Bernard Hinault: “Sono tutti asmatici?”

Bernard Hinault e il caso Froome: “Sono tutti asmatici”

Bernard Hinault, dura presa di posizione dell’ex corridore francese dopo la notizia della positività del leader della Sky.

Bernard Hinault

Bernard Hinault

Bernard Hinault è intervenuto sul caso della non negatività di Chris Froome in una intervista al giornale francese “Ouest France“. Il francese è stato molto duro sia con Froome che con il resto del gruppo attaccando pesantemente l’abuso del Ventolin: “Sono dispiaciuto, non pensavo questo di lui, ma una cosa è sicura: dobbiamo fermarci con il Ventolin, nel ciclismo sono tutti asmatici! Se hai bisogno di questi farmaci per correre, allora è meglio che non corri“.

L’ex campione non ha usato mezze misure nell’intervista al quotidiano francese: “Quando le cose vanno male, quando peggiora, ti fermi. Lui ha preso più della dose ammessa, è chiaro. Dirlo dopo, trovare delle scuse, è troppo facile“.

Il fuoriclasse britannico è risultato positivo al salbutamolo durante la scorsa Vuelta Espana per un utilizzo eccessivo del farmaco (lecito entro certi limiti quantitativi),   aFroome è stata riscontrata una presenza doppia rispetto al limite, e solo nei giorni scorsi la notizia è stata ufficializzata, mentre il corridore e la squadra erano stati informati già il 20 settembre.

Bernard Hinault: “Froome può essere finito”

Bernard Hinault ha parlato anche del futuro del corridore britannico non risparmiando parole pesanti: “Dopo il caso di Lance Armstrong, pensavo che tutti avessero capito, evidentemente non è cosi. Froome doveva stare attento, non prendere una doppia dose. Aveva vinto quattro Tour senza che ci fosse nulla di anormale. Adesso basta! La sua carriera potrebbe essere finita”. L’immagine del ciclismo è inevitabilmente scalfita da questa vicenda e le tante prese di posizione richiedono una risposta importante da parte dei massimi organismi che governano il ciclismo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi