Andrea Fattorini torna a correre

Andrea Fattorini torna a correre dopo il coma

Andrea Fattorini torna a correre dopo il terribile incidente d’auto che lo portò ad un coma di 40 giorni provocato da un’ematoma

Andrea Fattorini

Andrea Fattorini

Andrea Fattorini torna a correre dopo il terribile incidente che lo vide suo malgrado protagonista la mattina del 26 novembre 2017 lungo l’autostrada Firenze-Mare. Nelle prossimità di Serravalle Pistoiese vi fu un incidente stradale, Andrea Fattorini (classe 2002 della Montecarlo Ciclismo) era in auto assieme ad un conoscente, vedendo l’accadimento decise di scendere dal veicolo per prestare aiuto ai malcapitati. Proprio in quel momento sopraggiunse un auto che urtò il furgone protagonista dell’incidente che venne catapultato contro il povero Andrea che rimase schiacciato tra il mezzo e il guardrail.

Come si può dedurre dalla dinamica dell’incidente le condizioni del ragazzo apparvero subito gravissime, venne trasportato al CTO di Careggi a Firenze con un ematoma alla testa, la frattura del bacino e del femore. Presso il presidio toscano rimase in coma per ben 40 giorni per poi passare due mesi a letto a casa prima di poter impostare un percorso riabilitativo.

La grinta di Andrea Fattorini gli ha consentito di recuperare in tempi assolutamente rapidi tanto che lo scorso 19 febbraio i medici gli hanno dato l’ok per risalire in bicicletta.

Domenica scorsa la splendida notizia del ritorno alle corse (a Livorno) e già nel prossimo fine settimana sarà impegnato a Massa in un’altra prova. Va sottolineato come la positività e la forza d’animo di Andrea lo abbiano sostenuto in questo duro percorso.

Tra qualche settimana è previsto un ricovero in ospedale per un intervento chirurgico ad una gamba, siamo certi che la sua forza lo porterà a restare per poco lontano dalle corse.

Andrea è un talento del ciclismo toscano, da esordiente ha trionfano nel prestigioso Gp Città di Monsummano, quella in corso è una stagione importante per lui che nel 2019 passerà tra gli juniores e ci auguriamo che gli venga offerta la possibilità di continuare l’attività anche nella nuova categoria.

 

Condividilo sui tuoi socialShare on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi