Biking my world di Antonino Scuderi, recensione

Biking my world di Antonino Scuderi edito da Kimerik

Biking my world di Antonino Scuderi edito dalla Casa Editrice Kimerik, storia di un viaggio da Padova a Capo Nord contro la psoriasi 

Biking My Worls di Antonino Scuderi

Biking My Worls di Antonino Scuderi

Biking my world di Antonino Scuderi è un romanzo di viaggio, il diario di bordo di Antonino Scuderi Psicologo-Psicoterapeuta che ripercorre quaranta giorni in sella ad una bicicletta da Padova a Capo Nord edito da Kimerik.

Nato a Catania e trasferitosi successivamente a Padova, Scuderi è un grande appassionato di cicloturismo e, nonostante i problemi dermatologici che lo hanno colpito non ha mollato minimamente la sua bicicletta e, anzi, l’ha trasformata in uno strumento per sensibilizzare sul problema della psoriasi.

Se un viaggio da Padova a Capo Nord è una sfida titanica, anche affrontare una malattia autoimmune come la psoriasi inversa legata allo stress è una battaglia quotidiana e dura.

Se hai un nemico e gli dai un nome, forse diventa meno duro affrontarlo e allora ecco che Antonino Scuderi “battezza” la sua malattia Valerya e combatte per poter compiere il suo grande sogno di un lungo viaggio in Europa in sella alla sua bicicletta “Morella”.

La malattia, dopo un viaggio in sella sino a Berlino, esplode in tutta la sua aggressività ma Nino tiene duro, non molla, si informa e parte per quaranta giorni in giro per il continente Europeo incontrando persone, sconosciuti, scoprendo luoghi, immagini che si tatuano nell’anima e nella mente.

Un viaggio, come una malattia, può mettere paura ma se ti fai schiacciare dalla paura hai perso prima ancora di giocare e allora Nino Scuderi parte per un viaggio che lo porta a incontrare realtà sociali ed economiche diverse da quelle italiane tra inevitabili difficoltà e sorprendenti scoperte.

Se condividere in un libro il diario di un viaggio ricco di esperienze personali significa renderlo universale e approcciabile da tutti, compiere un viaggio continentale è un modo per sensibilizzare i lettori su come una malattia fastidiosa e a tratti imbarazzante può essere affrontata senza abbassare il capo.

Da questa avventura e con questi presupposti è uscito Biking my world, un libro ricco, ricco di emozioni, ricco di aneddoti che ci ha colpito e che consigliamo a chi si può intimorire al pensiero di realizzare un sogno enorme come l’attraversata dell’Europa in sella a una bicicletta.

In un mondo che troppo spesso vuole chiudersi, con una malattia che molto spesso porta a chiudersi in se stessi, Biking my world lancia un messaggio energizzante e positivo e lascia al lettore il piacere di immergersi, attraverso le pagine, in una moderna saga o, se preferite, in una avventura on the road.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.