Alé Cycling annuncia la partnership con l’Etna Marathon

Alé Cycling  partner dell’Etna Marathon

Alé Cycling,  prestigioso maglificio di Bonferraro di Sorgà (VR), sarà partner dell’Etna Marathon.

Alé Cycling

Alé Cycling

Alé Cycling  maglificio di Bonferraro di Sorgà (VR) sarà partner di una delle più affascinanti gare del calendario internazionale UCI Marathon Series: l’Etna Marathon.

Alé, marchio italiano di proprietà di APG S.r.l, che produce abbigliamento da ciclismo da oltre 30 anni, sarà partner dell’Etna Marathon e fornirà le maglie dell’edizione 2019.
Azienda che non ha paura di uscire dagli schemi, Alé punta da sempre su soluzioni d’impatto visivo, con grafiche vivaci, colori forti e tagli unici. Le sue collezioni, sia quelle a catalogo, sia quelle custom, realizzate per i tanti team professionistici o amatoriali che a lei si affidano, sono esclusive e si distinguono immediatamente dal gruppo.
L’Etna Marathon, che avrà luogo il prossimo 14 settembre in Sicilia è forse una delle gare più particolari e affascinanti di tutto il calendario UCI XCM-MS. Con i suoi 78km e 2900m di dislivello, il percorso di questa granfondo MTB è incredibile ed unico al mondo: alterna ai paesaggi lunari, tipici delle zone vulcaniche, le pinete millenarie, i boschi, le pietraie della bella terra siciliana. 17 km di single-track mozzafiato, duro, divertente, emozionante, aspettano gli atleti del circuito Marathon Series.

“E’ con vero piacere che annunciamo la partnership con quest’evento unico e particolare. Unico e particolare proprio come Alé – ha commentato Alessia Piccolo, Amministratore Delegato di Alé Cycling – Per l’Etna Marathon ho in mente una maglia che sarà l’espressione di questa bella gara e di questa terra sorprendente; ci ispireremo ai suoi colori! Sarà un simbolo di forza e di passione. Proprio come la marathon a cui sarà dedicata.”
“E’ un grande onore essere affiancati da un marchio di tale prestigio”, ha spiegato Maurizio Scalia, presidente dell’ASD Mongibello MTB Team che organizza l’evento “La nostra manifestazione offre una vetrina internazionale importante e ci fa piacere che un brand importante come Alé abbia creduto in noi. Un marchio come Alé, dalla grande storia e diffusione, non può che essere visto come un alleato meraviglioso, un partner per la nostra strategia di crescita.”

Per informazioni ed iscrizioni: https://www.etnamarathonmtb.it/

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Granfondo Colnago 2019, i consigli del Falco

Granfondo Colnago 2019 i consigli di Savoldelli

Granfondo Colnago 2019 main event del Colnago Cycling Festival in programma dal 5 al 7 aprile, i suggerimenti di Savoldelli

Granfondo Colnago 2019 (fonte comunicato stampa)

Granfondo Colnago 2019 (fonte comunicato stampa)

La primavera si avvicina e questo primo sole marzolino ci ricorda che il weekend più frizzante della stagione è alle porte: ormai manca davvero poco al grande evento firmato Colnago Cycling Festival!

Come già annunciato, lo scorso mese c’è stata la prova ufficiale del percorso lungo della Granfondo Colnago, main event di questa tre giorni delle due ruote che animerà le sponde del lago di Garda dal 5 al 7 aprile 2019: a salire sulle pedivelle per noi in questa occasione è stato un tester davvero d’eccezione, il Falco Paolo Savoldelli.

Oggi arriva il VIDEO ufficiale della prova, uno sguardo in anteprima sul tracciato che percorrerete in prima persona domenica 7 aprile, che potrete vedere cliccando sull’immagine qui sopra o seguendo il canale You Tube del Colnago Cycling Festival.

Una pedalata, quella del Falco, alla scoperta delle novità di questo percorso inedito,con partenza e arrivo a Desenzano del Garda.

Il campione due volte maglia rosa dopo aver seguito il tracciato in sella alla sua Colnago si è detto molto soddisfatto del nuovo percorso: «I panorami sono bellissimi e i cambiamenti fatti dall’organizzazione sono stati ottimi per questa manifestazione, che ha come obiettivo sempre quello di essere alla portata di tutti, sia dei più allenati sia dei meno allenati».
E dopo l’approvazione da parte di un campione come Paolo, agli organizzatori non manca che  sistemare gli ultimi dettagli prima dell’evento, tre giorni di grande sport ricchi di iniziative per tutti i gusti e per tutte le età ⇒ Programma Colnago CF

Easy Cup 2019, parte bene con la Energy Maraghon MG.K.Vis

Easy Cup 2019 un mare di bikers sulle rive del Chiese

Easy Cup 2019 partenza con il botto alla Energy Marathon MG.K Vis con quasi 1000 biker pronti a sfidarsi

Easy Cup MTB (fonte comunicato stampa)

Easy Cup MTB (fonte comunicato stampa)

Easy Cup 2019 parte benissimi. Alla Energy Marathon MG.K Vis di Carpenedolo, c’erano 979 atleti, a sfidarsi per la vittoria, e per poter vestire la maglia di leader di categoria verde brillante del circuito Easy Cup Mtb. Una spettacolare giornale di sole, ha fatto completamente dimenticare la neve dello scorso anno, che fece rimandare la gara per impraticabilità del tracciato.

Inizia insomma sotto i migliori auspici la stagione 2019 di Easy Cup Mtb, e lo dimostra il numero impressionante di atleti che ha letteralmente preso d’assalto Carpenedolo (BS). Poco da dire quindi quando tutto scorre liscio (a parte le segnalazioni di un problema legato alla pressione dell’acqua delle docce), se non fosse che Matteo Pedrazzani, organizzatore della prima tappa a Carpenedolo, ci rinnova già l’appuntamento per la prossima stagione: la Energy Marathon MG.K Vis si disputerà il 01.03.2020, e continuerà a far parte del fortunato ventaglio di gare di Easy Cup Mtb.

Ora gli occhi (ed anche cuore e gambe) sono puntati verso Tregnago, per la rinomata Granfondo Tre Valli. Sentiremo a breve patron Simone Scandola per avere tutti i dettagli su questa importante seconda tappa di circuito, dove vedremo già le prime maglie verdi sfidarsi con i pari-categoria, ed a tal proposito andiamo a vedere quali sono stati i meritevoli atleti che hanno conquistato il titolo di leader di Easy Cup Mtb 2019 dopo la Energy Marathon MG.K Vis:

ELMT1 – Christian Rizzotto – Asd Cicli Maggioni
ELMT2 – Lorenzo De Carlo – Team Oliveto Asd
M1 – Marco Rivi – Nuova Corti Racing Team
M2 – Igor Baretto – Team RC Corte Franca Asd
M3 – Claudio Rizzotto – Team RCR Pianeta Bici
M4 –Vittorio Grilli – Asd Rampi Team 96
M5 –Diego Ricca – Asd Ciclimant-s Racing Team
M6 – Giampaolo Fappani – Asd Ciclimant-s Racing Team
M7+ – Roberto Zappa – Asd Bike Team Bruciati
W1 –Anna Ongaro – Asd Ciclijolly
W2 –Simona Cè – Mtb Pertica Bassa Asd

Per quanto riguarda la categoria M4, l’effettivo atleta che doveva essere incoronato “leader” non si è purtroppo presentato alla vestizione della maglia, ed è stato quindi declassato come da regolamento, perdendo il diritto all’onorificenza ed al punteggio. In sua assenza, il titolo è passato di diritto al secondo della stessa categoria. Ecco la regola che interessa l’argomento, e che abbiamo estirpato dal regolamento di Easy Cup Mtb 2019:

“Ad insindacabile decisione del Comitato organizzativo del circuito Easy Cup MTB: – I leader di classifica che, per qualunque motivo, anche indipendente dalla propria volontà, non dovessero presentarsi alla vestizione delle maglie, perderanno inappellabilmente il punteggio acquisito nella prova in oggetto.”

FONTE COMUNICATO STAMPA

presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Presentazione SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team con presente la squadra Pro Tour della Lotto Soudal e 160 ospiti. 

Presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team (COMUNICATO STAMPA)

Presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team (COMUNICATO STAMPA)

Teminati gli echi della 13ª Strade Bianche, transitata proprio sullo sterrato ai pedi dell’ l’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento, riflettori accesi sulla presentazione di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team, la squadra che ha collezionato nell’ultima stagione otto vittorie ed è pronta ad aprire un nuovo ciclo vincente.
E’ la filosofia della squadra toscana che in quasi due decenni di storia non si è mai fermata per auto celebrarsi, ma con impegno ha sempre guardato avanti per costruire un futuro migliore del presente.

In una cornice stupenda come quella della Val d’Arbia, con una serata di gala che ha registrato il “tutto esaurito” con oltre 160 ospiti presenti, la squadra toscana del presidente Stefano Gonzi ha presentato la sua stagione 2019, ribadendo orgogliosamente il proprio legame con il territorio e la squadra Pro Tour della Lotto Soudal, fresca della partecipazione alla classica degli sterrati senesi.

“Questa serata è davvero bellissima! – ha esordito Stefano Gonzi – Allestire ogni anno la presentazione è un piacere, anche se molto faticoso, è una festa e la facciamo perché è giusto condividere ogni inizio di stagione con gli sponsor che ci sostengono e perché siano coinvolti nel grande lavoro che sta dietro il nostro impegno. Pensiamo di aver costruito anche quest’anno un bel collettivo, con corridori in grado di fare bene su tutti i terreni. Hanno voglia di dimostrare le loro qualità e noi stiamo facendo il massimo per farci trovare pronti già ai primi appuntamenti stagionali”

In un’atmosfera festosa e informale, SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha annunciato il rooster di cinque corridori – 4 Elite e 1 Elite Sport – con tre conferme rispetto al gruppo della passata stagione e due nuovi arrivati.

Tra gli atleti confermati, il capitano, Daniele Mensi che dopo un 2018 piuttosto complicato punta al riscatto, Cristian Cominelli reduce da una buona stagione invernale nel ciclocross e pronto per disputare un’altrettanto buona stagione nelle marathon e Stefano Valdrighi capace già nella prima gara disputata di mettere in mostra una forte maturazione agonistica.
Tra i nomi nuovi spiccano quelli del livornese, classe ’89, Elia Favilli, professionista dal 2011 fino al 2016 che inizia il terzo anno nella mountain bike con forti aspettative e del 23enne senese Benedetto Fattoi, Campione Italiano Cross Country UISP nel 2018, che inaugura nel team una sorta di vivaio nel quale potranno crescere in modo professionale giovani talenti.

Durante l’evento, condotto dallo speaker trentino Paolo Malfer, è stato presentato il programma sportivo della squadra che anche quest’anno continuerà il suo impegno nelle principali marathon del calendario nazionale e in alcune gare sulla lunghe distanze selezionate da quello internazionale, a cominciare dalla prova a tappe spagnola, VolCAT di metà aprile.

Sul palco tutto il team nella sua composizione più estesa, a cominciare dal management e dai grandi sponsor presenti nelle figure di Mario Sorini, general manager di Soudal Italia e Paolo Sandini, responsabile tecnico di Lee Cougan che ha dotato gli atleti delle sue mountain bike top di gamma 2019, la Rampage Air Furious Red e la full suspended Crossfire Air Limited edition Gold Team.

Ruote in carbonio Miche, forcelle e ammortizzatori Fox, sapientemente riviste dalle mani esperte di Gallo Moto, pneumatici Maxxis, selle Bpeople, manubrio, attacco manubrio, pedali, reggisella Campa Bros, portaborracce RaceOne, componenti Cruel Components, sono le scelte tecniche per gli allestimenti delle mountain bike Lee Cougan in dotazione alla squadra che grazie alla sponsorizzazione di SRM equipaggia le proprie biciclette con i misuratori di potenza e i display Power Control PC8, dell’azienda tedesca.
Per la prima volta i ragazzi hanno indossato le nuove divise da gara, disegnate e realizzate da BIEMME Sport, capi che mantengono i tradizionali colori bianco e rosso ma con una nuova declinazione innovativa ed elegante. Scarpe Crono XC2, intimo tecnologico Aepica Sport, caschi LAS Helmets, nuovo partner del team e occhiali Oakley, forniti da Ottica Zolli di Porretta Terme completano l’abbigliamento e garantiscono la sicurezza degli atleti.

Sarà Why Sport, marchio di integratori sportivi made in Italy della società Biovita, a sostenere con i propri prodotti le performance degli atleti di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team. Guidoni srl, fornitura di ricambi elettronici, accessori e materiale tecnico per automotive ed industria, Tessitura Landi Marino di Landi Luca & Magazzini Saro e Assidea snc di Colzi e Tredici, supporteranno la squadra per lo svolgimento dell’attività sportiva.

In vista del primo appuntamento stagionale, la Granfondo Castello di Monteriggioni, del 17 marzo, il team si radunerà per ultimare il programma di preparazione all’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento che ospiterà i ragazzi per tutta la settimana.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Colnago Cycling Festival il 22 marzo la presentazione

Colnago Cycling Festival presentazione il 22 marzo

Colnago Cycling Festival il 22 marzo alla Sala Gino Benedetti del Castello di Desenzano presentazione della settima edizione 

Castello di Desenzano ospita la presentazione (fonte comunicato stampa)

Castello di Desenzano ospita la presentazione (fonte comunicato stampa)

Venerdì 22 marzo, a due settimane dal weekend cicloturistico più atteso del Lago di Garda, si terrà, nell’incantevole cornice della Sala Gino Benedetti del Castello di Desenzano, la conferenza stampa per la presentazione della 7a edizione del Colnago Cycling Festival, prevista per il 5, 6, 7 aprile 2019.

In una location dal fascino eccezionale, verranno presentate tutte le novità della nuova edizione del Colnago Cycling Festival, che quest’anno si conferma terzo evento cicloturistico più partecipato in Italia e uno degli appuntamenti di maggior successodel panorama europeo delle Granfondo.

In quest’occasione sarà presentato il race pack del Colnago CF 2019, alla cui realizzazione hanno collaborato tre grandi marchi simbolo di innovazione ed eccellenza: Colnago, main sponsor dell’evento, X-BIONIC®, marchio leader nel campo dell’abbigliamento tecnico funzionale, e Dryarn® .

Tra le numerose novità che ogni anno il C.O. mette in campo per arricchire e rendere sempre nuovo e ancora più appassionante il Festival, l’appuntamento per la sera di sabato 6 aprile 2019 sul Lungolago di Desenzano del Garda: qui alle 21.30 ad incantare gli sguardi delle migliaia di visitatori che animeranno il Festival ci sarà lo spettacolo pirotecnico allestito dal Colnago CF.

Presenti il Sindaco di Desenzano del Garda Guido Malinverno e l’Assessore al Turismo e Servizi sportivi Francesca Cerini, autorità dell’Amministrazione di Desenzano del Garda che con grande entusiasmo sostengono la manifestazione.

Contestualmente alla presentazione del Festival presso il Castello di Desenzano, vi sarà l’inaugurazione dell’esposizione di alcuni gioielli della collezione privata del Cavaliere Ernesto Colnago, patron del celebre marchio di Cambiago, main sponsor del CCF.

Fra gli ospiti si annovera il Falco Paolo Savoldelli e per il terzo anno consecutivo ci sarà l’intervento e di Renat Khamidulin, direttore del team Gazprom.

In occasione dell’incontro, le autorità locali conferiranno alle 4 società ciclistiche di Desenzano Del Garda un riconoscimento speciale per l’attività di promozione sportiva sul territorio.

Per rimanere aggiornati su tutte le novità del CCF19 e per ulteriori dettagli sul programma visitate il nostro sito e seguite Colnago Cycling Festival sui social!

FONTE COMUNICATO STAMPA

LIFE Sic2Sic racconta l’esperienza del primo anno di tour

LIFE Sic2Sic un anno di Tour

LIFE Sic2Sic sensibilizza cittadini, scuole, imprese e istituzioni su significato e importanza della Rete Natura 2000

LIFE Sic2Sic (fonte conunicato stampa)

LIFE Sic2Sic (fonte conunicato stampa)

Si è svolto questa mattina presso la sede dello Spazio Europa della Commissione e del Parlamento europei a Roma, il Workshop sul primo anno del progetto “LIFE Sic2Sic – In bici attraverso la Rete Natura 2000”. Finanziato dal programma comunitario LIFE, è guidato da ISPRA, con la partecipazione di Ares 2.0, FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta ed Enne3, il progetto ha l’obiettivo di sensibilizzare cittadini, scuole, imprese e istituzioni sul significato e sull’importanza della Rete Natura 2000.

Nell’incontro odierno è stato fatto il punto sulle attività portate a termine nel primo anno: sono stati percorsi in bicicletta oltre 2.000 km, intercettando 106 Siti della Rete Natura 2000 nelle prime quattro regioni selezionate: Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Umbria e Sardegna.

Lungo il viaggio l’attività di sensibilizzazione e d’informazione ha coinvolto 20 scuole, con oltre 3.000 bambini e 80 tra referenti scolastici, e più di 2.000 cittadini hanno partecipato al progetto.
Sono stati incontrati 108 rappresentanti istituzionali, per un confronto sui temi del progetto, ma anche nell’ottica di costituire una rete di soggetti istituzionali interessati allo sviluppo di politiche rivolte alla protezione e al miglioramento delle aree protette. Inoltre sono state contattate 2.100 società private all’interno delle aree geografiche attraversate, per attivare e pianificare un’attività di formazione e comunicazione mirata; infine, l’attività di networking ha organizzato incontri e collaborazioni con altri 16 progetti LIFE ed europei.

I dati e le informazioni sui percorsi, diffusi attraverso i canali social e il sito web, sono stati sintetizzati in 3 video presentati e discussi nel corso della giornata con i protagonisti dei territori attraversati: istituzioni locali e gestori dei siti natura 2000, enti di ricerca, imprese, Fiab regionali.

La giornata è stata anche l’occasione per presentare i prossimi tour in programma:
Piemonte: maggio – giugno 2019;
Puglia: settembre – ottobre 2019;
Sicilia: maggio 2020;

Il progetto, “LIFE Sic2Sic – In bici attraverso la Rete Natura 2000” è partito nel 2017 e si concluderà nel 2020. Guidato dall’ISPRA-Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, con la partecipazione di Ares 2.0, società di ricerca e comunicazione istituzionale, FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta e Enne3, incubatore di imprese dell’Università del Piemonte Orientale, ha come obiettivo principale e la sensibilizzazione dei cittadini, delle scuole, delle imprese e delle istituzioni sul significato e sull’importanza della Rete Natura 2000. La Rete rappresenta un sistema di aree protette creato dall’Unione Europea per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario. Spesso in queste stesse aree sono presenti attività umane e proprio per questo motivo la salvaguardia della biodiversità deve essere garantita, tenendo “conto delle esigenze economiche, sociali e culturali, nonché delle particolarità regionali e locali” (art. 2 Direttiva Habitat).

Per maggiori informazioni: www.lifesic2sic.eu.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

FIAB, Tutti a scuola a piedi o in bici

FIAB il 21 marzo “Tutti a scuola a piedi o in bici”

FIAB indice per il 21 marzo la giornata nazionale del “Tutti a scuola a piedi o in bici”: ecco tutti i dettagli dell’iniziativa

FIAB (fonte comunicato stampa)

FIAB (fonte comunicato stampa)

La primavera è in arrivo e come ogni anno FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta promuove un’iniziativa all’insegna del divertimento, della salute e dell’ambiente dedicata a bambini e ragazzi ma soprattutto ai loro genitori: giovedì 21 marzo si celebra, infatti, la 5 Giornata Nazionale “Tutti a scuola a piedi o in bicicletta”.

 

 “Negli ultimi anni l’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti quotidiani in città è cresciuto – spiega Giulietta Pagliaccio, presidente FIAB. – Grazie a questo modello di mobilità sostenibile è possibile fare del bene sia alla propria salute sia al nostro pianeta. E sviluppare questo tipo di sensibilità fin da piccoli è un valore davvero prezioso. Inoltre, grazie alle risorse previste dall’ultimo Collegato Ambientale, sono diversi i comuni che stanno mettendo in atto progetti di mobilità legati al tema casa-scuola”.

 

Con “Tutti a scuola a piedi o in bicicletta”, FIAB invita soprattutto i genitori che non l’hanno ancora fatto a lasciare l’auto a casa (almeno in questo giorno) e percorrere con i propri figli il tragitto fino a scuola passeggiando o pedalando. L’obiettivo è scoprire insieme che un nuovo tipo di mobilità non solo è possibile e auspicabile, ma anche tanto divertente.

 

La giornata del 21 marzo potrebbe così rappresentare, per tutte le famiglie coinvolte, l’inizio di una sana e gioiosa abitudine. Secondo gli intenti di FIAB, infatti, questa iniziativa vuole essere la porta d’accesso per la diffusione capillare del Bike to School o dei Pedi-Bus per far sì che queste nuove avventure possano diventare una parentesi quotidiana da vivere insieme ogni mattina.

 

Chi lo desidera, inoltre, è invitato a condividere i valori dell’iniziativa postando una foto, un pensiero o un video della propria esperienza #tuttiascuolaapiedioninbicicletta sulla pagina Facebook: www.facebook.com/Bimbimbici/

 

Con la Giornata Nazionale “Tutti a scuola a piedi o in bici” prende il via il conto alla rovescia per l’atteso appuntamento di domenica 12 maggio: in questa data, infatti, si svolgerà l’edizione 2019 di Bimbimbici, la tradizionale e allegra pedalata in sicurezza lungo le strade di oltre 200 città italiane. Una manifestazione che quest’anno compie vent’anni e che FIAB promuove nella seconda domenica di maggio, per diffondere l’uso della bicicletta tra giovani e giovanissimi.

Confermato anche lo slogan Bimbimbici “la nuova fiaba della bicicletta” con una nuova grafica e che con una particolare attenzione al clima e all’ambiente. Un fantastico universo per l’ambientazione di Bimbimbici dove la bicicletta non è un mezzo qualunque ma può vantare molti superpoteri: non inquina, non fa rumore, non occupa tutto lo spazio delle auto e sa rendere le persone più allegre…

Per maggiori informazioni: www.bimbimbici.it – Pagine Facebook: www.facebook.com/Bimbimbici/

#tuttiascuolaapiedioninbicicletta / #bimbimbici / #fiab / #biketoschool / #bike2school / #bicibus / #pedibus

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Ruote maledette di Remo Gandolfi recensione

Ruote maledette di Remo Gandolfi

Ruote maledette di Remo Gandolfi racconta 14 storie di morte legate al ciclismo da Marco Pantani a Michele Scarponi e non solo

Ruote Maledette di Remo Gandolfi

Ruote Maledette di Remo Gandolfi

Ruote maledette, quelle raccontate da Remo Gandolfi con prefazione di Luca Gregorio nel libro edito da Urbone Publishing (156 pagine, 12 euro). Storie che con ogni probabilità Gandolfi non avrebbe mai voluto scrivere né noi leggere ma storie vere, tremendamente vere. Storie che hanno in qualche modo segnato la nostra esistenza.

Ognuno di noi ricorda perfettamente dove era e con chi era quando ha appreso la notizia della scomparsa del Pirata Marco Pantani, tanti di noi ricordano quel caldo giorno di luglio quando un giovane Fabio Casartelli perse la vita al Tour de France e così per tutte le altre storie raccolte in Ruote maledette.

Chi non ricorda la classe del “Chava” Jimenez? Classe presente nel suo DNA in egual misura con l’autodistruzione che l’ha portato a togliesi la vita. Chi non ha amato Frank Vandenbroucke segnato dal “male di vivere”. Quasi spaventose sono la serie di sfortune che hanno colpito il povero e indimenticato Luis Ocana.

E ancora tanti altri casi di vere e proprie maledizioni che hanno contribuito a rendere mitologico lo sport del ciclismo passando per Denis Zanette, Joaquim Agostinho fino al nostro Michele Scaponi.

14 storie che raccontano il lato nascosto del ciclismo, il lato che non vorremmo vedere o aver visto ma che purtroppo esiste. Storie di campioni amati che hanno però visto la buona stella offuscarsi troppo presto.

Ruote maledette di Remo Gandolfi è un libro che si legge velocemente e che gli amante del ciclismo mangeranno letteralmente tra una lacrima di ricordo per i risultati sportivi che questi grandi atleti ci hanno regalato e una di tristezza per quelli che non hanno potuto raggiungere.

 

 

Anteprima presentazione del SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Anteprima SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Il prossimo 9 marzo, presso l’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento, verrà presento ufficialmente il SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Anteprima SOUDAL-LEE COUGAN (fonte comunicato stampa)

Anteprima SOUDAL-LEE COUGAN (fonte comunicato stampa)

Tutto è pronto in casa SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team, dove il prossimo sabato 9 marzo, presso l’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento (SI) avrà luogo la presentazione ufficiale del team 2019.

Come ogni anno, ormai dal 2014, sarà il podere nel cuore della Val d’Orcia, nello splendido scenario naturale delle crete, ad ospitare la presentazione della squadra che domenica alla Bacialla Bike ha anticipato i tempi con il quarto posto di Stefano Valdrighi e il nuovo arrivato Elia Favilli a chiudere la top ten della prima granfondo del calendario toscano.

Dopo un inverno trascorso ad allestire una presenza al top anche per la stagione 2019, per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team, sabato 9 marzo sarà il giorno del vernissage della squadra, a sette giorni dalla gara di esordio ufficiale, la Granfondo Castello di Monteriggioni, domenica 17 marzo.

Come ogni anno, l’evento si terrà durante una cena di gala con il team al completo, sponsor, giornalisti e con ospite la squadra Pro Tour della Lotto Soudal che lo scorso anno festeggiò la fresca vittoria di Tiesj Benoot nella 12ª edizione della Strade Bianche.

Come la squadra belga, anche SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ama particolarmente l’Agriturismo Pieve a Salti che figura nel gruppo degli sponsor della squadra di mountain bike, come sottolinea il Direttore, Leonardo Meiattini:

“Il team è già sei anni che viene da noi per la presentazione e negli ultimi anni riserviamo tutta la struttura per lo sponsor Soudal che organizza nei giorni di Strade Bianche il proprio meeting aziendale.  Le nostre 37 camere e i 9 appartamenti sono tutti pieni, come il grande salone della Vecchia Scuderia dove si svolge il gran gala di presentazione che ospita da qualche anno anche la squadra professionistica che ormai è diventata anch’essa di casa.  Lo scorso anno abbiamo brindato alla vittoria di Benoot alla Strade Bianche, speriamo di ripetere i festeggiamenti anche quest’anno e poter continuare ad essere orgogliosi per il nostro sostegno alla squadra che Soudal e Lee Cougan schierano nella mountain bike”

SGB Dryarn la carica dei mille

SGB Dryarn domenica il via

SGB Dryarn domenica 10 marzo  alle ore 9.00, a Medole al via la sfida per MTB su due percorsi

SGB Dryarn (fonte comunicato stampa)

SGB Dryarn (fonte comunicato stampa)

Alla Southgardabike Dryarn® (SGB Dryarn) arriva la carica dei mille! Quando mancano 5 giorni al via – domenica 10 marzo  alle ore 9.00, a Medole (MN) – il comitato organizzatore dell’ASD Pedale Medolese ha registrato con soddisfazione il superamento di quota mille iscritti!

Un successo che arriva già prima del via, dunque, per una gara che in questi 13 anni di storia è riuscita a diventare tappa fissa nel calendario degli appassionati. Merito del doppio percorso (un Marathon di 60 km e un Middle di 30 km) e delle non eccessive difficoltà dello stesso, leggermente rinnovato e sempre più sicuro, disegnato all’interno dei confini del parco delle Colline Moreniche del Garda.

In ogni caso, non mancherà lo spettacolo a Medole il prossimo weekend, garantito dalla nobiltà delle ruote grasse iscritta alla gara, la cui regina sarà la a due volte campionessa olimpica Paola Pezzo, madrina 2019 della Southgardabike Dryarn®, che partirà in prima linea combattiva come sempre a fianco di altri mille atleti.

Siamo sicuri che ai nastri di partenza della SGB Dryarn® quest’anno l’adrenalina sarà veramente alta, perché ad aggiungere pepe a questa edizione 2019 ci sarà la sfida per la conquista della maglia di Campione Regione Lombardia – Marathon.

Un’interessante sfida per il successo di giornata, al quale si aggiunge quello della classifica dei circuito Trek ZeroWind e della Coppa Lombardia MTB, per i quali la Southgardabike Dryarn®  è la prima prova.

Questo per quanto riguarda la gara del 10 marzo, con partenza del percorso Marathon alle 9.00, seguita da quella del Middle alle 9.25.

L’evento formato famiglia proposto dall’ASD Pedale Medolese, però, esordirà già nella giornata di sabato, quando toccherà ai mini-bikers della Baby Bike, impegnati nel pomeriggio (con partenza alle ore 16.00) con Paola Pezzo a fare da apripista e da spalla allo speaker Fabio Balbi, dopo il classico taglio del nastro.

Il tempo stringe quindi, AFFRETTATEVI! CLICCATE QUI e ISCRIVETEVI ora sul portale Winning Time! ⇒ Iscrizioni SGB Dryarn®  

Per tutte le informazioni sulle iniziative firmate Southgardabike Dryarn® potete visitare il nostro sito web oppure seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale mettendo il like a Southgardabike.

FONTE COMUNICATO STAMPA