Antonio Santoro positivo all’antidoping

Antonio Santoro

Antonio Santoro

Antonio Santoro positivo all’acetazolamide

Antonio Santoro, scalatore lucano, è stato trovato positivo all’acetazolamide, un principio attivo tipico degli anti impertensivi durante un controllo al Tour of Qinghai Lake dello scorso mese di luglio. L’UCI ha quindi comunicato la sospensione dell’azzurro per sei mesi, quindi fino al 28 gennaio 2018.

Un altro caso di doping che coinvolte un atleta italiano a pochi giorni dalla positività di Michael Bresciani. Da quello che si legge, però nel comunicato della squadra sembrerebbe che la colpa della positività sia ascrivibile esclusivamente al team: durante una tappa, Antonio Santoro ha sofferto di problemi di stomaco a causa dell’altura a cui la corsa si disputava. Il manager della squadra avrebbe somministrato al corridore una pillola contro il male di montagna che conteneva, appunto, l’acetazolamide, e non quella per il mal di stomaco. Il motivo dell’errore è nella marca del farmaco che era uguale per entrambe e ha indotto all’errore il dirigente.

Resisi subito conto dell’errore, sia la squadra che Santoro hanno comunicato il fatto all’UCI che ha creduto alla buona fede e quindi confermato la versione della squadra.

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *