Cassani: Agostoni 2019 più dura del mondiale

Cassani: “Agostoni 2019 più tosta del mondiale”

Cassani ha voluto parlare della edizione 2019 della Coppa Ugo Agostoni  in programma sabato 14 settembre

Davide Cassani

Davide Cassani

Si avvicina la Coppa Ugo Agostoni – Giro delle Brianze – Gran Premio Banco BPM. La classica è in programma sabato 14 settembre con partenza e arrivo a Lissone (Monza Brianza), sulla distanza di 195,500 chilometri.

Anche quest’anno gli organizzatori dello Sport Club Mobili Lissone hanno optato per il percorso comprendente nella fase centrale un circuito di 24, 500 chilometri da ripetere 4 volte. Il circuito della Brianza Lecchese comprende le scalate a Sirtori, Colle Brianza e Lissolo.

Significa che in un segmento di gara di 98 chilometri andranno superate 12 salite. In particolare, Colle Brianza e Lissolo hanno tratti molto impegnativi.

“La Coppa Agostoni – assicura Davide Cassani, supervisore delle Nazionali azzurre e commissario tecnico dei professionisti – ha un profilo altimetrico che è più impegnativo di quello del Campionato del Mondo 2019 in Inghilterra. La gara di Lissone costituirà un test molto importante per le mie valutazioni strategiche in vista del Mondiale”.

Le 12 salite nel segmento di 98 chilometri non consentiranno recupero. “Sarà come affrontare gli ultimi 100 chilometri del Mondiale”, ribadisce Cassani, che da corridore trionfò nelle edizioni 1991 e ’93 della Coppa Agostoni.

“Difficile ipotizzare ora come verrà affrontata dai protagonisti la Coppa Agostoni 2019. Di certo il finale favorisce il recupero. Comunque l’anno scorso l’ha vinta Moscon che è stato in gara il corridore che più ha creato selezione con attacchi sulle salite e nel tratto finale”.

Anche quest’anno la Coppa Agostoni è compresa nel Trittico Regione Lombardia; le altre prove sono Coppa Bernocchi e Tre Valli Varesine.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi