TREMOSINE BY NIGHT ISCRIZIONI APERTE

Tremosine By Night la caccia ai posti è aperta!

Tremosine By Night

Tremosine By Night

È iniziata venerdì 1 settembre la raccolta delle adesioni per la Tremosine by Night (Tremosine del Garda), la mitica corsa attraverso i 100 anni di storia che percorre l’affascinante strada della Forra che dalle sponde del Lago di Garda risale fino a Vesio di Tremosine. Torna nella serata di sabato 16 settembre uno degli appuntamenti più attesi ed emozionanti che gli atleti e gli amanti delle lotte contro il tempo potranno scegliere di vivere in sella alla propria bici da strada, cavalcando la propria mtb oppure partecipando alla sfida running.

Tre soluzioni, tre sfide differenti, un’unica emozionante avventura ma solamente 250 posti disponibili che verranno messi a disposizione in soli 15 giorni. Già, perchè se da oggi sino alle ore 12.00 di venerdì 15 settembre il costo d’iscrizione è fissato a €16,00, e seppure il giorno della gara sia comunque possibile iscriversi alla quota di €25,00 direttamente presso la segreteria di gara, fatte attenzione, perchè la Tremosine By Night chiuderà le adesioni al raggiungimento dei 100 podisti e dei 250 ciclisti (strada+mtb) per motivi di sicurezza, indipendentemente dal giorno in cui questo numero verrà raggiunto.

La caccia ai pochi posti disponibili è già aperta ed a fronte delle richieste è già chiaro che non tutti potranno assicurarsi un posto per questa fantastica avventura. Il fattore tempo è dunque importante fin dalle fasi iniziali, ancor prima dello start che verrà dato dal lungo lago diCampione del Garda, nell’ormai tradizionale cornice offerta da una delle località gardesane più importanti e conosciute da sportivi e turisti di tutta Europa, e non solo!

Toccherà poi all’affascinante salita della Forra scrivere l’ennesima pagina di storia..sportiva.11km con 550 mt di dislivello, una emozione infinita che scorre nel cuore delle montagne, tra rocce, gallerie e cascate naturali, sino all’abitato della frazione di Vesio di Tremosine sul Garda.

Apertura iscrizioni venerdì 1 settembre:

– € 16,00 dal giorno 01/09/2017 al 15/09/2017, ore 12.00

– € 25,00 il giorno 16/09/2017, presso la segreteria dalle ore 16.00 alle ore 19.00

 

Info tremosinebynight.it/

Rafal Majka vince a Sierra De La Pandera

Rafal Majka vince, Nibali attacca e Froome risponde

Rafal Majka vince

Rafal Majka in trionfo

Rafal Majka vince la 14esima tappa della Vuelta a España, che andava da Écija all’arrivo in salita di Sierra de La Pandera. Tappa caratterizzata da una lunga fuga in cui Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) è  presente con Davide Villella (che ottiene punti per la classifica GPM) e Rui Costa, ultimo a cedere al suo ritmo, oltre ad altri corridori.

Mentre il polacco sulla salita finale non molla un secondo e va a conquistare una splendida vittoria, alle sue spalle si scatena la bagarre, con le squadre dei rivali di Froome (Astana, Bahrain, Trek, Katusha, Quick Step), che hanno aumentato l’andatura già da 70 km dall’arrivo. La tappa dei big esplode a circa 4 km dall’arrivo quando è Esteban Chavesa tentare il primo attacco, l’azione del colombiano desta il nostro Vincenzo Nibali che risponde subito seguito da un grande Alberto Contador. Vincenzo spinge a fondo, alle sue spalle la Sky mantiene un buon ritmo; Contador si incolla alla ruota dello squalo che tiene un rapporto lunghissimo. Nella coda del gruppo arranca il Campione Italiano Fabio Aru che resiste di puro orgoglio facendo un po “l’elastico”.

Nibali e Contador provano a resistere ma quando Chris Froome fa una “frullata” delle sue ecco che in un attimo i due vengono ripresi. A quel punto il gruppetto si ricompatta ed a un chilometro e mezzo dall’arrivo è Miguel Ángel López (Astana)  che con una bella sparata riesce a fare il vuoto alle sue spalle. Lopez giunge al traguarco con 27 secondi di distatto dal Polacco Majka. Terzo giunge il nostro Vincenzo Nibali con Froome, Zakarin e Kelderman a 31″,  Contador cede sei ulteriori secondi, Chaves arriva a 57″ e Aru a 1’03”.

La nuova generale vede Nibali a 55″ leggermente più vicino a Froome grazie all’abbuono per il terzo posto. Kelderman (2’17”) e Zakarin (2’25”) superano Chaves (2’39”), mentre Aru (3’09”) sale al sesto posto ai danni di De La Cruz (3’11”).

 

Gp Carnago annullato! Atto doloso?

Gp Carnago annullato per gasolio sulla discesa

GP Carnago

Il via della corsa

GP Carnago, una brutta notizia arriva dalle strade varesine per una corsa storica che in passato vedeva competere i professionisti ed ora destinata ai dilettanti organizzata dalla S.C. Carnaghese. Purtroppo il Gp Industria Commercio e Artigianato Carnaghese, in programma questo pomeriggio sulle strade della Provincia di Varese, è stato annullato:  al primo giro del circuito motostaffette e buona parte degli atleti sono finiti per terra in un tratto di discesa, a causa della presenza di una lunga striscia di gasolio per terra, la giuria di corsa ha prevo l’inevitabile decisione di sospendere la gara.

“Mi dispiace che dopo quarantacinque anni questa gara abbia vissuto una situazione del genere” poche parole, rotte dalla commozione, per il presidente della Società Ciclistica Carnaghese Adriano Zanzi. “Una lunga striscia di gasolio sul manto stradale ha compromesso la sicurezza della competizione – continua Zanzi – e non c’è stata la possibilità in breve tempo di potere avere le autorizzazioni per un tracciato alternativo. In accordo con la Polizia Stradale e la Direzione Gara abbiamo così deciso, dopo diverse consultazioni, di annullare la gara”

La giornata a Carnago era iniziata con il cielo pieno di nuvole, poi le premiazioni dei due tricolori Gianluca Milani e Matteo Moschetti da parte di Maurizio Giovanella e il via in perfetto orario poi la serie di cadute, il gruppo tremendamente frazionato con corridori attardati per gli incidenti e la giuria che prende la sofferta decisione di sospendere e poi annullare la storica corsa.

“Purtroppo non è dipeso dalla nostra volontà l’annullamento della gara – afferma Zanzi – abbiamo fatto tutto il possibile come sempre nelle nostre organizzazioni e sono contento che corridori, direttori sportivi e addetti ai lavori abbiano capito la delicata situazione.Il Glran Premio Carnaghese il prossimo anno con l’entusiasmo di sempre”

 

Arnaud Démare vince la Brussels Cycling Classic

Arnaud Démare vince la Brussels Cycling Classic

Arnaud Démare

Arnaud Démare

Arnaud Démare ci era andato molto vicino nelle ultime edizioni della corsa belga, nel 2014 con un terzo posto e p l’anno scorso con una seconda posizione e quest’anno è riuscito nel conquistare l’intera posta. Uscito dal  Tour de France, il velocista della FDJ non aveva brillato particolarmente, ma aveva conquistato un secondo posto nell’EuroEyes Cyclassics di Amburgo ma nonostante ciò non è stato selezionato dal CT francese per i prossimi Campionati del Mondo di Bergen.

Oggi però le cose sono andate in modo positivo per il forte corridore francese. La gara è stata caratterizzata da una fuga di cinque corridori a cui se ne sono aggiunti altri 10 a circa 75 chilometri dall’arrivo. Il ritmo alto ha portato al ritiro di Kittel e Bouhanni, due potenziali rivali di Arnaud.

Quando il gruppo ha ripreso i fuggitivi di giornata, compreso Matthias Brändle che ha coraggiosamente resistito fino ai 1500 metri dall’arrivo, è stato il momento di impostare la volata. Arnaud Démare è partito lungo e si è difeso dal tentativo di rimonta dello sloveno Marko Kump (UAE) che ha chiuso secondo anticipando André Greipel.

 

Quattro italiani nei dieci: Riccardo Minali (Astana), Marco Canola (Nippo-Vini Fantini), Manuel Belletti (Wilier-Selle Italia) e Davide Martinelli (Quick-Step Floors) che occupano le posizioni dalla settimana alla decima.

Coppa Bernocchi 2017 presentazione

Coppa Bernocchi 2017 presentazione della corsa

Coppa Bernocchi 2017

Coppa Bernocchi 2017

Coppa Bernocchi 2017, giunta alla 99^ edizione, si disputerà giovedi 14 settembre. La corsa, nata nel 1919 per iniziativa di una famiglia di imprenditori tessili, Antonio Bernocchi e i fratelli Andrea e Michele ed organizzata dall’Unione Sportiva Legnanese, fa parte della Ciclismo Cup. Il campione uscente è Giacomo Nizzolo, tanti i nomi illustri all’interno dell’albo d’oro da Vincenzo Nibali a Gino Bartali, Felice Gimondi, Francesco Moser, Beppe Saronni ed Elia Viviani.

Coppa Bernocchi 2017: Il Percorso

Percorso inalterato per la 99^ Coppa Bernocchi, partenza a Legnano e arrivo previsto per le 16.00 circa sempre nella città del carroccio. 194 km in totale, primo tratto in linea da 45km, successivamente si percorrerà il circuito della Valle Olona (16,7km da percorrere sette volte) con le salite di Castiglione Olona (315 metri d’altitudine) e Morazzone (380 metri).  I sette passaggi sulle due vette all’interno dell’anello costituiscono il puntostrategico della gara in cui si pòtrà fare la selezione selezione per evitare l’arrivo in volata.

Coppa Bernocchi 2017: Lasting List

24 le squadre al via4 WorldTeams (UAE Team EMirates, Bahrain-Merida, Astana, Bora-Hansgrohe), 9 Professional (Androni-Sidermec, Bardiani-Csf, Nippo-Vini Fantini, Wilier-Selle Italia, Delko Marseille, Fortuneo-Oscaro, Gazprom-RusVelo, CCC Sprandi, Israel Cycling Academy),8 Continental (Sangemini-MGKVis, GM Europa Ovini, D’Amico-Utensilnord, Dimension Data for Qhubeka, Unieuro Trevigiani, Tirol Cycling Team, Lokosphinx, Adria Mobil) a queste vanno aggiunte la Nazionale Italiana e quella della Svizzera.

Coppa Bernocchi 2017: In TV

Diretta tv su Rai Sport e Bike Channel.

Ramunas Navardauskas sottoposto ad Ablazione

Ramunas Navardauskas ablazione riuscita

Ramunas Navardauskas

Ramunas Navardauskas

Ramunas Navardauskas della Bahrain Merida, secondo quanto comunicato dal team,  è stato sottoposto con successo ad un intervento ablativo volto a correggere l’aritmia cardiaca che lo ha condizionato in questa stagione. Il forte corridore lituano aveva iniziato la stagione 2017 con la vittoriaalla Vuelta a San Juan prima di incontrare noie fisiche,che lo hanno portato ad essere operato a Monaco di Baviera.

Queste le dichiarazioni del Dottor Carlo Guardascione, parte dello staff medico della Bahrain Merida: “L’intervento su Ramunas Navardauskas ha avuto esito positivo. Il problema è stato localizzato nel nodo sinoatriale. Il ragazzo potrà lasciare la clinica in questi giorni e dovrà prendere anticoagulanti per le prossime 6/8 settimane. Durante questo periodo potrà continuare ad allenarsi sui rulli. Si procederà con monitoraggio ed accurati esami per valutarne il recupero”.

“Voglio ringraziare il personale dell’Herzzentrum Clinic di Monaco di Baviera per l’attenzione e la prefessionalità dimostrata, mi sento bene e sto recuperando nel modo ottimale” sono state le parole di Navardauskas, soddisfatto anche Brent Copeland: “Siamo felici che tutto sia andato per il meglio, Ramunas è un corridore di primo piano del team e sicuramente stiamo risentendo della sua mancanza, non vediamo l’ora di riaccoglierlo nel team”.

Ablazione cos’è?

L’ablazione transcatetere è una pratica mininvasiva utilizzata nella cura delle aritmie. La procedura viene svolta in un laboratorio di elettrofisiologia cardiaca, in associazione a uno studio elettrofisiologico del cuore.  L’ablazione mediante radiofrequenza è in grado di trattare in sicurezza, e spesso di curare, numerosi tipi di aritmie, consentendo di evitare l’utilizzo di farmaci antiaritmici. (fonte wikipedia)

Val di Fassa Bike, si avvicina l’evento

Val di Fassa Bike in programma il 9 e 10 settembre

VAL DI FASSA BIKE

VAL DI FASSA BIKE

C’è grande fermento a Moena per la 10° Val di Fassa Bike. Il Comitato Organizzatore sta mettendo in campo tutte le sue forze per rendere indimenticabile il weekend di gara del 9 e 10 settembre con diverse iniziative collaterali dedicate sia agli appassionati di mountain bike che ai turisti della Val di Fassa.

AREA EXPO E KIDS CORNER

Piazzale Navalge, fulcro della manifestazione, si animerà già sabato 9 settembre con l’apertura dell’Area Expo dove troveranno spazio i principali marchi legati al mondo della mountain bike italiana ed internazionale. Domenica mattina, vicino al traguardo e all’Area Expo, ci sarà anche il divertentissimo Bungy Trampolin e dalle ore 10:30 alle 12:30 i bambini potranno giocare insieme ai simpatici animatori dell’Associazione Bambi.

VAL DI FASSA BIKE BOYS

Nel pomeriggio di sabato, con ritrovo dalle ore 13:00, il parco Vischia de Sach, situato appena fuori dal centro di Moena, ospiterà la consuetagara per bambini e ragazzi, dai 6 ai 16 anni, che ogni anno si svolge alla vigilia della Val di Fassa Bike. Per partecipare basta scrivere all’indirizzo matordes.pamela@hotmail.it oppure chiamare il 349 0553401 (Fabio – chiamare dopo le ore 17:00) o il 347 5064650 (Pamela) con possibilità di iscrizione tramite fattore “K” codice 128676. Sono previsti più circuiti di facile e media difficoltà, di lunghezza variabile a seconda della categoria. Le iscrizioni alla Val di Fassa Bike Boys si chiuderanno giovedì 7 settembre alle ore 22:00 per riaprirsi sabato 9 settembre dalle ore 13:00 alle 14:00 presso il campo gara. Costo: € 6,00. Pacco gara a tutti gli iscritti e premiazione dei primi tre classificati per ogni categoria (Topolini M/F – Pulcini M/F – Baby M/F – Cuccioli M/F – Esordienti M/F – Allievi M/F).

 

FESTA IN PIAZZA E SPETTACOLO DI BIKE TRIAL

Il weekend entrerà nel vivo sabato sera in Piaz de Sotegrava a Moenacon la presentazione ufficiale della gara e la consegna dei pettorali ai top bikers che si contenderanno la vittoria nella 10° Val di Fassa Bike. Seguirà la spettacolare esibizione di Bike Trial con le evoluzioni mozzafiato di Daniel Degiampietro ed Ezio Zeni, atleti della società Racing Fiemme e Fassa asd, musica ed effetti speciali per una serata adrenalinica e ricca di emozioni… soprattutto per i più piccoli!

IMPEGNO SOCIALE – LOTTERIA PER MIRKO 

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Bambi, la 10° Val di Fassa Bike darà spazio anche alla beneficenza con una lotteria che mette in palio una Fat Bike 20. Il ricavato di tutti i biglietti venduti sarà devoluto a favore di Mirko Toller, splendido ragazzo di Segonzano affetto da SMA di tipo 2, per l’acquisto di un automobile idonea ai suoi spostamenti. L’estrazione del premio verrà effettuata domenica 10 settembre durante lo svolgimento della gara. Info e vendita biglietti: Ufficio Moena Perla Alpina, Piaz de Sotegrava (tel. 0462 565038). Sabato 9 settembre alle ore 21:00 Mirko Toller parteciperà anche alla presentazione ufficiale della Val di Fassa Bike parlando dello spot girato con Checco Zalone per la campagna di raccolta fondi di Famiglie Sma.

Maggiori info su www.valdifassabike.it

Brussels Cycling Classic 2017 presentazione

Brussels Cycling Classic 2017 ecco tutti i dettagli

Brussels Cycling Classic 2017

Brussels Cycling Classic 2017

Brussels Cycling Classic 2017, giunta alla edizione numero 97 va in scena sabato 2 settembre. La competizione venne dieata nel lontano 1893 dai giornalisti Lucensky e Minart del giornale La Bicyclette. La denominazione originaria era Parigi-Bruxelles in quanto il percorso metteca in comunicazione le due capitali Europee mentre, attualmente, si corre interamente in territorio belga.

Nel 2016 a vincere fù Tom Boonen, l’australiano Robbie McEwen detiene il record di successi (cinque). L’ultimo vittoria tricolore  risale al 1998, quando fù Stefano Zanini a completare un tris azzurro cominciato con le affermazioni  di Andrea Tafi (1996) e Alessandro Bertolini (1997).

Brussels Cycling Classic 2017: Il Percorso

Il tracciato della gara belga è pressochè invariato con i suoi 201.3 i chilometri da percorrere, caratterizzati da 13 cotes (dal Vossemberg dopo 14 km al Menisberg a 42 km alla conclusione) che però, visto appunto la lontananza dall’arrivo, difficilmente influenzeranno sull’esito finale della competizione. La vittoria finale dovrebbe essere un discorso per le ruote veloci.

Brussels Cycling Classic 2017: Starting List

Sono 22 i team al via: 9 WorldTour(Ag2R La Mondiale, FDJ, Quick Step Floors, Lotto Soudal, Bora-Hansgrohe, Team Sunweb, Astana, UAE Team Emirates, Trek-Segafredo); 12 Professional (CCC Sprandi, Delko Marseille, Fortuneo-Oscaro, Direct Energie, Roompot, Gazprom-RusVelo, SportVlaanderen-Baloise, Wanty-Groupe Gobert, WB Veranclassic, Veranda’s Willems-Crelan, Nippo-Vini Fantini, Wilier-Selle Italia) e1 Continental (Cibel-Cebon).

Attenzione a: Marcel Kittel (Quick Step), Andre Greipel (Lotto Soudal), Arnaud Démare (FDJ), Sam Bennett (Bora-Hansgrohe), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Bryan Coquard (Direct Energie). Per l’Italia al via, tra gli altri, Riccardo Minali(Astana), Andrea Guardini (UAE Team Emirates), Jakub Mareczko (Wilier-Selle Italia) e Marco Canola(Nippo-Vini Fantini).

Tour of Alberta: dominio Rally Cycling

Tour of Alberta: Huffman vince, secondo Kuss

Tour of Alberta

Evan Huffman esulta

Tour of Alberta, differenze importanti in chiave classifica fin dalla prima tappa con l’arrivo a Marmot Basin Ski Area, posto 162 km dopo la partenza. La frazione è stato un vero trionfo per la Rally Cycling, formazione Continental statunitense, che ha occupato quattro posizioni fra le prime otto (tra cui le prime due).

La vittoria è andata al ventisettenne statunitense (ex corridore dell’Astana) Evan Huffman che ha portato il personale record stagionali di vittorie a quota sei. Alle sue spalle, con un ritardo di 15 secondi, ecco il suo compagno di squadra e connazionale Sepp Kuss. Terza piazza per Tom Jelte Slagter della Cannondale-Drapac giunto con 28 secondi di distacco. A seguire hanno terminato Chris Jones (UnitedHealthcare) a 30″, Jack Burke (Aevolo) a 32″, Alex Howes (Cannondale-Drapac) a 38″, Colin Joyce (Rally Cycling) a 41″, Rob Britton (Rally Cycling) a 42″, Taylor Shelden (Jelly Belly p/b Maxxis) a 44″ e James Piccoli (Elevate-KHS) a 47″.

Evan Huffman va, naturalmente, ad indossare la maglia di leader di questa edizione del Tour of Alberta.