Giornata Rosa in Friuli presente la VO2 Team Pink

Giornata Rosa in Friuli, le “panterine” presenti in massa

Giornata Rosa in Friuli saranno  ben  23 “panterine” del VO2 Team Pink in sella in tre gare concentrate nella giornata di domenica per la ventireesima edizione 

Giornata Rosa - V02 (fonte comunicato stampa)

Giornata Rosa – V02 (fonte comunicato stampa)

Ben 23 “panterine” in sella in tre gare concentrate nella giornata di domenica. Sarà una spedizione di massa quella del VO2 Team Pink alla ventitreesima “Giornata in Rosa in Friuli” con epicentro la località udinese di Buttrio.

Alle 10,45 è previsto il via per la gara Donne Esordienti (30 chilometri, frutto di tre giri di un circuito locale), dove il sodalizio piacentino presenterà al via la formazione al completo con i primi anni Emma Del BonoMia CostantiniArianna Giordani e Linda Ferrari e i secondi anni Martina CampitielloSara Guidetti ed Elena Delogu.

Alle 12,30, invece, prime pedalate per le Allieve, chiamate a cimentarsi sulla distanza complessiva di 48 chilometri, con un circuito da ripetere quattro volte più l’ultima parte della gara che comprende l’ascesa al Castello Montecristo (Gran Premio della Montagna).

A difendere i colori del sodalizio presieduto da Gian Luca Andrina saranno le otto portacolori della rosa 2019: le reggiane Isabelle Fantini ed Elisa Incerti, le bresciane Silvia Bortolotti e Greta Bonazzoli, la modenese Martina Bonfiglioli, la parmense Giulia Raimondi, la torinese Martina Sanfilippo e la trentina Ylenia Campostrini.

Infine, alle 14,30 prenderà il via la gara Open con le Juniores al via al fianco delle più esperte Elite. Novanta i chilometri totali (più cento metri) da affrontare.

“Ci saranno cinque giri pianeggianti – spiega il ds Andrea Collinelli, impegnato insieme al collega Stefano Peiretti – poi nelle ultime due tornate si inserisce una salita di un paio di chilometri. Nel finale, una discesa sbocca sulla strada provinciale, qualche curva, poi l’arrivo con una dinamica veloce e tecnica. E’ una corsa simile a quella di domenica a Ceparana e anche qui potranno partire fughe da lontano, contando che il circuito è aperto al vento”.

In sella saliranno otto panterine Juniores: le parmensi Giulia Aimi e Giulia Affaticati, la milanese Aurora Mantovani (seconda Junior domenica scorsa a Ceparana), la novarese Chiara Bolognino, la torinese Eleonora Camilla Gasparrini, la cuneese Camilla Barbero, la ravennate Sofia Collinelli e la modenese Chiara Cavallini.

FONTE COMUNICATO STAMPA

BePink domenica correrà a Buttrio

BePink domenica correrà a Buttrio e a Firenze

BePink impegnata a Budrio (UD) per la 23^ Giornata Rosa in Friuli  e alla De Rosa Granfondo Firenze

BePink (fonte comunicato stampa)

BePink (fonte comunicato stampa)

Un altro impegno sulle strade italiane per BePink che, domenica 14 aprile, correrà alla 23^ Giornata Rosa in Friuli in programma a Buttrio (Ud).

La prova riservata alle donne Open, che inizierà e si concluderà nella cittadina udinese, misura 90,1 km resi maggiormente selettivi dal Gran Premio della Montagna di Castello Montecristo, che dovrà essere affrontato tre volte.

In Friuli la selezione BePink sarà composta da sette atlete: Rachele Barbieri, Katia Ragusa, Francesca Pattaro, Silvia Magri, Vania Canvelli, Silvia Zanardi e Chiara Perini.

Sempre domenica, Simona Frapporti, Tatiana Guderzo e Silvia Valsecchi parteciperanno alla De Rosa Granfondo Firenze, manifestazione ormai entrata nel cuore degli amanti della bicicletta che porterà migliaia di appassionati a pedalare nella bellissima città toscana e nei suoi meravigliosi dintorni.

Line-up 23^ Giornata Rosa in Friuli (Buttrio, 14 aprile, Open):
Rachele Barbieri, Italia, 21/02/1997 U23
Vania Canvelli, Italia, 21/10/1997 U23
Silvia Magri, Italia, 17/10/2000 U23
Francesca Pattaro, Italia, 12/03/1995
Chiara Perini, Italia, 09/12/1997 U23
Katia Ragusa, Italia, 19/05/1997 U23
Silvia Zanardi, Italia, 03/03/2000 U23

Alé Cipollini vuole entrare nell’UCI Woman’s World Tour

Alé Cipollini richiesta d’ingresso nell’UCI WOMEN’S WORLD TOUR 2020

Alé Cipollini per voce della sua Presidente Alessia Piccolo presenterà formale richiesta all’UCI per la licenza Women’s World Tour 2020.

Alé Cipollini

Alé Cipollini

Alé Cipollini, per voce della sua Presidente Alessia Piccolo, insieme ai marchi del gruppo Zecchetto (Alé, DMT, Cipollini), main sponsor della squadra, presenterà formale richiesta all’UCI per la licenza Women’s World Tour 2020. In caso di conferma, sarebbe l’unico team dell’intero panorama ciclistico italiano; sia femminile, sia maschile.

Il team professionista femminile Alé Cipollini, insieme ai main sponsor Alé Cycling, Cipollini e DMT, annuncia la sua volontà di entrare nel circuito World Tour Femminile, per il 2020.
La squadra, che il prossimo anno festeggerà dieci anni di attività, è riconosciuta tra le “Top five” femminili al mondo. Un progetto pluriennale, nato per supportare il movimento femminile e che, anno dopo anno, è andato consolidandosi. Questo grazie alla competenza e background del management del team, guidato dal DS Fortunato Lacquaniti, e ai curricula e risultati delle atlete. Nel tempo, sponsor importanti si sono aggiunti: Windtex, Deine, Bardiani CSF per citarne alcuni, dimostrando di credere nell’idea dietro al progetto e nel movimento.
Oggi, Alessia Piccolo, Presidente del team Alé Cipollini, annuncia ufficialmente la richiesta di ingresso nel UCI Women’s World Tour 2020.

Principale sostenitrice del team, Alessia, esprimendo tramite le sue parole anche la volontà del Gruppo Zecchetto, ha così commentato l’importante annuncio:

“Ho iniziato 9 anni fa questo progetto, investendo e credendo nel ciclismo femminile quando ancora il settore non aveva la visibilità attuale e le aziende che lo supportavano si contavano sulla punta delle dita. Ho visto crescere il team anno dopo anno ed ho dedicato alle ragazze il mio totale impegno, non solo come sponsor ma anche a livello di gestione, occupandomi di tutta la parte logistica e di comunicazione. Ora, in occasione del nostro decennale, sono orgogliosa di poter annunciare che il progetto continuerà e richiederemo all’UCI la licenza per entrare nel Women’s World Tour 2020. Saremo, in caso positivo, il primo team italiano femminile ad entrare nella riforma voluta dall’UCI. Rappresenteremo l’Italia intera del ciclismo, poiché ad oggi, anche nel World Tour maschile, il nostro paese è assente.

Una volontà, quella di entrare nel massimo circuito, che è un chiaro segnale per il movimento, per il settore e soprattutto per l’industria: anche le aziende italiane possono e devono credere nel progetto e nel ciclismo femminile, come lo fanno le aziende del gruppo Zecchetto.
Continua la Piccolo: “Mi farebbe piacere che questo messaggio venisse recepito da nuovi partner e lancio un invito: credete e date supporto a questo progetto. La forza sportiva e comunicativa di queste ragazze e di questa squadra sta dando e darà grandi risultati!”

Il team, che conta due Campionesse Europee cat. Juniores (Anna Trevisi e Nadia Quagliotto), una Campionessa del Mondo cat. Juniores (Karlijn Swinkels) e tre campionesse nazionali in carica (Eri Yonamine/Giappone, Jelena Eric/Serbia, Na Ah-Reum/Corea, anche vincitrice degli Asian Games 2018) dopo il trittico delle Ardenne, sarà alla Liegi-Bastogne-Liegi.

FONTE COMUNICATO STAMPA

USA Cycling crea una raccolta fondi per Kelly Catlin

USA Cycling vuole ricordare Kelly Catlin

USA Cycling ha deciso di onorare la memoria di Kelly Catlin, morta suicida qualche settimana fa, istituendo una raccolta fondi

USA Cycling

USA Cycling

USA Cycling ha voluto omaggiare la memoria di Kelly Catlin istituendo un fondo alla sua memoria. Kelly si è tolta la vita a soli 23 anni e l’organismo di governo del ciclismo a stelle e strisce ha voluto aprire la raccolta fondi tempestivamente per poi destinare i fondi raccolti ad attività che verranno concordate con la famiglia della ragazza prematuramente scomparsa.

Mark Catlin, padre di Kelly, ha apprezzato il gesto volto a mantenere viva la memoria della figlia.

“Kelly ha ottenuto successi superiori alla sua breve vita, la sua grandezza sportiva e umana ha colpito tutta la comunità del ciclismo americano. Siamo certi che la creazione di questo fondo consentirà alla figura di Kelly di ottenere risultati anche dopo la sua dipartita” ha dichiarato Rob DeMartini, Presidente e CEO di USA Cycling.

Kelly Catlin frequentava con ottimi risultati la facoltà di matematica alla Stanford University a cui affiancava l’attività sportiva con il Rally Team.

Catlin ha iniziato a correre giovanissima con i colori del NorthStar Development Team in Minnesota e ha indossato la maglia della nazionale americana ai Campionati del Mondo UCI Road 2013 nella categoria Junior sia nella prova in linea che contro il tempo.

Le sue esibizioni hanno attirato l’attenzione degli allenatori della squadra nazionale su pista con cui ha conquistato tre campionati del nell’inseguimento dal 2016 al 2018 oltre alla medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016.

“Kelly mancherà a tutti, aveva portato la sua energia nel team, poco importava che si trattasse di una gara o un allenamento, lei dava sempre il massimo” ha raccontato Gary Sutton, allenatore di Kelly.

Le donazioni al fondo Kelly Catlin possono essere fatte qui. 

Claudia Cretti debutto con vittoria

Claudia Cretti torna a correre e vince!

Claudia Cretti ha vinto la Due Giorni del Mare categoria C5 nella gara di debutto nel praraciclismo con la Born to Win G20 Bolier Parts Ambedo 

Claudia Cretti

Claudia Cretti

Claudia Cretti ha vissuto sabato 6 aprile una vera e propria rinascita, l’atleta bergamasca è tornata a competere in una gara ufficiale a quasi due anni dal terribile incidente del Giro Rosa 2017. Quello di sabato, appunto, non è stato solo un debutto nel paraciclismo ma è stato un debutto con vittoria.

La 22enne originaria di Costa Volpino caduta nel corso discesa della Zingara Morta nel corso della sesta frazione della corsa a tappe femminile del 2017 non ha mai alzato bandiera bianca, con l’aiuto dei medici e della famiglia ha lottato superando ostacoli che parevano insormontabili. Ha sorriso alla sfortuna che l’ha tenuta prima in fin vi ta e  poi in coma per tre settimane. Ha sorriso al duro percorso di riabilitazione e alle difficoltà del ritorno alla vita. La stessa tenacia e lo stesso sorriso che sabato pomeriggio l’hanno portata a prendere parte alla Due Giorni del Mare, gara d’esordio nel paraciclismo.

L’orobica ha vestito la divisa della sua Born to Win G20 Bolier Parts Ambedo concludendo i 49 km previsti conquistando la vittoria nella categoria C5 con una fantastica volata.

“Non riesco a trovare le parole per raccontare quello che ho vissuto oggi, è stata un’emozione unica! Quanto mi è mancato salire su quella bici. Quanto mi è mancato poter fare ciò che amo – ha raccontato sui social Claudia Cretti -. Questo successo lo dedico alle persone che amo. A chi ha creduto in me. A chi è stato al mio fianco. Oggi ho riabbracciato un pezzo della mia vita”.

BENTORNATA!

Aurora Mantovani sul podio Donne Juniores a Ceparana

Aurora Mantovani sale sul podio Donne Juniores a Ceparana

Aurora Mantovani “panterina” milanese del sodalizio piacentino è seconda di categoria e sesta assoluta nella corsa Open in Liguria. 

Aurora Mantovani

Aurora Mantovani e le premiate

Proficua trasferta ligure per il VO2 Team Pink, che ha ben figurato nella gara Open di Ceparana (La Spezia). Il miglior risultato delle “panterine” porta la firma di Aurora Mantovani, Junior milanese del primo anno che ha chiuso al sesto posto assoluto e al secondo di categoria. Nella top ten DonneJunior, altre due panterine: si tratta della torinese Eleonora Camilla Gasparrini, quarta, e della ravennate Sofia Collinelli, nona. Il successo assoluto è andata alla marchigiana Anastasia Carbonari (Born to Win G20 Boiler Parts), mentre la toscana Giorgia Catarzi (Ciclismo Insieme) – quinta – è la miglior Juniores.

Risultati

Ordine d’arrivo Open Ceparana: 1° Anastasia Carbonari (Born to Win G20 Boiler Parts) 92 chilometri in 2 ore e 25 minuti, media 38,069 chilometri orari, 2° Vania Canvelli (BePink), 3° Alessia Vigilia (Valcar Cylance), 4° Silvia Magri (BePink), 5° Giorgia Catarzi (Ciclismo Insieme) a 25 secondi, 6° Aurora Mantovani (VO2 Team Pink), 7° Francesca Pisciali (Born to Win G20 Boiler Parts) a 55 secondi, 8° Matilde Vitillo (Racconigi Cycling Team), 9° Marzia Salton Basei (Conceria Zabri Fanini) a 1 minuto 20 secondi, 10° Diana Klimova (Conscio Zhiraf Guerciotti).

Classifica Donne Juniores Ceparana: 1° Giorgia Catarzi (Ciclismo Insieme), 2° Aurora Mantovani (VO2 Team Pink), 3° Matilde Vitillo (Racconigi Cycling Team), 4° Eleonora Camilla Gasparrini (VO2 Team Pink), 5° Camilla Alessio (Ciclismo Insieme), 6° Gaia Bevilacqua (Conscio Zhiraf Guerciotti), 7° Prisca Savi (Scv Bike Cadorago), 8° Giulia Giuliani (Ciclismo Insieme), 9° Sofia Collinelli (VO2 Team Pink), 10° Alice Capasso (Breganze Wilier Team).

FONTE COMUNICATO STAMPA

Fiandre femminile, vince Marta Bastianelli!

Fiandre femminile, che colpo della Bastianelli!

Fiandre femminile, vittoria di Marta Bastianelli del Team Virtù Cycling di Bjarne Riis che regola in voltata Annemiek Van Vleuten e Cecile Ludwig 

Fiandre femminile, vince Marta Bastianelli!

Fiandre femminile, vince Marta Bastianelli!

Fiandre femminile, splendida vittoria della nostra Marta Bastianelli (Team Virtù Cycling). La campionessa europea in carica ha conquistato la vittoria al Giro delle Fiandre donne dopo una splendida volta a tre con Annemiek Van Vleuten (Mitchelton-Scott) e Cecile Ludwig (Bigla Pro Cycling) rispettivamente seconda e terza.

Per l’Italia è la seconda vittoria al Fiandre femminile dopo il successo di Elisa Longo Borghini nel 2015. Ai piedi il podio Sofia Bertizzolo, compagna di squadra della Bastianelli, che ha mostrato tutto il suo talento regolando il gruppetto delle inseguitrici

 

Marta Bastianelli, dopo aver lasciando la Alé Cipollini,  è approdata alla danese Team Virtu gestita da Bjarne Riis e aveva messo nel mirino la campagna del nord ed in particolare il Fiandre.

“Uno dei trionfi più belli della carriera – ha dichiarato Marta Bastianelli – Ho iniziato la stagione in modo davvero positivo ed oggi non potevo sbagliare. In ammiraglia abbiamo un grandissimo come Bjarne Riis che ha perfettamente studiato la strategia. Sono davvero felice per questa meravigliosa vittoria”.

 

 

VO2 Team Pink: in sella a Ceparana e Vo’ Euganeo

VO2 Team Pink weekend intenso

VO2 Team Pink week end a pieno regime: Donne Juniores saranno di scena nel Trofeo Penna-Baldassini  le Esordienti e le Allieve saranno di scena a Vo’ Euganeo

VO2 Team Pink

VO2 Team Pink

Primo week end a pieno regime per il VO2 Team Pink, che domani (domenica) vedrà contemporaneamente in gara tutte le proprie formazioni giovanili femminili impegnate su due fronti nelle corse su strada.

Partendo dall’alto, le Donne Juniores saranno di scena a Ceparana (La Spezia) nel Trofeo Penna-Baldassini, gara Open che vedrà dunque le “panterine” (guidate dai direttori sportivi Andrea Collinelli e Stefano Peiretti) confrontarsi anche con le più grandi Elite. Il programma prevede il via alle 14 con 92 chilometri da percorrere, frutto di un primo circuito da ripetere 5 volte e altre due tornate che comprenderanno la salita di via Venaro Montebello (Gpm) prima dell’arrivo in via Genova.

Per la squadra, sarà il secondo appuntamento stagionale a quattordici giorni di distanza dall’esordio internazionale a Cittiglio. Nell’occasione, erano salite in sella Sofia Collinelli, Chiara Bolognino, Martina Sgrisleri, Giulia Affaticati, Eleonora Camilla Gasparrini e Aurora Mantovani, protagoniste anche a Ceparana dove invece faranno il debutto stagionale Giulia Aimi, Camilla Barbero e Chiara Cavallini, quest’ultima anche al rientro dall’infortunio.

“La gara – spiega Andrea Collinelli – si svolgerà su un tracciato di 15 chilometri non pianeggiante, ma mosso. Negli ultimi due giri è inserita un salita con pendenza tra il 7 e l’8 per cento seguita da una pericolosa discesa che conduce all’arrivo”.

Dal canto loro, invece, le Esordienti e le Allieve saranno di scena a Vo’ Euganeo (Padova), secondo appuntamento 2019 dopo il debutto di domenica scorsa a Macherio. Per tutte, un tracciato di cinque chilometri da percorrere più volte a seconda della categoria. Il programma sarà aperto dalle Donne Esordienti (8° Trofeo Vini Terre Gaie-12° Memorial Gino Sella), al via alle 9,45 con 25 chilometri da percorrere (5 giri). Otto, invece, le tornate previste per le Allieve (8° Trofeo Vini Terre Gaie), chiamate alle prime pedalate alle 10,45 per poi percorrere 40 chilometri.

Come domenica scorsa, il VO2 Team Pink sarà presente in blocco con tutte le quindici atlete in rosa, allenate dai ds Vincenzo Alongi, Vittorio Affaticati e Gianfranco Bonfiglioli : le sette Esordienti saranno Emma Del Bono, Mia Costantini, Arianna Giordani, Linda Ferrari (tutte del primo anno), Elena Delogu, Sara Guidetti e Martina Campitiello, mentre nelle Allieve spazio a Martina Bonfiglioli, Giulia Raimondi, Ylenia Campostrini, Elisa Incerti, Martina Sanfilippo, Isabelle Fantini, Silvia Bortolotti e Greta Bonazzoli.

Domenica a Macherio le “panterine” avevano aperto la stagione con un tris di piazzamenti (quarta Bonazzoli, settima Sanfilippo, decima Raimondi).

Astana Woman domani si corre la Dwars door Vlaanderen

Astana Woman impegnata al Dwars door Vlaanderen

Astana Woman impegnata al Dwars door Vlaanderen, un  antipasto del Giro delle Fiandre per Arlenis Sierra, Elena Pirrone e compagne

Astana Woman

Astana Woman

Astana Woman, la settimana che porta all’attesissimo appuntamento del Giro delle Fiandre è caratterizzata anche da un’altra gara di avvicinamento molto interessante ed impegnativa, la Dwars door Vlaanderen: la corsa femminile, di categoria UCI 1.1, avrà un percorso di 108.3 chilometri con sei muri e alcuni tratti in pavé. Negli ultimi 21 chilometri le atlete dovranno superare gli ostacoli di Vossenhol, Holstraat ed infine il ben conosciuto Nokereberg a soli 9 chilometri dalla conclusione: si prevede quindi una gara selettiva, ma difficile da pronosticare vista anche la vicinanza al più prestigioso Giro delle Fiandre.

L’Astana Women’s Team parteciperà alla Dwars door Vlaanderen per il secondo anno consecutivo. Nelle ultime gare Arlenis Sierra ha dimostrato di essere in buona condizione piazzandosi nona alla Driedaagse Brugge-De Panne e quattordicesima alla Gent-Wevelgem dove è stata molto brillante sul muro del Kemmelberg: l’atleta cubana proverà a cercare un altro buon risultato assieme alla bolzanina Elena Pirrone che alla Gent-Wevelgem è riuscita a concludere nel gruppo delle migliore e che quest’anno si è già messa in luce sul Nokereberg affrontandolo da fuggitiva solitaria nel finale della Nokere Koerse. Il resto della squadra sarà formato dalla cubana Jeidy Pradera, dalla kazaka Makhabbat Umutzhanova, dalla canadese Marie-Soleil Blais e dalla messicana Yareli Salazar.

Repente Girls la riscossa del ciclismo femminile

Repente Girls alla riscossa!

Repente Girls alla riscossa: Gent-Wevelgem, Driedaagse Brugge-De Panne e non solo tante soddisfazioni per i Team equipaggiati Selle Repente

Repente Girls

Repente Girls

Kirsten Wild è il simbolo dell’ottimo momento che l’eterogenea compagine agonistica equipaggiata con Selle Repente sta attraversando sui campi di gara internazionali, soprattutto nel settore femminile.

La fuoriclasse olandese della WNT Rotor, recente vincitrice di due ori ai mondiali su pista, si è confermata la star delle volate anche su strada, inaugurando la campagna del Nord con la conquista delle prove Uci WWT Driedaagse Brugge- De Panne e Gent-Wevelgem (foto).

E’ già andata a segno anche la BePink, team italiano che da quest’anno utilizza selle Repente. La prima affermazione stagionale è arrivata in Francia grazie a Katia Ragusa, vincitrice del G.P. de Chambery.

Prima corsa e prima vittoria per il team austriaco Union RadrennenPielachtal. La promettente junior Hannah Streicher, campionessa nazionale e argento alle Olimpiadi giovanili, si è imposta nel Trofeo Cinelli nella Repubblica Ceca.

Ed è gloria anche nel fuoristrada: la campionessa bosniaca di cross country Lejla Tanovic, del team élite spagnolo Brujulabiketeam, ha rotto il ghiaccio a Banja Luka dopo essere salita più volte sul podio.

Queste atlete ci stanno regalando grandi soddisfazioni, non ci aspettavamo un inizio così esaltante – commenta Massimo Farronato, Ceo di Selle Repente -. I loro risultati sono un riconoscimento indiretto per la qualità dei nostri prodotti. Siamo un’azienda che punta molto sull’innovazione, i feedback che riceviamo dai campi di gara sono per noi una risorsa fondamentale”.

Intanto Selle Repente prosegue la sua campagna promozionale negli Usa: dopo avere esposto a Cabda West e Cabda Midwest, sarà presente al Sea Otter Classic di Monterey, California, dall’11 al 14 aprile (booth Ita 6).

FONTE COMUNICATO STAMPA