Alain Prost dai Gran Prix alla Gran Fondo

Alain Prost ai Mondiali di Granfondo di Varese

Alain Prost, ex campione di Formula uno, si dedica da qualche anno al ciclismo tanto da aver partecipato ai Mondiali GF di Varese

Alain Prost e  Renzo Oldani

Alain Prost e Renzo Oldani

Alain Prost quattro volte campione del mondo di Formula 1 era al via dei Campionati Mondiali di Gran Fondo di Varese. Se negli anni 80 e 90 per il francese era abitudine vincere un gran premio formula uno oggi si dedica ai pedali con discreto successo.

Tanti ex campioni del mondo di formula 1, smessi i panni da pilota, hanno proseguito l’attività sportiva alcuni dei quali proprio col ciclismo.

Insomma la passione per la velocità non si dimentica facilmente così Alain Prost si è presentato nella Città Giardino soggiornando nella splendida cornice del Relais Cà Dei Santi di Varese per poi essere al via dei Mondiali di Gran Fondo nella categoria maschile tra i 60 e i 64 anni.

“Il professore”, soprannome dell’ex pilota francese, ha parlato con la stampa raccontando come è nata la sua passione per il ciclismo:

“Vado in bicicletta da ormai venticinque anni, prima l’obiettivo era restare in forma fisica, uscivo con gli amici per puro divertimento. Poi la passione è cresciuta ed ora eccomi ai mondiali anche se la classifica viene in secondo piano. Sono un ciclista che ama la salita ma che apprezza molto la velocità quando le discese sono meno tecniche. Mi piace il ciclismo e naturalmente la competizione ma qui sono in veste di amatore, chi ha vissuto come professionista nello sport sa bene come l’impegno richiesto sia esponenzialmente maggiore per i pro”.

Alain Prost ha poi speso parole sull’organizzazione dell’evento organizzato dalla SC Binda:

“non ero mai stato in questa zona ma devo dire che è davvero un territorio stupendo. In questi giorni ho frequentato il villaggio di partenza e ho trovato tutto molto ben organizzato e ho potuto tastare con mano l’entusiasmo della gente a cui con piacere non mi sono sottratto. Il ciclismo è uno sport popolano ed è bello condividere tanta passione con la tantissima gente iscritta a questo mondiale”.

 

“Alain Prost si allena costantemente, ama lo sport ed in particolare il ciclismo tanto da percorrere circa 8mila chilometri all’anno”

ha  raccontato Renzo Oldani, patron della “SC Binda” società organizzatrice dell’evento varesino.

 

Per la cronaca l’Italia ha fatto man bassa di medaglie al Mondiale di Varese con 16 medaglie vinte sulle 54 disponibili.

Con 3 ore 24 minuti e 36 secondi la vittoria della Granfondo è andata a  Tommaso Elettrico  mentre  la mediofondo è stata vinta da Marco Previde Massara con un tempo di 02:52:24.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi