consolidando il piazzamento sul podio.

Un incidente meccanico nel corso della terza tornata ha invece condizionato la prova di Chiara Teocchi, che ha concluso al sesto posto la gara femminile Elite vinta da Eva Lechner.

Colledani

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:

  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • TeocchiZolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione

 

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Colledani e Teocchi alla XCO Kamnik

Colledani e Teocchi prove per la Coppa del Mondo

Colledani e Teocchi domenica 12 maggio saranno impegnati alla XCO Kamnik, prova generale per la Coppa del Mondo

Tempier

In vista del primo appuntamento di Coppa del Mondo XCONadir Colledani e Chiara Teocchi del Team Bianchi Countervail prenderanno il via nella XCO Kamnik, terza prova di SloXcup, in programma a Kamnik (Slovenia) domenica 12 maggio. Equipaggiati con Methanol 29 FS, Colledani e Teocchi affronteranno un impegnativo percorso di 4,2 km con un dislivello di 208 metri, da ripetere in base alle categorie.

Vincitore della prima prova di SloXcup, la XC Grici disputata il 24 marzo a Vrtojba, Colledani confida in una prestazione positiva, dopo un quarto round di Internazionali d’Italia Series, a Pineto, condizionato da un guaio fisico.

Sto meglio e credo di aver smaltito il problema alla schiena che non mi ha permesso di esprimermi al cento per cento. Lo scorso anno a Kamnik ho vinto, il percorso mi piace ma preferisco non parlare di ambizioni. Voglio fare una buona gara e concludere nel migliore dei modi il periodo di preparazione per le prove di Coppa del Mondo” spiega Nadir Colledani.

Sarà l’ultima gara di preparazione in vista della Coppa del Mondo – le parole di Chiara Teocchi – che affronterò fra le Donne Elite: sono contenta di correre nella categoria maggiore, non vedo l’ora di mettermi alla prova. La preparazione non è stata facile, non ho corso per un mese e spero di ottenere punti importanti e ottenere riscontri confortanti nella gara di Kamnik“.

Teocchi

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:

  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione
FONTE COMUNICATO STAMPA

Valseriana Marathon: I consigli di Billi e Deho

Valseriana Marathon come affrontarla

Valseriana Marathon, Jacopo Billi e Marzio Deho portacolori della Cicli Olympia ci anticipano la loro strategia di gara

Valseriana Marathon 2019

Valseriana Marathon 2019

Valseriana Marathon 2019: unanime il giudizio di apprezzamento da parte dei partecipanti che lo hanno giudicato «duro al punto giusto e più sicuro rispetto a quello del 2018».

Si avvicina il Top Event bergamasco legato alla MTB, che ha già dato la possibilità lo scorso
1 maggio a 50 appassionati di provare in anteprima il tracciato di gara di 45km e 1950m di dislivello, profondamente rivisto per questa edizione.

Nel frattempo la neve caduta sul Monte Poieto nella nevicata di domenica scorsa 5 maggio si è già sciolta e il tracciato è perfettamente praticabile e in questi giorni è possibile provarlo.

Ma andiamo a sentire gli ultimissimi consigli dei due bikers sul podio lo scorso anno, che hanno sancito una storica doppietta per la Cicli Olympia.

Tra le ultime novità vi segnaliamo il servizio fotografico che sarà garantito dalla professionalità e precisione dei tedeschi di SportShot (www.sportshot.de)

Jacopo Billi, GS Cicli Olympia, vincitore della Valseriana Marathon 2018

D: Dopo averla vinta lo scorso anno ti senti il favorito anche per questa 3.a edizione?
R: Sicuramente vado alla Valseriana Marathon cercando il miglior risultato possibile, ma non mi sento il favorito. Ci saranno ottimi biker pronti a dare battaglia fino alla fine.

D: Il tuo capitano Marzio Deho ti ha raccontato le novità del tracciato 2019. Dove secondo te si vincerà la gara?
R: Visionerò il tracciato nei giorni prima, ma sicuramente la salita finale e la successiva discesa sono un punto chiave della gara, dove anche chi ha un buon vantaggio non può stare sereno. Direi quindi negli ultimi 20 km.

D: Dopo la Valseriana Marathon quali i tuoi obiettivi stagionali?
R: Andrò direttamente a Livigno per allenarmi in quota, cercando di preparare al meglio il periodo di Giugno e Luglio.

D: Marzo ci racconti le peculiarità della «tua» Valseriana Marathon?
R: Il percorso che ho identificato per questa terza edizione è per un terzo inedito, in quanto restano solo 13 km del percorso 2018, ovvero parte della salita al Gpm del Poieto e parte della discesa finale. Questo al fine di renderlo più sicuro e alla portata di tutti i bikers. Certo le Prealpi bergamasche non offrono sentieri facili, ma sarà una gara di vera MTB, molto divertente e agonisticamente valida.

D: Come è andata la prova del 1 maggio?
R: La prova ha riscontrato un buon successo e i feedback ricevuti sono stati molto positivi. La prima parte di gara è inedita ed abbiamo eliminato i sentieri sul Monte Misma che lo scorso anno avevano creato grattacapi ai bikers in condizioni di bagnato.
Vi aspetto tutti per una bella giornata di sport che la Valseriana Marathon vi saprà offrire.

 

Vi ricordiamo che le iscrizioni sono ancora aperte al costo di 33€ fino al 17 maggio on line su info@iscrizioneventi.com e quindi sabato e domenica in loco.

Grande novità di quest’anno è la Valseriana Baby – GARA GIOVANISSIMI che si svolgerà sabato 18 maggio 2019 a Nembro, questo il programma:

Ore 14.00: Ritrovo presso la palestra comunale di Nembro (via Moscheni 13)

Ore 15.30 – 17.30: Competizione ciclistica VALSERIANA BABY aperta a tesserati FCI e non tesserati.
Iscrizione gratuita garantita fino a un massimo di 150 ragazzi (pacco gara solo per gli iscritti).

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Team SCOTT MrWolf Ebike Store protagonista nel World Ebike Series

Team SCOTT MrWolf Ebike Store al World Ebike Series

Team SCOTT MrWolf Ebike Store prontagonista a Locardo del secondo round del campionato World Ebike Series con Nicola Casadei  e Jessica “Jey” Bormolini

 Team SCOTT MrWolf Ebike Store

Team SCOTT MrWolf Ebike Store primo

Team SCOTT MrWolf Ebike Store: stata la splendida location di Locarno in Svizzera ad ospitare il secondo round del campionato World Ebike Series.

La prima manifestazione internazionale dedicata alle E-Bike ha confermato la spettacolarità e la battaglia già vista a Monaco, con la classifica di entrambe le categorie in dubbio fino all’ultimo metro.

Il Team SCOTT MrWolf Ebike Store Brescia si è dimostrato protagonista assoluto, sia nella classifica maschile che nella femminile dove, alla sua 3° gara in sella a una E-Bike e dopo aver vinto la PS 1, Jessica “Jey” Bormolini apre una avvincente lotta con la vincitrice di giornata Alba Wiedenroth, conquistando un secondo posto che le consegna la leadership del Campionato.

Per Nicola Casadei si è trattato di una gara molto impegnativa, ma il MIRACOLO è avvenuto!!

Dopo una lotta serratissima nella prima PS, nella seconda cade per ben 3 volte e a metà della 4° prova il motore Shimano si spegne. Dimostrando tutto il suo carattere e la sua grinta il rider di casa SCOTT MrWolf Ebike Store Brescia affronta –  a motore spento – tutta la salita per arrivare allo Start dell’ultima PS e, nell’ultimo tratto cronometrico, realizza qualcosa di incredibile, arrivando a soli 6” dal vincitore nonostante il motore KO e una piccola caduta.  Grazie a questa impresa Nicola si piazza secondo a solo 2”21 da Gustav Wildhaber, aggiudicandosi così anche la 2° posizione in Campionato.

Una gara che ha avuto dell’incredibile, quindi, con la leadership incerta fino all’ultimo metro e i due riders Nicola Casadei e Jessica “Jey” Bormolini che, ancora una volta, si dimostrano protagonisti indiscussi in sella alle SCOTT Genius eRideequipaggiate MrWolf e seguite a livello tecnico dal capo-meccanico Andrea Ungari diEBIKE STORE BRESCIA.

Rocky Mountain BIKE Marathon: vince Weber

Rocky Mountain BIKE Marathon parla tedesco

Rocky Mountain BIKE Marathon parla tedesco:  Weber regola gli oltre 2000 partecipanti della gara Marathon

Rocky Mountain BIKE Marathon (fonte comunicato stampa)

Rocky Mountain BIKE Marathon (fonte comunicato stampa)

Le nefaste previsioni meteo continuano ad essere smentite, e per l’FSA BIKE Festival Garda Trentino va molto bene così. Ad eccezione di qualche goccia nel pomeriggio, la prevista e temuta pioggia ha infatti mancato l’appuntamento con la seconda giornata dell’evento più grande d’Europa per il mondo delle ruote grasse, che oggi – Sabato 4 Maggio – prevedeva l’attesissima Rocky Mountain BIKE Marathon, con al via oltre 2000 rider sulle quattro distanze previste (Ronda Facile, Piccola, Grande ed Extrema).

Gara asciutta sul terreno ammorbidito dai rovesci della notte per gli atleti Elite specialisti delle lunghe distanze, che come sempre si sono confrontati sul percorso più impegnativo, la Ronda Extrema, con i suoi 91 km e 3.838 metri di dislivello complessivo. In campo maschile, la gara ha vissuto sul testa a testa fra il 31enne tedesco Sascha Weber ed il coetaneo italiano Juri Ragnoli, tre volte campione nazionale di specialità e atteso fra i grandi favoriti.

Un duello risoltosi sull’ultimo strappo nel ritorno verso Riva del Garda, sede di partenza e arrivo: è stato lì che Weber è riuscito a vincere la resistenza di Ragnoli, costretto a concedere margine al rivale e tentare un difficile recupero in discesa. “Nel finale sono arrivato con le gambe in croce, e l’ultima ascesa mi è risultata fatale – ha raccontato il portacolori del Team Scott, – ho provato a forzare in discesa, prendendomi anche nei rischi, ma non c’è stato nulla da fare.”

Weber ha concluso sul traguardo di Riva con 54 secondi di vantaggio su Ragnoli e 2.06 su un altro tedesco, Andreas Seewald. “Sono felice di essere riuscito a impormi contro avversari così competitivi. La partenza è stata molto veloce, ma dalla seconda discesa sono riuscito ad avvantaggiarmi, e nell’ultima parte di gara mi sono trovato da solo. Ragnoli è molto forte in discesa, e infatti si è riavvicinato prima dell’ultima salita, ma ho fatto quel che dovevo, e ho dato il massimo per tenere negli ultimi sei chilometri.”

Juri Ragnoli

In campo femminile, affermazione netta per la polacca Zuzanna Krzystala, giunta sul traguardo con oltre 15 minuti di margine su Stefanie Dohrn e Kathrin Schwing, rispettivamente seconda e terza. Quinta piazza per la migliore delle italiane, l’ex campionessa italiana di categoria Maria Cristina Nisi.

Il pomeriggio del sabato del BIKE Festival è stato caratterizzato dallo spettacolo di Trial firmato da Tom Oehler, Campione del Mondo della disciplina nel 2008, in un villaggio gremito di visitatori fin dall’apertura: centinaia i test di prodotto effettuati sui percorsi del Garda Trentino, con le e-Bike che si confermano ancora una volta in cima alle preferenze dei visitatori.

Infine, come da tradizione, al tramonto il grande festival della bici si è trasformato in festa a 360°, con tutto il divertimento della Open Night, il Riders’ Party e la celebrazione per i 30 anni di storia della rivista BIKE alla Fraglia Vela Riva.

Domani, domenica, conclusione in grande stile con Scott Enduro Series (partenza da Arco alle ore 8.30) e Scott Junior Trophy, dedicato ai più piccoli: ancora una volta, al BIKE Festival ce n’è davvero per tutti i gusti.

Per tutte le informazioni su FSA BIKE Festival Garda Trentino 2019: https://riva.bike-festival.de/it/ 

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

 

Hero Bike Festival 2019: pura Mountain Bike

Hero Bike Festival 2019: quattro giorni di pura MTB

Hero Bike Festival 2019 BMW: decima edizione con oltre 4000 partecipanti su due percorsi

La mattina di sabato 15 giugno 2019 prenderà il via la decima edizione di BMW HERO Südtirol Dolomites, e i quattromila partecipanti si divideranno sui due percorsi di 86 e 60 chilometri, rispettivamente di 4.500 e 3.200 metri di dislivello. Quattro i giorni di festa in programma per celebrare il decimo compleanno della marathon di mountain bike più dura al mondo, e all’interno di questo lungo fine settimana sono tante le iniziative in programma e pensate non solo per i biker in gara, ma anche per amici e familiari. A partire da giovedì con la serata HERO X Night alla HERO Birthday Party, dallo spettacolare HERO Great Finale! all’evento di chiusura ZERO Dolomites.

Image

Dieci edizioni da festeggiare sono un primo traguardo importante, e per questo BMW HERO Südtirol Dolomites, la marathon di mountain bike più dura al mondo che andrà in scena il 15 giugno 2019 a Selva Val Gardena, si prepara a confezionare un altro evento da ricordare. Due i percorsi di 86 e 60 chilometri con 4.500 e 3.200 metri di dislivello, lungo i quali si sfideranno atleti professionisti, appassionati e amanti delle due ruote con un unico obiettivo: diventare un vero HERO. Un’edizione speciale all’interno del programma HERO BIKE FESTIVAL: un compleanno lungo quattro giorni, tutto incentrato intorno alle due ruote off-road.

Una giornata da eroi e una “HERO X Night”I festeggiamenti inizieranno la mattina di giovedì 13 giugno, in compagnia delle guide di Mountain Bike locali, con cui sarà possibile provare parte dei due percorsi gara da 86 e 60 chilometri. Nella stessa giornata sarà aperto anche l’HERO Village dove sarà possibile scoprire le ultime novità dedicate al mondo della mountain bike.

Qui, inoltre, fidanzate, amiche, mogli e accompagnatrici potranno recarsi alla “HERO Women’s Lounge”, un’area ricca di tante iniziative dedicate “all’altra metà del cielo”. La vera festa inizierà la sera quando, alle 21.00, andrà in scena “HERO X Night”, un palco speciale in cui si rivivranno le emozioni, lunghe dieci anni, di BMW HERO Südtirol Dolomites: dalla prima edizione del 2010 passando per la prova iridata del 2015, fino alla prossima del 15 giugno 2019.

Eroi si nasce, HERO si diventa…

Image

BMW HERO ha da sempre un occhio di riguardo anche per tutti quei bimbi, dai 4 ai 12 anni, che da grandi vogliono “fare i super eroi”. Alle 15.00 di venerdì 14 giugno è infatti in programma HERO KIDS, una gara non competitiva dedicata ai più piccini, che potranno divertirsi – e far divertire mamme e papà – lungo i percorsi allestiti all’interno del paese.  Alla gara seguirà “HERO Birthday Party”, una festa durante la quale si celebrerà il decimo compleanno della BMW HERO Südtirol Dolomites.

… a ogni traguardo tagliato della BMW HERO Südtirol Dolomites

Il momento clou arriverà la mattina di sabato 15 giugno 2019 quando, alle 7.10, prenderà il via la decima edizione della maratona di mountain bike più dura al mondo. Sono 4.019 i concorrenti che gareggeranno, uno solo l’obiettivo prefissato e sognato da tutti: tagliare il traguardo di Selva Gardena e diventare un HERO. La fatica della gara e gli aneddoti della giornata faranno da sfondo a HERO Great Finale!: la serata conclusiva dedicata alle premiazioni dei campioni e a uno spettacolo indimenticabile i cui protagonisti saranno la musica, le luci e i 4.019 biker che avranno condiviso le fatiche della gara.

Image

ZERO Dolomites: per un finale in stile HERO

HERO Bike Festival si concluderà domenica 16 giugno 2019 quando andrà in scena ZERO Dolomites, una giornata “elettrica” dedicata liberamente agli amanti delle due ruote e della montagna e che permetterà a familiari e amici di scoprire le meraviglie della Val Gardena attraverso la mobilità sostenibile. Sarà possibile provare le nuove bici elettriche oppure partecipare al test-drive delle vetture elettriche e ibride BMW iperformance. Ore trascorse all’aria aperta dedicate non solo alla bici e alla natura ma anche al buon cibo: per tutti i partecipanti, infatti, è prevista una degustazione con prodotti agroalimentari a KM zero.
Per ulteriori informazioni: www.herodolomites.com

FONTE COMUNICATO STAMPA