Annemiek Van Vleuten conquista l’oro a Bergen

Annemiek Van Vleuten medaglia d’oro ai Mondiali di Bergen

Annemiek Van Vleuten

Il podio con Annemiek Van Vleuten

Annemiek Van Vleuten riporta in olanda dopo quattro anni la medaglia d’oro nella cronometro donne élite, dopo Ellen Van Dijk che si impose nel 2013. Questa volta ad averee la meglio è stata la forte 34enne che aggiunge un altro successo ad un 2017 già ricco di vittorie. Alle spalle della Van Vleuten si è piazzata la connazionale Anna Van der Breggen che a chiuso al secondo posto staccata di 12″, terza piazza per l’australiana Katrin Garfoot.

 

Non eccezionali le prove delle nostre atlete: Elisa Longo Borghini e Lisa Morzenti hanno chiuso rispettivamente 18esima e 24esima. La nostra nazionale si rifà con l’ottimo ed inaspettato argento conquistato da Antonio Puppio nella prova contro il tempo di categoria.

 

Antonio Puppio che colpo a Bergen

Mondiali Bergen 2017, crono junior: Puppio d’argento, oro a

Antonio Puppio

Il podio con Puppio

Antonio Puppio, a ventiquattro ore dall’impresa delle colleghe Pirrone e Veglia, conquista una splendida medaglia d’argento nella cronometro dei ragazzi. Il varesino si arrende al solo britannico Thomas Pidcock già campione del mondo di ciclocross e più adatto al percorso tortuoso della prova odierna.

 

 Pidcock ha fermato il cronometro a 28’02″15 mentre Antonio ha impiegato 12 secondi in più delll’inglese. La terza piazza è andata al polacco Filip Macjejuk, indietro tredici secondi dal vincitore, mentre uno dei grandi favoriti, il corridore di casa Andreas Leknessund, è soltanto ottavo.

“Non ci saremmo mai aspettati un simile exploit di Puppio, l’entusiasmo e la fiducia sono cresciuti con il passare dei chilometri e ora possiamo festeggiare questa splendida medaglia” ha commentato  il commissario tecnico Rino De Candido.

 

Israel Cycling Academy ingaggia un musulmano

Israel Cycling Academy squadra israeliana ingaggia il turco Örken

Israel Cycling Academy

Ahmet Örken

Israel Cycling Academy è l’esempio di come a volte lo sport possa essere precursore rispetto alla politica, fa storia, infatti la firma di Ahmet Örken. Il team che è una delle candidate principali per ottenere una wildcard per il prossimo Giro d’Italia che partirà da Gerusalemme ha infatti messo sotto contratto il corridore turco e non è una cosa da dare per scontata visto la religione musulmana del corridore.

 Örken, attualmente in forza alla Torku Sekerspor, ha ventiquattro anni ed ha conquistato quattro vittorie in stagione tra cui due tappe del Tour of Qinghai Lake grazie alle due doti di velocista.