Arnaldo Caverzasi ciclista varesino anni ’70

Arnaldo Caverzasi

Arnaldo Caverzasi

Arnaldo Caverzasi: la sua carriera

Arnaldo Caverzasi ciclista varesino in grado di vestire la maglia di leader al Giro della Svizzera 1971 e di vincere la Coppa Agostoni 1973

Arnaldo Caverzasi nasce a Porto Ceresio in provincia di Varese il 12 gennaio 1948. Arnaldo inizia a pedalare nella mitica  Società Ciclistica Alfredo Binda diventando presto uno dei ciclisti più promettenti ed ottenendo una cinquantina di vittorie tra allievi e dilettanti. Nel 1969 conquista la vittoria della Coppa Caduti Nervianesi e del Gran Premio Somma convincendo definitivamente i professionisti ad interessarsi al suo nome.

Arnaldo Caverzasi passa professionista nel 1970 vestendo i colori della Filotex, squadra toscana, guidata da Valdemaro Bartolozzi. La formazione è composta da tanti corridori toscani ma anche da tanti varesotti tra cui Ugo Colombo e Marcello ed Emanuele Bergamo. Arnaldo, al primo anno tra i pro, conquista la vittoria nella quarta tappa del Tour de Suisse da Arosa a Locarno.

L’anno seguente il ciclista varesino vince il Giro delle Tre Province – Camucia ed è nuovamente protagonista al Tour de Suisse 1971. Alla corsa elvetica Arnaldo vince la prima tappa da Zurigo a Zugo andando in fuga e tagliando il traguardo in solitaria con un margine di ben  1’46” sull’olandese Daan Holst. Grazie al margine acquisito Caverzasi indossa la maglia di leader della corsa per tre giornate  fino alla cronometro individuale quando viene presa dall’elvetico Louis Pfenninger. Caverzasi chiude il Giro di Svizzera quinto in generale a 2’12” dal belga  Georges Pintens.

Dopo un 1972 senza particolare squilli, in cui brilla solo per il terzo posto al Giro dell’Umbria dietro a Paolini e Poggiali, al Giro d’Italia 1973 sfiora la vittoria chiudendo terzo nella 17esima tappa e ottiene la vittoria della Coppa Agostoni 1973 di Lissone, prestigiosa corsa pre-mondiale in cui precede di 8 secondi Giacinto Santambrogio e Bitossi.

Arnaldo resta alla Filotex fino al termine della stagione 1975 vincendo la prima tappa del Grand Prix du Midi Libre per poi accasarsi alla Scic di Carlo Chiappano, con cui, nel ’76,  ottiene il terzo posto al GP Industria e Commercio di Prato alle spalle di Riccomi e Marcello Bergamo, al GP di Camaiore dietro nuovamente a Riccomi e il migliori risultato al Giro d’Italia dove chiude 19esimo.

Nel 1977 Arnaldo Caverzasi vince la prima tappa Tour de l’Aude per poi ritirarsi al termine del 1979 e dedicarsi all’attività di restauratore di mobili a Lugano.