Jolien D’Hoore tappa e maglia in Norvegia

Jolien D’Hoore fa doppietta al Ladies Tour of Norway 2017

Jolien D’Hoore

Jolien D’Hoore

Jolien D’Hoore, la campionessa belga della Wiggle High5, ha trionfato nella frazione del Ladies Tour of Norway 2017, da Halden a Mysen per 101 km precedendo Gracie Elvin (Orica-Scott) e Christine Majerus (Boels-Dolmans). Ottimo questo posto per la nostra Elisa Balsamo: la 19enne della Valcar PBM si è lasciata alle spalle Marianne Vos (WM3 Energie) e Chloe Hosking (Alé Cipollini).

Grazie all’abbuono di tappa la D’Hoore fa il doppio colpo balzando anche al comando della classifica generale, nella quale ha ora 2″ su Vos, 6″ sull’ex leader Ellen Van Dijk (che aveva conquistato il prologo iniziale ad Halden sulla distanza di 3400 metri).

 

 

 

Marianne Vos davanti alla Bronzini agli Europei

Marianne Vos davanti alla Bronzini nella prova Elite femminile

Marianne Vos davanti alla Bronzini

Il Podio

Marianne Vos davanti alla Bronzini in volata a ranghi ristretti, è questo l’esito della prova Elite femminile ai campionati Europeri di Herning 2017.

Il percorso faceva prevedere una voltatona di gruppo mentre c’è stato si un arrivo allo sprint ma con pochi elementi. La gara è stata, dunque, caratterizzata da parecchi tentativi di fuga ma il drappello buono si forma a 25 km dalla conclusione e a comporlo sono, tra le altre, l’ex cannibale Marianne Vos e le norstre Giorgia Bronzini ed Elisa Longo Borghini. Partono in 7 ma a causa di cadute restano in 4 a giocarsi la vittoria.

La Bronzini può contare su una Longo Borghini che dà tutto nel finale per aiutare la più esperta compagna, certamente la più veloce tra le due. Giorgia dal canto suo, comincia un duello all’ultimo chilometro con la rivale di sempre Marianne Vos, ma è quest’ultima ad avere la meglio, andando a prendersi il titolo continentale.

La forte piacentina aveva battuto l’olandese per due volte consecutive ai Mondiali ma questa volta deve arrendersi alla storica rivale. Resta grande soddisfazione per un ottimo argento e per una splendida prova di squadra.

 

Europei di Herning iniziano con il botto

Europei di Herning 2017,che inizio per i nostri colori!

Europei di Herning

Elena Pirrone e Letizia Paternoster

Europei di Herning iniziano con i fuochi d’artificio per i colori italiani: nella cronometro juniores donne, arriva subito una doppietta azzurra firmata da Elena Pirrone e Letizia Paternoster, che dominano la gara ed occupano i due gradini più alti del podio.

Bravissima la Pirrone che  ferma il cronometro sui 25’18”, otto secondi meglio della compagna di nazionale ed amica Letizia, che ha di recente dominato gli Europei di categoria su pista portando a casa la bellezza di cinque ori e un record del mondo.

Nella cronometro under 23 donne si aggiudica la medaglia d’oro la danese Pernille Mathiesen, che chiude la prova in 41′ 28″ (Lisa Morzenti entra tra le prime dieci). Andreas Leknessund è il nuovo campione continentale juniores dopo aver superato il danese Julius Johansen (decimo Antonio Puppio, unico dei nostri iscritto alla prova).

 

 

Claudia Cretti compie altri progressi

Claudia Cretti compie ulteriori passi in avanti

Claudia Cretti compie

Claudia Cretti compie miglioramenti continui

Claudia Cretti compie ogni giorno piccoli ma importanti passi verso il recupero delle sue capacità, la strada è lunga ma la salita sembra ultimata. Laura, la madre della giovane, tiene costantemente aggiornata amici e tifosi con la sua pagina Facebook. E proprio tramite il social network capiamo che i passi, seppur brevi ci sono. Passi che riconducono la giovane di Costa Volpino a capacità che prima dell’incidente erano scontate: un sorriso, una smorfia, un suono, una parola. Cose che spesso diamo per scontate ma che scontate non sono.

La storia personale di Claudia è una dura, faticosa, triste ma importantissima lezione per ognuno di noi. La voglia di vivere della ventunenne è un insegnamento di volontà e di amore che serve ad ognuno di noi. Forse per quello ci siamo tutti legati a lei o forse perché questa vicenza ha un non so che di ingiusto se si pensa ad una ragazza che si fa male facendo la cosa che ama di più.

Ora quello che importa è che Claudia pedali ogni giorno lontano da quel momento che l’ha relegata in un letto di ospedale, provando la resistenza sua e dei familiari. E le gambe di Claudia Cretti la stanno portando fuori dal tunnel. A breve dovrebbe lasciare l’Ospedale Rummo di Benevento che l’ha accolta e ridata alla vita per trasferirsi in una struttura riabilitativa. Proprio su questo argomento arriva l’ultimo post della madre:

“Vorrei rassicurare tutti che Claudia sta bene , recupera ogni giorno anche se è ancora in rianimazione. Questo e molto positivo in quanto non si sta facendo ancora nessun lavoro specifico di riabilitazione. 
Ha cominciato a mangiare da sola il gelato…meno male che non mi ha deluso su questo aspetto, ci tenevo che si mostrasse affamata appena possibile 😂😂😂

Presto vi farò sapere quando ci trasferiamo e dove.

Per motivi di privacy non posso dirvi di più fino a fatto compiuto.

Non partirò prima di aver ringraziato tutti…
Con un immenso ARRIVEDERCI a Benevento. Con Claudia.”

Huang Ting Ying l’unica Pro di Taiwan

Huang Ting Ying l’unica ciclista Professionista di Taiwan

Huang Ting Ying

Huang Ting Ying

Huang Ting Ying (黃亭茵) il nome dirà veramente poco anche agli appassionati più incalliti che frequentano il nostro sito ma la ragazza di Taiwan ha una storia interessante alle spalle.

Anzitutto la Huang è l’unica atleta professionista del suo paese a praticare il ciclismo professionistico. In realtà, come in molti paesi asiatici, la bicicletta è diffusissima e, anzi, proprio a Taiwan il ciclismo amatoriale è uno degli sport più praticati.

La ragazza infatti, nel suo paese, è molto nota e, quando è in patria, è solita allenarsi con il Team Senter-Merida mentre in Italia è giunta dopo che venne scoperta dal team Servetto-Giusta-Alurecycling (all’epoca Servetto-Footon) durante il Giro dell’isola Chongming.

Portata in Europa dal team Italiano (ma in parte Svizzero visto la provenienza di una parte di staff e sponsor), la giovane atleta ha preso parte al Giro Rosa del 2016 chiudendo in modo onorevole la sua esperienza.

Naturalmente il modo di correre in Europa, sia per l’elevata competitività che per la durata delle gare, è molto diverso da quello dell’asia ma siamo certi che sentiremo parlare di ancora di Huang Ting Ying,

Claudia Cretti prova a parlare

Claudia Cretti prova a comunicare con la madre, segnali di progresso

Claudia Cretti prova a parlare con la madre, piccoli passi verso un lieto fine?

Claudia Cretti

Claudia Cretti

La strada è ancora lunga certo, ma i ciclisti lo sanno che le corse sono lunghe, piene di salite ed inconvenienti ma prima o poi il traguardo arriva. Le notizie che filtrano dall’ospedale di Benevento dicono di continue progressi clinici per la giovane atleta bergamasca. Sembrerebbe che i dottori possano considerare anche la programmazione delle future dimissioni per il trasferimento in una clinica riabilitativa.

L’affetto del mondo del ciclismo si è stretto fin da subito attorno a Claudia e alla sua famiglia ed il punto di contatto è il social network da cui la madre aggiorna costantemente amici e i suoi tifosi ed è di oggi la notizia che Claudia ha provato a parlare. Un tentativo che indica la forza di volontà della ragazza, una semplice parola: “mamma”. Forse la parola naturale per una giovane ragazza che si desta in un letto di ospedale senza capirne il perché, una giovane ragazza che si desta in un letto di ospedale sentendosi menomata ma riconoscendo immediatamente l’amore degli amici e della madre che sono costantemente li a darle man forte.

Ecco il messaggio della madre di Claudia Cretti.

“Qualche giorno fa, in un momento di delusione dopo il risveglio di Claudia, quando ero preoccupata di mancanza di comunicazione, un mio caro amico mi ha detto più o meno queste parole:” tu sei una mamma fortunata. Perché presto Claudia comunicherà e tu per la seconda volta la sentirai chiamarti mamma per la prima volta.”
In un primo momento non ho dato molto peso a questa previsione. Negli ultimi giorni non ci ho piu’ pensato, anche se vedevo Claudia che faceva progressi come un neonato e noi genitori ci stupivamo come tutti facciamo con i neonati alle loro prime conquiste.
Poi oggi è successo. Lei ha riconosciuto ME, e proprio A ME ha cercato di dire “mamma”. 
Emozione da scoppiare il cuore.
Da domani si ricomincia a lavorare…🙂…buonanotte…”

 

 

News su Claudia Cretti

News su Claudia Cretti arrivano da Benevento

News su Claudia Cretti

Lo splendido sorriso di Caludia

News su Claudia Cretti arrivano tramite il profilo Facebook della madre della giovane atleta che sta correndo la gara più importante della sua vita, quella per riprendersi dalla rovinosa caduta del Giro Rosa.

Claudia sta rispondendo bene ai trattamenti a cui viene sottoposta quotidianamente, i medici hanno ridotto la sedazione e la ragazza reagisce agli stimoli vocali delle persone vicine. Sta dimostrando buona mobilità e, secondo i medici, sta rispettando la tabella di marcia. Chiaramente questa “corsa a tappe” sarà ancora lunga ma la partenza sembra essere promettente.

I famigliari attendono che la ragazza possa lasciare il reparto di Neurorianimazione dell’ospedale Rummo di Benevento cosi da poter poi essere trasferita in una struttura riabilitativa.

 

Ecco il messaggio della mamma di Claudia Cretti

Buongiorno. Mi prendo una piccola pausa per aggiornarvi. Non ci sono state grosse novità da ieri, Claudia si muove sempre molto bene ed osserva tutto con curiosità. Ascolta i messaggi audio. Guarda le foto sul cellulare, ascolta la musica. E ci fissa….questi sguardi non li dimenticherò mai…🙂
I medici dicono che sta andando bene. Si avvicina sempre più il momento della dimissione dalla neurorianimazione di Benevento.
Vi terrò aggiornati. Sarà trasferita in un centro di riabilitazione. Più vicino a casa…
Non so che altro aggiungere. In 20 giorni sono passata da uno stato di paura e disperazione, commozione e speranza, accettazione…si, lo stato attuale lo chiamerei di accettazione con un pizzico di serenità.
Perche’ la salita è finita, abbiamo scollinato, adesso mancano molti km al traguardo, ma c’è la certezza che ci arriveremo….anche se ci vorrà tempo. A questo punto…non deve arrivare prima, ha già vinto tutti i traguardi volanti. La maglia ce l’ha

Claudia Cretti novità positive dell’ospedale

Claudia Cretti novità positive dall’ospedale di Benevento dove è ricoverata

Claudia Cretti novità

Claudia Cretti

Claudia Cretti novità positive arrivano tramite il profilo Facebook della madre. Certo sappiamo bene che la strada è lunga e irta ma le buone notizie sono benzina che alimenta il motore della speranza dei genitori ed amici e che necessariamente si trasmette alla giovane Claudia.

In questi giorni sono tantissimi i messaggi e le testimonianze di affetto che la famiglia della Cretti sta ricevendo. Il padre Beppe ha segnalato come dopo la riduzione dei sedativi la figlia cominci ad aprire gli occhi ed a reagire agli stimoli vocali delle persone che le stanno accanto quotidianamente in questa corsa.

E proprio sugli occhi, su gli splendidi occhi sempre pieni di energia di Claudia si sofferma la madre della giovane in un commovente post sul social network.

Gli occhi che si aprono da neonati sul mondo e che per due settimane sono rimasti chiusi ora si riaprono come in una nuova lenta rinascita. Forza Claudia

 

 

Ecco il post della madre di Claudia

Buongiorno a tutti. Vi dico solo che questi sono gli occhi che vedo in queste ore…….
Si lo so, Claudia in questa foto è piccolissima, ma gli occhi sono questi…li ha aperti appena nata. Appoggiata sul mio torace sbatteva gli occhioni e si guardava in giro.
I nostri anziani dicono ” chela le’ l’è Nahida coi OC deerc”, per indicare una persona intelligente….a lei i nonni e bisnonni glielo ripetevano in continuazione.
Ecco, adesso risuccede, rinasce, si guarda in giro, con stupore.
L’unica nota negativa e che mi ferisce è che sono occhi pieni di domande, che non riescono a trasformarsi in parole.
E io allora provo, provo a spiegare e raccontare.
Questa è la situazione attuale.
I medici si dicono molto soddisfatti della ripresa, e questa è la situazione clinica.
Che vi assicuro che per questi medici dirsi ” molto soddisfatti” è grandioso.
Ora torno da lei. Progredisce ora dopo ora. E io non voglio perdermi nulla .
Un abbraccio a tutti.
Mi sa che i traguardi volanti me li ha vinti……

La Course by Le Tour vittoria di Van Vleuten

La Course by Le Tour va a Van Vleuten, terza Longo Borghini

La Course by Le Tour

Annemiek van Vleuten

La Course by Le Tour arriva su un terreno a dir poco impervio,dopo le tre edizioni sugli Champs Élysées, la prova del Women’s World Tour arriva oggi sul mitico Izoard  ( sabato le atlete saranno impegnate in una cronometro).

La vittoria è andata a Annemiek van Vleuten, olandese terza all’ultimo Giro Rosa, che ha attaccato ai meno 4400 metri, involandosi tutta sola sul traguardo.

Ennesima dimostrazione di forza della trentaquattrenne della Orica-Scott conferma ancora una volta di essere la più in forma del gruppo quando la strada si inerpica su pendenze importanti.

Lizzie Deignan (Boels-Dolmans) è giunta seconda all’arrivo, staccata di 42″ mentre la terza piazza è andata alla nostra Elisa Longo Borghini. Davvero bravissima la piemontese della Wiggle-High5 nel sapersi gestire e salire con il proprio passo giungendo a 1’22” dalla vincitrice.

 

Claudia Cretti apre gli occhi, un segnale positivo!

Claudia Cretti apre gli occhi, piccoli passi che riempiono di gioia

Claudia Cretti apre gli occhi

Dal Profilo Facebook della madre

Claudia Cretti apre gli occhi, una notizia che tutti nel mondo del ciclismo aspettavano da quasi due settimane. E’ un piccolo passo di un lungo, lunghissimo cammino ma è un passo importante.

Lo staff sanitario dell’ospedale di Benevento ha iniziato il processo di riduzione dei farmaci che tengono sedata Claudia Cretti, la 21enne bergamasca vittima di una caduta durante la settima tappa del Giro Rosa.

“È iniziato il risveglio, Claudia ha aperto gli occhi” ha spiegato papà Beppe, naturalmente i medici dell’Ospedale Rummo non possono e non devono sbilanciarsi ma un segnale è arrivato. Sembra che Claudia non solo abbia aperto gli occhi ma anche sbadigliato e risposto alle richieste di stringere la mano dei cari che le sono sempre stati vicini in questi giorni.

Dalla sua pagina Facebook la madre della giovane bergamasca ha commentato:

Oggi i medici hanno deciso di provare a togliere la sedazione a Claudia…e noi ci siamo ritrovati quasi tutto il giorno in ospedale ad ammirarla e coccolarla nei suoi primi passi verso il risveglio.
L’atteggiamento dei medici è stato come sempre molto cauto e prudente, ci hanno messo di fronte ai rischi che ancora si corrono, nonché all’impossibilità di stabilire quanto sarà lunga e quale sarà la ripresa.
Avevo deciso, anche se col cuore colmo di gioia e di speranza, di non pubblicare nulla fino a domani, avvisando solo i parenti più stretti e le persone più care.
Poi invece c’è stata una pubblicazione su un sito di news on linea…..ed avete cominciato ( giustamente) a pormi domande.
Quindi confermo. Vi sono stati dei piccoli passetti anche oggi, che a noi hanno riempito il cuore di gioia.
Ma, fiduciosi e speranzosi, chiediamo a tutti cautela e discrezione, con la solita vicinanza e affetto che dimostrate.
Domani ci sarà un bollettino medico ufficiale del Direttore Sanitario. Avrei solo voluto aspettare quello….🙂
Un abbraccio a tutti”.