Adriano Malori e Daniele Ratto nuovo progetto

Adriano Malori e Daniele Ratto esperienza al servizio dei cicloamatori

Adriano Malori e Daniele Ratto

Adriano Malori e Daniele Ratto

Adriano Malori e Daniele Ratto hanno dovuto, per motivi diversi, abbandonare presto il mondo dell’attività ciclistica professionistica. Adriano Malori ha annunciato lo scorso luglio l’abbandono dell’attività a causa del terribile incidente occorsogli al Tour de San Luis nel gennaio 2016 in Argentina mentre Ratto, dopo una carriera da fenomeno nelle categorie junior e under 23, non ha trovato fortuna tra i pro e ha corso lo scorso anno la sua ultima stagione in maglia Androni.

Malori dopo essere stato in coma per i postumi dell’incidente aveva ripreso con la bicicletta ma, evidentemente, le conseguenze non gli hanno consentito di proseguire con il professionismo ma, per restare in ogni caso nel mondo dello sport, l’ex Campione d’Italia ha così iniziato una nuova avventura come personal trainer. In questa nuova avventura si è avvicinato, appunto, a Daniele Ratto che ha aperto una  scuola di ciclismo per cicloamatori, la DR Academy, con cui organizza vacanze e training camp in Italia e all’estero.

Adriano Malori e Daniele Ratto ripartono da Benidorm

I due ex pro hanno unito, quindi, le forze e a febbraio partirà la prima tappa della loro avventura con un ritrovo di otto giorni a Benidorm, in Spagna. Malori e Ratto seguiranno i loro atleti con lezioni pratiche e teoriche per spiegare i fondamentali del ciclismo, entrare nei meccanismi di quelle cose che in TV sembrano banali ma non lo sono come il modo migliore per correre con la doppia file, i ventagli o le basi per correre una cronometro. In quest’ultimo fondamentale sicuramente le lezioni saranno di primo piano in quanto l’ex passista parmense aveva conquistato la medaglia d’argento ai Mondiali di Richmond nella prova a cronometro. I due ragazzi saranno affiancati da uno staff di esperti tecnici del settore: massaggiatori, fisioterapisti ed esperti di integrazione e nutrizione.

“Credo che questo progetto abbia un grandissimo potenziale e possa crescere molto col tempo. Non è così facile avere due ex professionisti che ti seguono e ti spiegano tecniche e tattiche della disciplina. Ogni appassionato di ciclismo può apprendere molto, da cose semplici ad aspetti più complessi di questo sport” ha dichiarato Adriano Malori.

La redazione di www.ciclonews.biz fa un grande in bocca al lupo a questi ragazzi che hanno avuto forse troppa sfortuna sulle due ruote ma che, da persone serie e preparate quali sono, sapranno creare un modello di formazione ciclistica sicuramente interessante.

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *