Silvia Valsecchi è bronzo nell’Inseguimento

Silvia Valsecchi  conquista un’altra medaglia per l’Italia a Berlino

Silvia Valsecchi

Silvia Valsecchi

Silvia Valsecchi porta a casa la quarta medaglia tricolore ai Campionati Europei su Pista di Berlino dopo aver trionfato nell’inseguimento a squadre. La 35enne lecchese si è aggiudicata la medaglia di bronzo nella prova dell’Inseguimento individuale sulla distanza dei tre chilometri.

Silvia ha fermato il cronometro in 3’33″908 riuscendo a distanziare la campionessa del mondo a cronometro Annemiek Van Vleuten di ben due secondi e sei decimi. Sulla carta la favorita della sfida era l’0landese che, oltre a essere la detentrice del titolo mondiale, nella batteria di qualificazione aveva fatto registrare ottimi tempi. La medaglia d’oro è andata al collo della fortissima (e favorita) britannica Katie Archibald che ha battuto nettamente la rivale polacca Justyna Kaczkowska.

 

Italia campione d’Europa femminile su pista

Italia campione d’Europa grazie alle ragazze dell’inseguimento

Italia Campione

Italia Campione d’Europa sul podio

Italia Campione d’Europa grazie al nostro magico quartetto: Silvia Valsecchi, Letizia Paternoster, Elisa Balsamo e Tatiana Guderzo. La prestazione delle nostre atlete è una di quelle che rimarrà nella storia non solo per il metallo conquistato sulla splendida pista di Berlino ma anche perché il tempo tenuto dalle nostre ragazze, per imporsi sulle colleghe tedesche, di  4’17″853″ surclassa di quasi due secondi il precedente record italiano, ottenuto quest’anno ai mondiali di Hong Kong.

Una gara da sballo quello delle nostre ragazze che nella finale continentale si trovavano a competere con la Gran Bretagna, nazionale detentrice del record mondiale e data per favorita alla vigilia della manifestazione. Le britanniche schierano due delle detentrici del record ( Katie Archibald ed Elianor Barker) oltre che Manon Lloyd ed Emily Kay, un quartetto davvero potente ma l’equilibrio tra le due formazioni dura fino a metà gara, poi le nostre ragazze cominciano lentamente ma inesorabilmente a dominare le agguerrite avversarie fino ad annientarle sull’arrivo. Nella finale di consolazione è la Polonia che col tempo di 4’24″705 ha sconfitto la nazionale francese.

Italia Campione d’Europa per la seconda volta consecutiva ma quello di Berlino è un trionfo di spessore maggiore al precedente e il fatto che la vittoria sia arrivata assieme a un nuovo record sancisce il lavoro sopraffino fatto dai tecnici e dalle nostre atlete che ormai sono uno spauracchio in ogni gara su pista.

 

 

 

Claudia Cretti torna a casa e inizia la ripresa

Claudia Cretti torna a camminare e parlare in un video

Claudia Cretti torna

Claudia Cretti torna a casa

Claudia Cretti torna lentamente alla normalità, non è un percorso rapido ma è un cammino fatto di piccole tappe, fatto di fatica e sacrificio, di abnegazione e voglia di vivere. Abbiamo parlato tanto della sfortunata vicenda della 21enne bergamasca che lo scorso Giro d’Italia è stata vittima di una terrificante caduta. Una caduta che l’ha portata al limite della sopravvivenza. Sono stati ore, giorni e settimane di paura per la famiglia della ragazza (in forza alla Valcar-PBM) e per l’intero mondo del ciclismo. Nessuno è rimasto indifferente a questa tragica vicenda che sta lentamente volgendo al positivo.

Le ultime notizie su Claudia Cretti sono relative al suo ritorno a casa e alla forza di volontà della famiglia e della ragazza che in poco tempo l’hanno portata a camminare e parlare in un recente video (che non pubblichiamo per rispetto della privacy della ragazza) apparso su alcuni siti.

“Claudia ha fatto tanti progressi – ha raccontato il padre – la parte destra del corpo non è del tutto riabilitata, non riesce ancora a scrivere e va aiutata nel mangiare riducendo il cibo a piccoli bocconi ma ha il tempo dalla sua parte e in queste situazione è proprio col tempo che arrivano i miglioramenti. Ora la fase di recupero si sta intensificando sulla fase cognitiva, ci vorranno sicuramente mesi o forse anni per arrivare a un recupero completo”. Il padre ha poi aggiunto: “Il ritorno a casa, fortemente voluto con le sue forze, avrà sicuramente un influsso positivo sull’accelerare il recupero, stare a casa tra i familiari e nella sua stanza e nei suoi luoghi potrà aiutare il ricordo e l’iter riabilitativo. Ora Claudia passa la giornata tra momenti di alto e di basso, guarda molto la tv e possiamo dire che il 60% di quello che le si comunica viene compreso. Per ciò che concerne il parlare siamo ancora lontani da quello che ci si aspettava ma lottiamo quotidianamente, possiamo dire che al momento il suo vocabolario comprende circa cento parole”.

Claudia Cretti torna a casa, lei ha  corso tante gare in linea e a tappe, questa è una a corsa a  tappe. E’ un grande e lunghissimo giro che la porterà a tagliare a braccia alzate il traguardo della vita.

 

 

Angelica Brogi firma con l’Aromitalia-Vaiano

Angelica Brogi firma con il team di Stefano Giugni

Angelica Brogi

Angelica Brogi

Angelica Brogi firma per il 2018 con l’Aromitalia-Vaiano formazione toscana diretta da Stefano Giugni. Angelica, classe 1998 proviene dalla Eurotarget Still Bike ed è uno dei prospetti più interessanti del ciclismo nostrano. Reduce dalla recente vittoria della Monza-Ghisallo, la Brogi si era già messa in luce al Giro della Toscana dove si era piazzata all’ottavo posto nella classifica finale.

“Angelica è una giovane atleta ricca di talento e potenzialità, ha compiuto un finale di stagione davvero di altissimo profilo e siamo certi che potrà essere molto ultile al team e portare grandi soddisfazioni già dalla prossima stagione” ha dichiarato il patron Giugni.

 

 

Marta Bastianelli si aggiudica il GP Beghelli

Marta Bastianelli vince in volata

Marta Bastianelli

Il dorsale di Marta Bastianelli

Marta Bastianelli si aggiudica la volata al Gran Premio Beghelli riservato alle donne elite. Bella soddisfazione per la portacolori della Alè Cipollini, affiliata dal 2008 al Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre che sul traguardo ha preceduto le giovani e talentuose Elisa Balsamo (Valcar PBM) e Letizia Paternoster (Veneto). L’iridata di Stoccarda 2007, classe 1987,  non convocata per il mondiale di Bergen, si è presa una bella rivincita che ripagherà la delusione per la mancata partecipazione alla competizione norvegese.

 

 

Tatiana Guderzo vince il Giro dell’Emilia

Tatiana Guderzo vince la versione donne del Giro dell’Emilia

Tatiana Guderzo

Tatiana Guderzo

Tatiana Guderzo vince la quarta edizione del Giro dell’Emilia femminile precedendo, al termine dei  98 km previsti, Rasa Leleivyte (Aromitalia Vaiano). Su quattro edizioni si sono verificate quattro vittorie tricolori, in particolare nella prima edizione del 2014 fu Rossella Ratto a vincere, seguita da due trionfi di Elisa Longo Borghini.

La vincitrice dei Mondiali di Mendrisio (2009) ha seguito la Ratto della Cylance che nell’ultimo chilometro aveva tentato un attacco ed ha conquistato la volata davanti alla lituana. Quarto e quinto posto per le slovene del BTC City Ljubljana Polona Batagelj e Ursa Pintar.

 

 

Astana Women: che colpi di mercato

Astana Women: ingaggiata la coppia più bella del mondiale

Astana Women

Letizia Paternoster e Elena Pirrone la coppia del momento

Astana Women cala un doppio colpo di mercato da far paura. Il team Italo-Kazako ha ufficializzato quest’oggi l’ingaggio di due dei talenti più splendenti del ciclismo italiano: la bicampionessa del mondo Elena Pirrone e la plurimedagliata su strada e pista Letizia Paternoster.
Non c’è molto da dire sulla valenza di un simile rinforzo sia in chiava futura che anche per l’attuale. Elena Pirrone, dopo aver vinto gli Europei a cronometro, ha letteralmente fatto saltare il banco ai recenti Mondiali di Bergen con il doppio colpo: prova a cronometro e gara in linea che le sono valsi l’ingresso di diritto nell’olimpo del ciclismo mondiale.

“Sono molto felice di aver firmato con L’Astana Women. Si tratta di un team molto organizzato e con uno staff e un organico di primissmo piano nel panorama internazionale. E’ per me un onore poter affrontare la mia prima stagione da Elite in una squadra di questi livello. Il mio obiettivo è quello anzitutto di terminare gli studi mentre dal punto di vista sportivo dovrò fare il doveroso apprendistato per poter imparare dalle mie compagne ben più esperte di me e dovrò mettere a disposizione le mie doti per aiutare il team. Devo ringraziare il G.S. Mendelspeck, la squadra che mi ha cresciuta e per cui ho corso fin dalla categoria G4” ha dichiarato Elena.

Pernille Mathiesen firma con il Team Sunweb

Pernille Mathiesen, campionessa Europea, firma col team tedesco

Pernille Mathiesen

Pernille Mathiesen

Pernille Mathiesen, campionessa d’Europa in carica della categoria Under23 sia nella prova a cronometro che nella prova in linea, è il nuovo rinforzo del Team Sunweb. La formazione teutonica, che ha letteralmente dominato le prove a squadra ai recenti Mondiali di Bergen vincendo sia tra gli uomini che tra le donne, sta facendo man bassa di giovani prospetti per entrambe le formazioni.
La Mathiesen compirà 20 anni il prossimo 5 ottobre: nel 2016 aveva vinto una tappa al Gracia Orlova, quest’anno ha impressionato invece nella rassegna continental di Herning con un doppio successo decisamente inaspettato. Per il momento, Mathiesen ha firmato un contratto per un solo anno.

 

Elisa Longo Borghini ancora nella Wiggle High5

Elisa Longo Borghini correrà anche nel 2018 con la Wiggle High5

Elisa Longo Borghini

Elisa Longo Borghini

Elisa Longo Borghini, 25enne atleta piemontese che è stata nostra ospite lo scorso mese di maggio,  ha rinnovato il proprio contratto con la Wiggle High5 anche per la stagione 2018, per Elisa sarà la quarta stagione alla corte di Rochelle Gilmore. Quelli trascorsi con la maglia arancione e nera sono stati anni di grandi successi per la nostra atleta. Tra le vittorie da ricordare sicuramente  il Giro delle Fiandre e la Strade Bianche nonché  i titoli italiani di quest’anno su strada e a cronometro.

Nel 2017 la Longo Borghini ha chiuso seconda al Giro Rosa e terza a La Course by Le Tour de France, oltre a Elisa anche Audrey Cordon ha prolungato il proprio contratto con la Wiggle High5 per tutta la stagione 2018.

 

Il Comune di Laives festeggia Elena e Alessia

Il Comune di Laives ha organizzato una manifestazione per le due medagliate

il comune di laives

Il podio con Elena ed Alessia

Il Comune di Laives, dopo i grandiosi risultati ottenuti ai Mondiali di ciclismo in Norvegia, intende celebrare le sue campionesse di casa, Elena Pirrone e Alessia Vigilia.

La cerimonia, organizzata dal comune con la collaborazione della Federazione Italiana Ciclismo e la società Gs Mendelspeck, si terrà mercoledì 27 settembre a Laives. Il ritrovo è previsto alle ore 18.30 presso il parcheggio antistante l’albergo Casagrande, in via Kennedy. Da qui partirà un corteo fino alla piazzetta del municipio, dove le atlete verranno onorate da autorità e fan.