Bradley Wiggins: Armstrong mi ha cambiato la vita

Bradley Wiggins ha parlato a TalkSport Radio

Bradley Wiggins ai microfoni di TalkSport  ha parlato di Lance Armstrong e di come il texano ha cambiato la sua vita

Bradley Wiggins

Bradley Wiggins

Bradley Wiggins riesce sempre a stupire il pubblico con il suo modo di fare assolutamente non banale. Il britannico è stato recentemente ospite del programma “TalkSport” in cui ha parlato, naturalmente, di ciclismo.

La discussione ad un tratto si è spostata su uno dei personaggi più controversi del ciclismo di tutti i tempi: Lance Armstrong.  Proprio su questo tema il vincitore del Tour de France 2012 ha dimostrato ancora una volta di saper andare contro corrente. Se molti ciclisti attuali e passati hanno preso le distanze dal texano dopo la famosissima confessione delle pratiche dopanti, Bradley Wiggins ha mostrato un atteggiamento assolutamente opposto.

 

Bradley Wiggins: Lance è un personaggio iconico

Ai microfoni di “TalkSport”, Sig. Wiggins ha sottolineato come il controverso atleta americano abbia, di fatto, spinto il britannico a praticare il ciclismo.

Il detentore del record dell’ora ha espresso forte e chiaro il fatto che le vittorie annullate ad Armstrong perla questione doping non hanno minato le emozioni provate in quegli anni da un giovane Wiggo.

Tra Bradley e Lance i rapporti sono buoni tanto che i due si sentono spesso e il britannico ha apertamente raccontato come l’americano sia stato un suo idolo:

“Quando ho iniziato ad andare in bicicletta facevo finta di essere Lance Armstrong e nonostante gli accadimenti successivi non mi sento di modificare la mia visione su di lui ne rinnegare come mi ha fatto sentire quando avevo 13 anni”

Wiggins ha negato che lui e Armstrong fossero “grandi amici”, ma ha riconosciuto un “rispetto reciproco in termini di ciò che abbiamo vissuto, correndo l’uno contro l’altro”.

Wiggins ha scritto un libro, intitolato “Icone”, e uno dei capitoli è dedicato proprio a Armstrong

“Non posso affermare che Lance sia un’icona del ciclismo ma è certo che sia in qualche modo iconico, nel bene e nel male”

Quando nel 2009 Armstrong tornò a gareggiare i due si trovarono a competere al Giro d’Italia e al Tour de France quando i due battagliarono per salire sul podio di Parigi (ebbe la meglio Armstrong ma il risultato del texano fu cancellato a favore proprio di Wiggins).

“Lance ha pagato per quello che ha fatto, certo il ciclismo ha sofferto per quella vicenda ma al mondo accadono tante cose belle ma anche tante cose molto brutte. Vedo persone in televisione che vogliono solo compiacere e placare le persone che fanno loro le domande ma io ora ho cambiato posizione, posso dire esattamente quello che penso senza dovermi giustificare. Ho un’opinione e non a tutti piacerà, ma le colpe di ciò che è accaduto al ciclismo sono di molti”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi